Luminarie moderne

[Pontedera (Pi) la luminaria]
..e il chiocciolone in primo piano

Comunque sia anche le luminarie natalizie sono originali a Pontedera, dai su…

A dire il vero fanno un po’ l’effetto night club, ma che ci vuoi fare, tempi moderni

Tutto questo può sembrare un po’ trash, ma sta per arrivare il Natale, siamo buoni… evviva l’originalità!

Pontedera stupisce!

Pontedera, con la “sua” arte, come al solito stupisce. Ormai da diversi anni, nell’arredo urbano, per la svariate occasioni., vengono installate opere, che io definirei quanto meno originali.

Adesso, che ci stiamo avvicinando al Natale, sono cominciai gli allestimenti e sabato prossimo ci sarà l’inaugurazione. Vi ho portato qualche foto in anteprima 🙂

Chioccioloni sparsi dappertutto, soprattutto sul Piazzone (che è la piazza principale di Pontedera) e poi grandi uccelli in piazza Belfiore.

Sono addobbi, tutti in plastica e dai colori sgargianti, che accompagneranno la città fino all’Epifania e oltre. C’è chi apprezza molto, poi c’è chi dice che sono “belline”, ma anche chi non gradisce affatto e infine c’è chi passa oltre senza neanche soffermarsi a curiosare. 

L’originalità va oltre ogni limite.

Direttamente da Cartagine sono stati portati anche loro: gli elefanti… che ora sono lì, molto spaesati, tant’è che si sono messi a spingere le mura della chiesa, senza un apparente motivo logico. 🙂

Intanto Andrea da Pontedera, sornione, scruta la scena e resta attonito guardando l’enorme uccello rosa … Chissà che starà pensando.

A me sembrano scene un po’ surreali, ma è tutto vero.

C’è ovviamente di mezzo, anzi, in prima fila, Alberto Bartalini, creativo – architetto – regista – realizzatore di sogni – ideatore e direttore artistico del “Teatro del Silenzio”. Primo fra tutti per queste iniziative che lasciano senza parole, ma che generano tante emozioni.

Voi che ne pensate?

Sull’Arno

Sabato scorso ho preso il battello e ho fatto un giro sull’Arno, a Pontedera.

E’ stata un’esperienza davvero entusiasmante. La prima cosa che ho notato è come, nel giro di qualche anno, il fiume sia diventato tanto più pulito. Prima spesso si vedevano dei sacchetti di plastica penzoloni ai rami degli alberi che si trovano sulle sponde e poi, capitava di trovare ogni genere di rifiuto a galleggiare sull’acqua. Adesso non è più così e meno male, vuol dire che cominciamo a comportarci civilmente e rispettiamo l’ambiente. Oltre a ciò, debbo dire che la vita lungo il corso d’acqua è davvero intensa: alberi e arbusti di ogni specie, piante pioniere, fiori…e poi gli aironi bianchi e quelli cinerini, le garzette, i martin pescatori, i guardabuoi… è stato fantastico osservare tutta quella meraviglia del creato.

Intanto la guida ci spiegava e ci raccontava gli avvenimenti della seconda guerra mondiale che si sono svolti proprio in quei posti, poi ci coinvolgeva dicendo le curiosità e ci narrava le storie che hanno visto l’Arno come protagonista indiscusso fin dall’antichità fino ai giorni nostri.

Insomma, proprio bello!!! … e pure gratis. Grazie Pontedera! Sai come accogliere i visitatori 🙂

escursione sull’Arno

In questi giorni, qui nella mia zona, ha fatto notizia un’ iniziativa del Sindaco (e dell’Amministrazione Comunale) di Pontedera (Pisa) che ha pensato bene di mettere a disposizione della cittadinanza, un battello fluviale per effettuare delle escursioni in Arno.

I giornali e la tv locale hanno dato ampio spazio alla notizia e così ci siamo tutti precipitati a vedere incuriositi lo stato di salute dell’Arno.

Abituati come siamo a limitarci a percorrere le strade limitrofe alle sponde non ci aspettacavo un gran bello spettacolo, pensavamo ad un corso d’acqua sporca e maleodorante. Nel mentre aspettavamo il barcone per salirci sopra,  si sentivano i più anziani ricordare di quando andavano a fare la stagione balneare sul fiume e quando sostavano sulle rive per la pesca. Tutti scuotevano il capo pensando ai tempi moderni, all’inquinamento.. alla sporcizia.. alla  noncuranza con cui la gente getta rifiuti da ogni parte..  Ebbene, una volta saliti sul battello e cominciato il viaggio ci siamo subito ricreduti e abbiamo ammirato il paesaggio a bocca aperta.

Incredibile! Una folta vegetazione ricopre gli argini che sono popolati da ogni sorta di animali: dalle garzette agli aironi cinerini, oltre al martin pescatore e a dei rapaci.. L’acqua poi è ricchissima di pesci di ogni tipo.. Insomma, eccovi un po’ di foto 🙂

—————————————

fiume Arno_7

————————–

fiume Arno_4

——————————-