Tra una tisana e l’altra

Qui, sulle colline che si affacciano sulla valle dell’Arno è cominciato il freddino. Non è ancora quel freddo intenso invernale che ti congela fin dentro alle membra, questo no, ma è quel ghiaccino umido e fastidioso che ti si appiccica addosso e ti rende nervoso anche se non lo sei.

Infatti da un paio di giorni le nebbie imperano, eclissando anche i colori rossastri dei boschi autunnali. Il paesaggio appare ovattato a chi lo guarda e sembra insidioso viaggiare perché, a noi toscani che non ci siamo abituati alle nebbie, pare strano non vedere bene la strada dove si viaggia.

Fatto sta che pochi hanno voglia di uscire di casa per andare nei negozi a fare shopping anche se si sta avvicinando il Natale e le attrazioni non mancano.

Io comunque sia me ne sto qui, con la mia tisanina calda e la stufetta accesa. Per il resto si vedrà 🙂 …

Voi come ve la passate?

Buona domenica a tutti 🙂

lo zenzero miracoloso

zenzero

Fred Astaire all’apice della sua carriera cercava una partner vivace e brillante per i suoi balletti; la trovo’ in Virginia Mc Math ragazzina spumeggiante; Fred se ne innamorò dandole come soprannome ”Ginger Rogers”, in onore della frizzante spezia di cui faceva largo uso.

Il ginger ( o zenzero) e’ un miracolo della natura; ha mille meriti oltre quello di dare tono ed energia.
Ha ad esempio potere antinfettivo; il ginger stermina letteralmente virus e batteri grazie alla enorme presenza in esso di antibiotici naturali;
Furono gli Inglesi a farlo arrivare in Europa ed i primi a saggiarne il grande potere contro virus raffreddativi ed influenzali. Se siete influenzati, riposo a letto, tante spremute di agrumi e decotti di zenzero.

Ma il ginger ha una marea di altri meriti: abbassa fortemente glicemia e il colesterolo, combatte i disturbi digestivi, è utile contro il mal di testa ed e’ di grande aiuto nelle malattie autoimmuni quali ad  esempio l’artrite reumatoide e la psoriasi.
Il miglior metodo per usarlo e’ sotto forma di tisana (decozione in acqua bollente); il sapore e’ intenso, pungente, paradisiaco; il senso di benessere è immediato.

Se non si amano le tisane si possono masticare dopo i pasti pezzetti di ginger, oppure si può mescolare a delle insalate fresche insieme a delle fettine di limone.

 

Io stasera, come si può vedere,  mi sono fatta la tisana: ho fatto bollire un po’ di acqua, ho aggiunto un po’ di zenzero fresco grattugiato  (un pezzetto uguale a quelli della foto), un cucchiaio scarso di miele e un po’ di succo di limone. Ottima e davvero efficace contro il mal di gola!

Buon lunedì a tutti. 😉

[la foto è mia, le notizie sono  prese dal web]