ciao Ughina

Tutte le tartarughe del mio giardino (sono ben 9, di tutte le grandezze) dormono ormai da tempo nel loro nido, l’unica è lei, Ughina, che, nata a fine settembre, fino a due giorni fa non ne ha volute sapere di andare a cuccia. Impavida temeraria non aveva fermezza e girottolava qua e là incurante del freddo e delle intemperie. Io, immancabilmente, all’imbrunire, scendevo in giardino, la prendevo a la mettevo insieme alle altre, ma lei scappava anche se ormai arrivava la notte, allora io la rinchiudevo chiudendole la strada di uscita con una pietra. Era una lotta!

Adesso finalmente si è calmata e dorme anche lei.

Ciao Ughina, ci rivediamo a marzo, quando il sole riscalderà di nuovo la terra, torneranno le rondini e fioriranno le margherite . Buon letargo! ❤