fanta-blog

Sotto ad un mio post di qualche giorno fa Albrecht ha lasciato questo commento: “il problema dei blog,a mio avviso, è che sono limitati e combattuti dai SN. un SN può fare (quasi) tutto quello che si può fare in, e con un, blog più un altro casino di cose mentre un blog può fare solo determinate cose senza avere la velocità e la brillantezza del SN. ecco che i commenti iniziano a diradarsi, i post ancor di più, Più di una volta mi è capitato di pensare che il proprietario del blog, non postando più, avesse avuto un accidente. Ci sono inoltre altri applicativi che gli fanno concorrenza, flickr, per non fare nomi. Chi vuole essere sempre in movimento usa un SN mentre adopera il blog quando e se ne ha voglia per lasciare una traccia sdel suo passaggio, come a dire:”badate che io sono ancora vivo”. Salve fatte le dovute eccezioni. tutto questo IMHO, of course“..

Beh, siccome l’argomento mi interessa e mi incuriosisce discuterne, mi preme adesso dire come la penso.

Io penso che Facebook (tanto per fare un esempio di SN) , non c’entri proprio niente con il mondo del blog. Non è che siccome uno preferisce Facebook allora non ha tempo per il blog, è che tenere un blog è impegnativo e alla lunga può stancare allora è naturale che uno alla fine dirada i post o addirittura molla. Tanti blogger approdano sulle spiagge bianche della blogosfera e si entusiasmano (forse i verbi andrebbero messi al passato) e così girano senza sosta a destra e a manca per procurarsi lettori e visitatori, ma poi si accorgono che è una faticaccia che non si sa a che serva e così demordono. Il blog deve essere una cosa da vivere in modo parsimonioso, senza stress, soprattutto per se stessi… voglio dire che anche il solo fatto di scrivere e mostrare qualcosa dei proprio pensieri deve essere appagante.

Non si può paragonare un mordi e fuggi come Facebook al mondo eclettico e fantastico della Blogosfera, sono due cose profondamente diverse.   E’ un po’ come dire che il Tavernello è  meglio della Vernaccia di San Gimignano. ..  che poi la Vernaccia costi molto e se ne beva con parsimonia è un altro paio di maniche 🙂