un se n’ha più..

Un anno fa, in questi tempi, qui in Toscana eravamo più o meno nella stessa situazione, tra neve, gelo e freddo polare. Allora dissero che era capitato tutto all’improvviso e non erano riusciti ad organizzarsi e così scuole mezze aperte e mezze chiuse, strade impercorribili con neve ghiacciata da ogni parte.. insomma, tutto bloccato! Fatto sta che quest’anno ci hanno pensato per tempo e già da Agosto ci hanno obbligati (dico..noi toscani) ad acquistare le catene per le auto e a tenerle sempre in macchina e ci hanno tenuti sul chi vive attimo dopo attimo.

Negli ultimi tempi, diciamo da una settimanetta in qua, assistevamo nei vari tg alle funeste previsioni meteorologiche e dicevamo tra noi: “Che Iddio ce la mandi buona..” e devo dire che in effetti la bomba siberiana che ci è piombata addosso è stata proprio “buona” ovvero di qualità e quantità sopra del comune (permettetemi un pizzico d’ironia)…. sì, oserei dire proprio al di sopra del Comune …ovvero dell’Amministrazione Comunale.

Ieri alle 14,45 alla tv annunciarono che nel giro di un quarto d’ora sarebbe nevicato a Firenze e io, che (disgraziata) sono a letto influenzata, mi son detta: “Eccoci.. cominciano le danze!” e ..non ci crederete, alle 15,05  la neve è arrivata anche davanti alla mia finestra, in perfetto orario!

Alle 18 è stata attuata l’ordinanza del Sindaco sulle scuole chiuse.. ordinanza che era stata preparata già il giorno prima (vedi te che efficienza in questo paese medievale?!) e poi hanno cominciato a trafficare le ruspe con la pala per la neve e gli spargi sale della Protezione Civile e tutto questo viavai di mezzi di soccorso è durato fino alle 2 di notte. “Ammappete.. vuoi vedere che stavolta se ne esce con dignità!” Non ero arrivata nemmeno ad accentare la “a” della parola dignità che si è scatenato il finimondo!

Tempo zero è andata via la luce.. vi chiederete: “Senza luce alle 2 di notte che problemi ci sono?”.. e allora ve lo dico io: pensate ai riscaldamenti, alle caldaie ferme, alle stufe a pellets inutilizzabili, alla casa esposta al vento siberiano ..al freddo e al gelo… al telefono e al modem ko,,che non puoi nemmeno avere comunicazioni perchè i numeri di telefono ce li hai su internet…

Qualcuno in casa mia (leggasi “mia figlia”) ha pensato che in fin dei conti anch’io, con la mia febbretta,  rappresentavo un tiepido approdo e detto fatto si è venuta a rintanare nel lettone, alle mie spalle, quatta quatta come se avesse trovato il bue e l’asinello della capannuccia.  A quel punto, come se tutto ciò non bastasse, il mio impianto di allarme casa,  supertecnologico che comunica con me via sms, si è messo a smattare e ha pensato bene di dirmelo sul cellulare in tutti i modi possibili e immaginabili.  Gli sms si susseguivano a raffica e la centralina mi diceva: “assenza di rete!” (voleva dirmi che qualcuno, forse qualche abile ladruncolo, aveva tolto la corrente), poi, dopo poco: “Ritorno rete!” (evidentemente era felice che tutto era tornato a posto) e dopo poco di nuovo  “assenza di rete!” .. e poi ha cominciato con i piagnistei: “Ho la batteria un po’ scarica”..  mi sembrava quasi di percepire il “sob” di chi sta male! Ogni volta il monitor del cellulare (silenzioso) si illuminava e rischiarava il soffitto della camera così che io pensavo che tutto era tornato normale e che era la luce della lampada sul comodino, ..ma mi sbagliavo. Nulla tornava normale. Alla fine il cellulare è morto per via che aveva finito la carica (ufficialmente è così ma forse l’ho scaraventato da qualche parte..) e io, in quel delirio, ho cominciato a pensare che l’anda e rianda della corrente mi avrebbe bruciato il frigorifero e non sopportando quell’idea mi sono alzata, al freddo, al buio, con la febbre,..e, a tastoni, ho cercato di raggiungere l’interruttore e staccarlo e non so come, ce l’ho fatta. A quel punto era l’alba e il chiarore che penetrava da qualche spiraglio della persiana un po’ mi rassicurava, tant’è che penso di aver sorriso all’idea di tornare al calduccio del mio giaciglio. Però prima di tornare a rincattucciarmi nell’angolino del mio letto,ho pensato bene di andare al bagno…e della serie “le sventure non vengono mai sole” dalle tubature non usciva più nemmeno una goccia d’acqua! … Gulp.. naaaaaaaaaaaaa,,, pure l’acqua manca! Mavvafff……..

Paese medievale,… organizzazione del giurassico!

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

30 pensieri su “un se n’ha più..”

  1. beh, se adesso scrivi, la corrente è tornata, e spero che l’acqua si sia sghiacciata nelle tubature!
    La febbre come va?
    Qui da me tutto bene, tranne che sono chiusa in casa perché nevica e non ci si può muovere. Noia davanti alla tv, non ho voglia di leggere, al pc non c’è nulla, la sparizione di splinder mi ha lasciata un po’… vuota. Ho salvato tutto, non caricherò nulla da nessuna parte, e non sono capace di ricominciare……
    però, mi sei rimasta Tu, vedi 🙂 !!!! Un bacione!

    "Mi piace"

    1. Willa, sai che per me è sempre un piacere immenso ritrovarti.. però ti incontro qui, quando vengo a trovarti mi perdo sempre un po’ e non so dove seguirti :-)..Sai, la vecchiaia… 😉 Per il resto ti dico che sto un po’ meglio ma sono sempre a letto con la febbre e la tosse.. Guardo la tv, sbircio il pc e mi rilasso tanto 🙂
      Per quanto riguarda splinder io ora sono più arrabbiata che altro,.. aveva promesso il redirect e per un periodo aveva anche dato questa opportunità, invece, ora, utilizza i link dei nostri blog sui motori di ricerca per l’indirizzamento alla loro piattaforma! Se per esempio clicchi sul link della poesia di Gibran qui sulla destra (link che indirizzava al mio blog splinder) ti trovi a diritto su peeplo (o come diamine si chiama) indirizzato alla ricerca di una voce inerente al tema.. Scorretto da matti! Io aggiornerò i miei link alla svelta ma spero che anche i motori di ricerca facciano lo stesso. Avevo più di 100 visite al giorno provenienti da Google e che ora vanno a finire lì..
      Un abbraccio grande,, torna presto, mi raccomando 🙂

      "Mi piace"

      1. In realtà io non scrivo più, e l’unica cosa che ho tenuto è il blog qui, di Sly. Sempre qui e sotto questo nome avevo aperto anche un nuovo Pillole di Jazz, ma so che chi me l’ha fatto chiudere mi cerca sempre, quindi non scriverò più nemmeno li 😦
        Per splinder, in effetti hanno scollegato tutti i server, e quindi tutto quello che era collegato a splinder o faceva riferimento a splinder finisce sul link che hai citato, in pratica nel nulla….. devi sistemare i link facendo riferimento a qui, non più a un server scollegato…… e pensa che chi aveva fatto il redirect sul template se l’è visto sparire, mentre è rimasto quello che si era messo nei loro link, che però funzionava solo per il 30% di chi ha provato a usarlo 😦
        Io ti leggo sempre perché mi arrivano le email, ma avendo cambiato lavoro, ho proprio poco tempo per scorrazzare, almeno fino a quando non mi assesto e non torno a casa sfinita. Ora sono a casa perché è tutto bloccato per la neve, e domani non migliora, nevica di brutto qui !!!

        "Mi piace"

        1. ah, ho capito. Io ho quasi terminati di risistemare tutti i link, le categorie, i tag, le immagini…i vecchi post.. è stato un lavoro di ore ma alla fine sono contenta di essere qui, sa di nuovo…e di buono 🙂 Poi ho i miei alti e bassi e non sono tanto assidua..ma alla fine del gioco..chi se ne frega 🙂 L’importante è esserci. Spero tu sia felice nel nuovo lavoro, ma non fare come prima che ti stressavi troppo.. Un abbraccio 🙂

          "Mi piace"

  2. stessa identica situazione da me…ieri sere il nostro sindaco manda un comunicato su FB , premettendo che aveva iniziato a snevicchiare dalla prima mattina, ma solo robetta, andando sempre infittendosi, tutto sotto controllo,,stasera partiranno gli spargisale poi gli spazzaneve e scuole aperte…..sì..benissimo solo che alle 13 di oggi traffico in tilt, mezzi pubblici che non circolano, energia elettrica che salta….. nel comunicato di stasera ci dice che la situazione è peggio di quel che immaginava, ci invita a rintanarci in casa a non uscire se non per gravi emergenze e domani scuole chiuse…..appunto se ne parla da giorni, ma è sempre la solita storia alla resa dei conti siam sempre nel caos…..
    Buonanotte 🙂

    "Mi piace"

  3. Febbre o no, mi hai divertito!;)
    Però c’ho una domanda: Ma come in un bel paese medioevale vi serve pure l’allarme con il commutatore telefonico? Ovvìa, la sera si chiuda la porta del paese e ‘un ci si pensi più fino al mattino! hehe
    Qui la neve s’è tenuta altina, sui 300 metri. Forse nevicherà nel fine settimana. Adesso ci sono 3 gradi e di sicuro stanotte gelerà. Però, oh, è il tempo suo, non lamentiamoci troppo;)
    Caio

    "Mi piace"

    1. no no.. e chi si lamenta! 🙂 Io sto al calduccio e questo mi piace 🙂 In quanto al mio “Castello insigne” come lo chiamava il Boccaccio, ..ormai non ha più le porte sicure (guarda il mio post di una settimana fa) e ci si arrangia come si può 🙂
      Ehi, Alfonso, dove ti trovo? (oltre che a insegnare Numismatica etc etc…) 🙂

      "Mi piace"

        1. allora vengo a trovarti lì 🙂 Mi dispiace per l’incidente e mi dispiace anche di non essere stata tra le amiche che ti hanno aiutato, ma c’è mancato poco che non riuscivo a risolvere nemmeno i miei problemi… 😦

          "Mi piace"

  4. Bella nottatina, complimenti!
    Ma consolati, almeno tu stamani sei rimasta a casa, e non sei dovuta andare a scuola a sfidare il freddo e il gelo, rischiando l’osso del collo sul ghiaccio, restando coi piedi molli fino alle dieci, per otto soli ragazzini…
    P.s.: stai al calduccino sotto le coperte, un bel libro, un po’ di blog e tutto passa, anche l’influenza!

    "Mi piace"

  5. Ma almeno lì le scuole le hanno chiuse, i mezzi spargisale/sabbia e spalaneve girano…
    Qui nooooooooooooooooo!!!!!
    Il sindaco ha detto che deciderà domattina…. quando? quando ormai tutti si sono mossi per portare i figli a scuola? Perché è pacifico che te li portano, magari camminando in mezzo alla statale perché i marciapiedi sono impercorribili, ma te li portano….

    "Mi piace"

  6. Da noi l’Enel ha avvisato che venerdì stacca la corrente dalle 8,30 alle 12,30, domani scrivo all’Enel, al prefetto, al sindaco, al governatore. E’ mai possibile progammare interventi con stacco della luce in pieno inverno? O sono sprovveduti o lo fanno apposta. Nel primo caso sono degli incapaci e andrebbero sospesi dal servizio (son buono), nel secondo sono dei criminali.
    Vedremo come finisce. Ah qui viaggiamo sui -7°. :).

    "Mi piace"

    1. d’inverno, nei periodi più freddi staccano la luce e in pieno periodo di ferie.ad agosto, sono tutti a lavorare in mezzo alle supestrade e sulle autostrade così stai sotto al solleone per delle ore..ma lo fanno apposta? – 7 è tanta roba, qui c’è molta neve ma non credo faccia molto freddo

      "Mi piace"

  7. ognuno ha il clima che merita. qui mi accompagna un dolcissimo inverno (intorno ai 10-11 gradi) che mi costringe ad andare in montagna per ritrovare la mia amata neve. Voi toscani sempre a lamentarvi un vi si regge ppiù 😉

    "Mi piace"

  8. Oh ma qui in Italia stiamo facendo dei passi indietro che non ci tiene testa nessuno!!Come si fa a far mancare la corrente in pieno 2012 ? Manco fossimo tornati 60 anni indietro quando cadevano due gocce e saltava la centralina.Certo che si stava megli quando si stava peggio!! 🙄
    Tu cerca di non udcire da sotto il piumone ,che con stò freddo non ci vuole niente a venirti nà ricaduta!! Bacioni .Liù ,

    "Mi piace"

  9. L’ho già scritto anche da me: indegno. Soprattutto perché – e io in una terra di neve e freddo veri ci ho vissuto – questa non è neve. E’ o dovrebbe essere una cosa normale. Va beh.

    "Mi piace"

  10. Non ho parole. A me dispiace sempre pensare che basti un evento così imponderabile, quali una nevicata a gennaio o un solleone ad agosto, per far sbroccare un intero sistema di reti. Solidarizzo con te e spero che la tua influenza sia alla fine [io mi ci sono rovinato le ferie fino alla epifania, e da due/tre giorni finalmente mi è passata la tosse postuma).
    Ti abbraccio

    "Mi piace"

  11. Questa è la dimostrazione che il tecnologico va a farsi benedire: il maltempo ha la meglio. Quello che è successo alla linea ferroviaria Bologna-Taranto, per un blackout sono rimasti bloccati al freddo per varie ore. Roba da matti, ma che servizio è questo!
    Ora che sei a casa, rilassati e curati al meglio, quest’influenza come ogni anno sta colpendo un po’ tutti, cara Licia ed è giunta anche da te, anche perché con gli studenti è facile essere contagiati.
    Leggevo di peeple, anch’io ho trovato un mio racconto che si trova lì, l’ho scoperto cliccando il mio indirizzo splinder, non so neanche cosa sia, i termini tecnici non li conosco, ho imparato solo ad usare il computer per quel che riguarda il blog.
    Buona ripresa, un bacione.
    annamaria

    "Mi piace"

  12. Passata già la febbre? Spero di sì.
    Divertentissimo il tuo racconto di notte da incubo anche se comprendo pienamente i disagi cui sei andata incontro. Da me (Sicilia) si viaggia attorno agli 8 gradi, freddo e pioggia non mancano ma quamdo spunta il sole vien voglia di sdraiarsi a terra come i gatti.
    Scuole aperte, naturalmente, ma classi decimate per l’influenza. Questo è anche l’inverno…

    "Mi piace"

  13. Qui da noi è andata leggermente meglio, anche se le scuole non le hanno chiuse e secondo me (ma anche secondo gli alunni!) andavano chiuse. Fa un freddo barbino, ma non vi sono state interruzioni (x il momento) di luce, gas e acqua. Però, la penso come te: è un paese medievale.
    O forse lo dovremmo essere “deppiù”, visto che non reggiamo tutte ‘ste tecnologie :s
    Passato il malanno?
    Abbracci
    Ars

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...