sera d’estate

116872318_10216709742712454_2605457047649592769_o

 

O brezza di mare,

carezza dolce

del silenzio

sulla spiaggia,

eccoti qua,

arrivi a noi,

fin sulla collina

che sul far della sera

giace placida

volta a occidente.

O lieve frescura,

refrigerio delle membra,

emozione inebriante,

ecco che passi voluttuosa

accarezzi  le mura antiche

 penetri  negli anfratti

porti risonanze nuove

ipnotizzi con le tue magie.

Un attimo

 e la sera esplode

coi suoi rossi di fuoco,

foriera di un domani

di certo migliore.

 

Alidada

 

L’ultimo baluardo di luce

  Sul far della sera il cielo diventa una tavolozza dove si stemperano le tinte pastello nei toni d’azzurro e di rosa.  Qua e là pennellate di violetto si alternano alle tinte aranciate, mentre un drappo scuro, steso sull’alto, fa presagire la pioggia.

Poi, dopo un attimo, arrivano gonfi e prepotenti i cumuli e i nembi che sembrano contendersi il cielo ad occidente. Un timido rossore variegato d’arancio s’insinua e resta da solo a colorare uno sprazzo di questo cielo autunnale. Ultimo baluardo di luce prima del buio.

che sarà..

Che sarà quell’ombra in fondo al viale di casa mia

Sarà il cane che ritorna, ma il cane non è

Che sarà quell’ombra in fondo al viale di casa mia

Sarà la luna fra le piante “malaluna”

Sarà la luna fra le piante, ma la luna non è

Che sarà quell’ombra sulla strada di casa mia
Che sarà quell’ombra sulla strada di casa mia
Sarà un amico che ha allungato la strada sarà
Sarà un amico che ha allungato la strada sarà
Sarà un amico che è arrivato, ma un amico non è
Sarà un amico che è arrivato, ma un amico non è

Che sarà quell’ombra sulla strada

Sarà la volpe quando viene l’inverno sarà

Sarà la volpe quando viene, ma la volpe non è
Sarà la volpe quando viene, ma la volpe non è

Sarà il mio amore che ha trovato la strada
Sarà il mio amore che ha trovato la strada
Come la volpe quando viene l’inverno sarà


Come la volpe quando viene l’inverno
Sarà.

Ivano Fossati