Fagottini fragolosi

Oggi mi sono ritrovata in frigo della pasta sfoglia già pronta e della marmellata di fragole, di quella che feci io stessa in estate ed ecco che ho provato a cucinare delle semplici pastine, che sono venute molto buone.

Ingredienti:

  • pasta sfoglia
  • marmellata (di fragole)
  • un pochino di zucchero

Procedimento:

Il procedimento è davvero molto semplice: ho preso la pasta sfoglia e l’ho stesa su un tagliere, poi, con una formina ho ritagliato dei cerchi (si può anche fare usando un bicchiere capovolto)

Poi li ho riempiti di marmellata usando un cucchiaino

Chiudendo i bordi ho formato una specie di panzerotto, l’ho posizionato nella teglia ricoperta di carta forno che ho sistemato in forno caldo, a 180 gradi per una ventina di minuti.

Alla fine ho tolto le pastine e le ho spolverizzate di zucchero a velo.Sono ottime!

Cheesecake alle fragole

festa3
Cheesecake alle fragole – foto:@Alidada

Ingredienti
450 gr di ricotta
200 gr di Philadelphia
250 gr di biscotti secchi (tipo Digestive)
150 gr di zucchero
150 gr di burro
3 cucchiai rasi di farina 00
50 ml di panna liquida
4 uova
400 gr di fragole
qualche goccia di estratto di vaniglia oppure della vanillina in polvere
1 barattolo di confettura di fragole e 4 foglioline di menta (a piacere)

Procedimento:

Per prima cosa si mettono nel mixer i biscotti  e il burro e si tritano finemente.  Poi prendiamo una tortiera di quelle con il bordo apribile (24 cm), la rivestiamo di carta da forno sul fondo e ci disponiamo il composto ottenuto con il mixer, premendolo bene e pareggiandolo col dorso di un cucchiaio.  Mentre prepariamo la crema, teniamo la tortiera in frigo. A questo punto mettiamo  la ricotta, il Philadelfia, lo zucchero, la farina, la panna e la vanillina in un contenitore e amalgamiamoli bene, alla fine aggiungiamo le uova una alla volta, sempre mescolando.  Quando la crema è pronta la inseriamo nella tortiera sopra all’impasto dei biscotti macinati e la poniamo in forno caldo, a 160° per un’ora e un quarto.

Quando ormai la torta è cotta, la togliamo dal formo e la lasciamo raffreddare bene, poi la decoriamo con la confettura di fragole, con delle fragole fresche e le foglioline di menta fresca. Conviene togliere la torta dallo stampo alla fine della lavorazione facendo attenzione che il bordo esterno  non si sciupi.

Riporre la torta in frigo per un paio di ore prima di servire.

[questa è la torta della festa in rosa, di cui ho messo le foto a Ferragosto]

uova di Pasqua

Questa volta parliamo delle uova di cioccolato.
Cerchiamo di ridurre il nostro impatto ambientale anche nel periodo di festa!
Gli imballaggi delle uova di Pasqua sono di certo coloratissimi e scenografici ma una volta scartati finiscono per essere solo un volume in più nel nostro cestino dei rifiuti. Per di più, la carta dell’uovo, essendo composta da plastica e alluminio, può essere gettata solo nell’indifferenziata.

Allora perché non pensare a riutilizzarla prima di destinarla ai rifiuti?

L’uso più semplice della carta dell’uovo è riutilizzarla come futura carta regalo. Grazie, infatti, all’ampiezza e ai colori si presta benissimo per impacchettare regali di forme tra le più varie.
Possiamo sostituire la carta per foderare cassetti, scaffali e cassepanche o, ancora, sostituirla all’alluminio per la conservazione dei cibi in frigorifero, visto che ne è in parte composta.
Se ritagliata e incollata su un cartoncino può divenire, lasciando spazio alla fantasia e senza eccessive doti di manualità, un segnalibro, un segnaposto o un coloratissimo aquilone!
 

(segnalibri triangolari)

E se vogliamo essere dei consumatori attenti, possiamo acquistare prodotti equo-solidali. Le uova sono prodotte con cioccolato biologico ed hanno una confezione di carta seta, ottenuta grazie a particolari telai che riutilizzano gli scarti di lavorazione delle fibre.
Persino la sorpresa rispetta gli standard!
Oltretutto in questo modo aiuteremo lavoratori e lavoratrici del Sud del mondo. 

Le immagini sono prese dal web.
L'articolo mi è stato gentilmente concesso in prestito  dal gruppo Facebook: 
Green Cross Italia