la calcolatrice alle elementari.

 

"La prima regola che impara un bambino alle elementari è che i conticini si fanno a mano. Così si allena la mente e si comprende il processo che porta al risultato delle operazioni. La seconda è che la calcolatrice, quello strumento che ottiene il calcolo esatto annullando la fatica, è bandita, almeno fino alla quinta. E i docenti più tradizionalisti storcono il naso anche se la vedono maneggiare dagli alunni delle medie.

Ora uno studio sgretola questo tabù didattico: la calcolatrice è utile, istruttiva, e addirittura capace di migliorare le prestazioni dei ragazzi più bravi. Autrice della ricerca, che ha scatenato e scatenerà opposte fazioni di maestri, è Bethany Rittle-Johnson, psicologa del Vanderbilt’s Peabody College of Education in Tennessee. I più piccoli – sostiene la psicologa – devono imparare a fare i calcoli da soli, ma dopo questa breve fase iniziale usare i calcolatori è utile.

Il motivo è semplice: imparare fin da bambini ad avere confidenza con la «tecnologia» è importante. E in più la calcolatrice consente di verificare immediatamente gli errori e correggerli. Inoltre, a trarre maggior vantaggio dall’uso della calcolatrice sono gli studenti più dotati. Insomma, lo studio vuole dimostrare che non si tratta di una scappatoia per «somari». Anzi. L’ultimo dei motivi è che la calcolatrice è divertente. E i bambini – sottolinea l’autrice dello studio – se si divertono imparano di più. " (pubblicato da: La Stampa).

Io penso che il problema sia concentrato tutto in quella parola: "breve", cioè ritengo che il tempo che occorre ai bambini per diventare capaci nel fare i conti non sia affatto breve ma lungo e caratterizzato da tante componenti come esercitazioni orali e scritte.. gare di tabelline a voce.. uso di strumenti concreti.. e tanti tanti esercizi. Per me chi non impara a calcolare bene alle elementari non impara più per tutta la vita e sarà sempre costretto a portarsi dietro una calcolatrice in tasca.

La calcolatrice in seconda media va bene, se usata in modo ragionato.. Perchè avere sempre fretta se poi le cose si devono fare male?

 

 

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

32 pensieri su “la calcolatrice alle elementari.”

  1. …a mio modesto avviso la tecnologia dovrebbe andare di pari passo con l’utilizzo dinamico di una mente che altrimenti, tecnicamente, verrebbe ad assopirsi…
    … e così accade che giovani e non solo giovani non sappiano più fare, a mente, una semplice equazione…
    …la tecnologia dovrebbe essere complementare all’uso della mente in modo autonomo…

    "Mi piace"

  2. Pienamente daccordo con te…la mente deve lavorare e con la calcolatrice non penso proprio..alle medie si ma alle lelementeri no..un bacione..Tizzy

    "Mi piace"

  3. Insegnare alla mente a ragionare,e solo dopo aver imparato usare con giusta parsimonia la tecnologia.La figlia di una mia amica aveva un insegnante alle medie che faceva usare tantissimo la calcolatrice.Risultato? alle superiori si è trovata malissimo,non aveva basi ..
    un bacio

    "Mi piace"

  4. Perché allora Enistein è nato in un momento in cui il cervello era più importante della tecnologia?
    Mia madre mi ha spesso raccontato che quando era ragazza, la sua professoressa di latino, durante gli esperimenti, lasciava usare il vocabolario in classe. Perché, diceva, tanto chi non ha studiato non sa cosa cercare, e chi ha studiato ma ha un lapsus non deve essere penalizzato…… la matematica con la calcolatrice permette di fare i conti con la matematica, ma son muscoli da palestra…. quando ti servono poi nella realtà, il cervello non sa fare due più due, e la matematica, non è solo numeri, è la capacità di associare le cose…..

    E comunque, io lavoro da 26 anni da un commercialista. E giuro, giuro, chi sa usare la tecnologia e basta non sa niente. Se hai in mano una Mont Blanc, ma non sai cosa scrivere, non diventa uno scrittore !!!!

    Pollice verso, quindi, a chi non allena il cervello :)))))))))

    "Mi piace"

  5. Brava! Hai espresso anche il mio pensiero in merito.
    Per la tecnologia c’è sempre tempo, ma il cervello dei bambini va allenato a lungo e solo….dopo potranno passare, e lo faranno egregiamente, alla tecnologia.

    "Mi piace"

  6. Quando il sonno della ragione genera mostri come quelli che abbiamo portato al governo cosa vuoi che ne esca se non una serie infinita di nuovi orrori? Piacere di averti incontrata. A presto rileggerci

    "Mi piace"

  7. Sottoscrivo tutto quello che hai scritto…. ( ne dubitavi?)….
    Aggiungo che oltre a insegnare a far di conto senza tecnologia sia irrinuncialbile lo studio della grammatica Italiana ….soprattutto la coniugazione dei verbi….per evitare di sentire e/o leggere gli stafalcioni che i giornalisti della tv e della carta stampata …dicono e scrivono… fortunatamente non tutti…( io adoro Montanelli …e continuo a leggere i suoi libri e i suoi scritti che riesco ancora a trovare …. ) anche se a volte non condividevo le sue idee … ma che classe!!!!!!!!
    Un sorriso
    Nemo

    "Mi piace"

  8. Ho fatto un esame di “methodes quantitatives” (statistica) lunedÎ scorso…e la calcolatrice alla fine mi ha fatto impazzire: una parentesi sbagliata e mi segnava “error”, un altro calcolo era troppo lungo e non ci stava…
    mai più un esame del genere, eglio tornare al mio vecchio e infallibile sistema:
    semplificare tutto a mente, e lasciare alla calcolatrice solo le operazioni più complicate (radici e simili)

    la mia classe è stata in una delle riforme: calcolatrice fin dalla rpima media anzi che dalla terza, ma il mio prof fino alla fine della prima non ce l’ha lasciata usare, e in seconda era ancora scettico…alla fine ho iniziato ad usarla sul serio solo dal liceo, prima ho imparato a smplificare tutto a mano. e devo dire che mi è sempre tornato molto utile, imapzzivo con i miei compagni a cui davo ripetizioni perché non riuscivano a fare il calcolo più semplice…ma è cosÎ bello calcolare in colonna :-D, se ho tempo faccio ancora cosî le moltiplicazioni e le divisioni 😀

    un sorriso,
    Giu

    "Mi piace"

  9. Condivido, la fretta in aritmetica è deleteria. Anche nelle traduzioni dalle lingue antiche del resto.
    Ti confesso una cosina: ho imparato a eseguire senza calcolatrice le divisioni con più cifre e con le virgole verso i 16 anni.
    Da solo e con sotto gli occhi un buon libro di matematica delle medie.

    "Mi piace"

  10. quanto hai ragione,
    avere fretta,
    servire dalla technologia,
    che gia da piccoli:
    senza calcolatrice, cellulare, pc….
    e tante altre,
    non si vivie!!!
    molto triste!
    un abbraccio e
    buon resto di settimana 🙂

    "Mi piace"

  11. Io la calcolatrice non la farei usare neppure alle superiori!!!
    C’è mia mamma, che a scuola non ha mai utilizzato la calcolatrice, ai suoi tempi neppure esisteva, che mi batte di dieci lunghezze quando facciamo i semplici calcoli della spesa! Perchè? perchè è abituata ad allenare la mente.
    Ma è così anche per l’italiano. Una volta per fare una ricerca dovevi consultare libri su libri… e quel che scrivevi (oltre a quello in cui ti imbattevi) restava impresso nella memoria… ora basta aprire google.. et voilà, hai tutto.basta copiare. ma cosa resta???
    Il cercello va tenuto sotto costante allenamento, secondo me :))

    "Mi piace"

  12. ….già, giustissimo allenare la mente!
    E concordo sull’idea che vada fatto soprattutto alle elementari, un bel po’ di calcolo mentale, senza vedere arrivare i bimbi alle medie muovendo ancora quelle dita!!!!
    E la tecnologia, ben venga se ci aiuta, ma dopo aver costruito solide basi……..
    …Hai sentito la novità dei voti anche alle medie???? Ormai, lo potevano comunicare verso Natale (??!!)…molto ironica!!!!

    Buona notte
    :-)))
    Sara

    "Mi piace"

  13. per me è da evitare fino alle superiori.
    se qualcuno(io per esempio) sa fare ancora a mano l’estrazione della radice quadrata e di quella cubica mentre oggi sarebbe impensabile, vuol dire che il problema è sempre lo stesso: la matematica non sanno insegnarla.
    fatte le debite eccezioni.

    "Mi piace"

  14. @ Sara :-).. ad ogni inizio di anno scolatico ci riserbano sempre delle sorprese prendendoci alla sprovvista e buttando alle ortiche il lavoro che stavamo portando avanti .. è tutto molto estemporaneo.. 😦
    @ Rosslare: wowwww… che onore dopo qualche anno essere onorati di una visita 🙂 vedi il tappeto rosso sotto al post :-))..scherzo, mi fa piacere Sestante che tu abbia ritrovato la rotta indicata dall’Alidada 🙂 ..a quando il prossimo litigio?

    "Mi piace"

  15. La matematica è, per me, allenamento ed esercizio continuo della mente.
    Quando si andrà a lavorare come ragioniere, allora la calcolatrice potrà tornare utile.
    Un saluto.

    M.

    "Mi piace"

  16. alidada cara,
    io, almeno una volta l’anno, torno a trovare tutti i miei amici. passavo di qui, mi interessava l’argomento ed ho commentato. Il prossimo litigio?
    appena troviamo un valido argomento 😉
    ciao.

    "Mi piace"

  17. @ Miguel ..perfetto, io la penso come te 🙂
    @ Rosslare “caro”… non è vero che una volta all’anno torni a trovare gli amici perchè qui da me è dal 2004 che non ci metti più piede.. succedono cose strane in questi ultimi giorni nella blogosfera.. è quasi un periodo di resurrezione …ahahahhah.. eddai troviamo un valido motivo per litigare di nuovo 😉

    "Mi piace"

  18. Ecco io insegno matematica alle elementari e la penso esattamente come te….prima occorre allenare la mente, poi gli strumenti potranno essere un utile stimolo…ma molto molto poi 🙂

    grazie per questo post!

    Blue

    "Mi piace"

  19. alidada, ho detto “andare a trovare” il che non equivale ad affermare “andare a commentare”

    per il motivo del litigio lascio a te la scelta anche se quello “famoso” è ancora più che valido 😉

    "Mi piace"

  20. Rosslare carissimo :-)* ..sei tu che mi hai detto più volte che nel mio blog non ci mettevi più piede 😉 .. e per quanto riguarda il motivo “famoso” ormai direi che è un motivo “annoso”..un po’ vecchiotto non trovi? Potremmo cercarne anche un altro.. noi siamo così bravi… e gaudenti 🙂

    "Mi piace"

  21. sì, in realtà ce ne sarebbe un altro di motivo ma non mi ricordo di aver detto che non avrei più messo piede qui dentro. tant’è vero che il pretesto per litigare di nuovo lo testimonierebbe agevolmente.
    il motivo era annoso già in precedenza ma questo lo ritenevo un pregio non un difetto.
    capish’ammè 😉

    "Mi piace"

  22. Tu, Rosslare, con gli anni diventi sempre più contorto.. ti preferivo quando eri Sestante a Se Stante 🙂
    A livello di comprensione del discorso io avrei detto: “sì, in realtà ce ne sarebbe STATO un altro di motivo ..” (ovvero al passato… o no?)..e poi, se un motivo è annoso è un problema non risolto ergo una questione scassacervello fine a se stessa che ad un certo punto due persone intelligenti se ne fanno una ragione e vanno avanti in amicizia senza spedirsi anatemi virtuali a vicenda… o no?!
    Capisch’ammè 🙂

    "Mi piace"

  23. cara alidada,direi di toglierci da questo ta tze bao, prima che tu mi interroghi e mi chieda di estrarre una radice cubica a mano.

    Contorto lo sono sempre stato ma la mia fortuna è stata di incontrare sempre donne che mi comprendevano anche se,spesso, loro erano più contorte di me.
    fra qualche giorno parto per le vacanze, torno ad autunno inoltrato quando le viuzze della tua cittadina saranno coperte da foglie ingiallite che scricchiolano sotto le scarpe e già s’immagina il sapore delle caldarroste e dei crostini caldi con lardo di Colonnata.

    have fun !

    "Mi piace"

  24. Rosslare: beh, le foglie secche scricchiolano sotto le suole delle mie scarpe reali, il virtuale è altro. Dove sei e dove andrai non mi è possibile raggiungerti quindi il discorso è chiuso. Io sono e resto qui finchè non andrò altrove.
    Buone ferie.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...