1,50 a scierta

zucche

Certo che anche noi toscani, quando ci si mette d’impegno con il nostro dialetto si fa ridere forte!  Ieri alla festa la venditrice di zucche c’è andata giù pesante quando ha messo in bella vista il suo cartello con il prezzo: “1,50 a scierta” … Ma che lingua è?

Io sono stata zitta quando l’ho letto, già era lì che metteva il grugno perché avevo tirato fuori la macchina fotografica per fare la foto, ci mancava solo che le correggessi il cartellino! 🙂

Lì per lì  quasi quasi avevo pensato di mandarle mio nipote, così la correggeva lui! 🙂  Il mio nipotino Fabiuccio è un ragazzino modernissimo, sempre con i capelli tagliati all’ultima moda e lo sguardo furbo. Ha 8 anni ma la sa lunga su tutto, e poi, quel che ha di bello, non ha peli sulla lingua e corregge al volo tutti i vocaboli che uno sbaglia a dire, nel senso che non tollera le forme dialettali. Tempo fa  eravamo a tavola e c’erano anche delle persone anziane di famiglia, e conversavamo parlando del più e del meno; lui ascoltava a testa bassa, tutto intento a spezzettare la sua fetta del pane, poi, ad un certo punto, evidentemente non ce l’ha fatta più e ha sbottato,  facendo un simpatico partaccione a tutti quanti.  Guardate che non si dice “Conadde” ma “Codad”!  E nemmeno “Coppe” ma “Coop”. E poi non si può sentire quando dite “gnamo”.. si dice “andiamo”. E il “cacio” è il “formaggio” e poi tutto d’un fiato: “ogni’osa” è “ogni cosa”, la  “formi’ola” è la formica e lo  “scottesse” non si dice così ma “scottex”! E ha continuato ad annuire tra sé e sé a testa bassa, mormorando: “Siete proprio vecchi se parlate così…!” Ma noi ormai non si ascoltava più perché eravamo tutti lì a sganasciarsi dal ridere.

Ma “gnamo”, dai … 49

toscanacci

Dice che noi toscani si parla il vero italiano. Seeee… ma quando mai? E’ vero che abbiamo una ricchezza lessicale come pochi altri e che per dire una parola si usano innumerevoli sfumature. E’ anche vero che con il passare del tempo i giovani purtroppo perdono tanto del patrimonio linguistico che viene loro trasmesso. Oggigiorno, spesso, quando i nonni parlano, i nipoti dicono: “.. e che vuol dire?”.  Latinismi.. francesismi.. nel nostro toscanaccio c’è proprio di tutto, anche questo…

il verbo toscano

e anche questo

raccolta1

sei pisano..

Pisa1sei pisano se  vai a DESINA’ rigorosamente ar TOCCO!

sei pisano se… il re lo chiami REGIO, il settebello lo chiami GEPPINO e il fante lo chiami GOBBO

sei pisano se… il fango lo chiami MOTA

sei pisano se… tu ma’ ti dice FAI AMMODINO!

sei pisano se … quando prendevi l’autobus prendevi il PURMA

sei pisano se… la mortadella la chiami MELONE

sei pisano se… la mollica la chiami MIDOLLA

sei pisano se… il tallone lo chiami CARCAGNO

sei pisano se… costa ‘na cea…

Potrei andare avanti all’infinito, ma penso che non ci avete capito quasi nulla…ma se volete ve le spiego! ahahahahaha…

Abbiamo un vocabolario noi pisani (nel senso di ricchezza lessicale) che di ogni vocabolo possiamo dare almeno 4 o 5 variazioni sul tema 🙂 e la cosa curiosa è che quasi tutte si trovano sullo Zingarelli 😉

Buon mercoledì a tutti

ariecco la neve,,

Dialogo mattutino con la negoziante-vicina di casa.

“O Licia, tu vedessi ‘he lavoro! M’è sartato tutte le lampadine! I’ mi’ babbo, ‘un l’hai visto ‘om’è? E’ vecchiotto e sta bono lì a sedè, insomma, un s’è ritrovato ‘on tutti i pezzi di vetro in testa! All’Enel dice che con la neve c’è stato un bisticcio e che c’hanno messo a lavorà anco gli impiegati, insomma a quarcuno la 380 gli è parsa la 220 e ha invertito le ‘ose.. Fatto sta ‘he m’è sartato tutto e ora siamo ar buio! Il kalorifero un funziona, il frigorifero un va, la televisione gli è morta e anche il compiuter un dà più segni di vita! Dice ‘è abbisogna prende un modulo all’Enel per farsi ripagà le spese, ma intanto per fax un me l’hanno vorsuto mandà e mi tocca andà in città a Pisa a prendello da me e poi dice che devo trovà le garanzie… Baò.. saddio ‘ndo l’ho le garanzie! Ber periodo con questa neve ohhhhh!”…  

neve8

Ecco una foto tipo web-cam sul mio paese “quasi” in diretta..  della serie ” In Toscana un se ne pole più!”

post-interculturale

Dice Mara: “Ai vecchi tempi sicuramente con i miei auguri ci avresti fatto un post!”
Dico io: ” Sei sicura Mara che oggi io sia tanto diversa da allora?”
E detto fatto ecco qui il famigerato post “interculturale” in lingua sardo-toscana!
Prima inserisco quel che ha scritto Mara in sardo,(lo potete leggere in originale tra i commenti al mio post sul Capodanno) e poi la traduzione in toscanaccio corrente 

.

.. fate un po’ voi...
Tres Augurios mannos t’happo a dare:
su primu pro una vida kene affannos,
su secundu  pro amistade kene ingannos
e s’urtimu pro nos bidere a kent’annos!

.
ovvero..
.

T’ho da augurà tre grandi ‘ose:
la prima ‘osa è ‘na vita senz’affanni,
la se’onda è un’amicizia senza ‘nganni
e la terza è che ci s’ha da ‘ncontrà per artri cent’anni! 

l'abbraccio in Sardegna
La foto è mia ed è stata scattata in occasione del gemellaggio tra i ragazzi del mio paese e quelli del paese di Mara. Un’amicizia grande, nata appunto dal web!..e per essere ancora più precisi, dal blog!


sei pisano se..

sei pisano se… chiami ‘cencio’ lo straccio per pulire..

sei pisano se… chiami ‘granata’ la scopa..

sei pisano se… dici ” ‘r su fratello”, “mi mà”,” ‘r mi babbo” o “mi pà”, ” ‘r mi amio”..

sei pisano se…non andare a scuola è “buà”…

sei pisano se…quando una cosa la lasci la “posi”…

sei pisano se…quando ti metti qualcosa di nuovo l’hai “incignato”…

sei pisano se… quando fai la doccia l’acqua è…. diaccia

sei pisano se… dici “è un lavorone…”

sei pisano se… se mangi la cecina!!!!!

sei pisano se… bevi la spuma…

sei pisano se… in fondo in fondo sei un ghiozzo di bua…

sei pisano se… lei è lelà o lui è lulì…

sei pisano se… ti tagli e scianguini

sei pisano se… dopo il numero 199 c’è il DUGENTO

sei pisano se… tu ma t’ha sciupato i pantaloni con l’acquetta

sei pisano se…hai fatto le vasche in corso…

sei pisano se… quando vai via di ‘asa tiri la porta

sei pisano se… i discorsi li porta via ir vento e le bicirette i livornesi

sei pisano se… oggi schizzetta

sei pisano se… ai “vecchi” ho sentito dire spesso “siiiiiii, via, addio nèri” !

sei pisano se… la svizzera è un hamburger…

sei pisano se… quando sorti dall’acqua c’hai le mani VIZZE

sei pisano se… a stà troppo in ginocchioni ti si ‘nformioliscano le gambe!!!

sei pisano se… per annafià ‘r prato usi la FISTOLA

sei pisano se… per te le pozzanghere sono BOZZI

sei pisano se… per un bagnatti ti metti il KAPPAUEI

sei pisano se… costa ‘na cea…

sei pisano se… per te l’asino è ” R CIUO”

sei pisano se… il tallone lo chiami CARCAGNO!

sei pisano se… quando prendevi l’autobus prendévi il PURMA…

sei pisano se… sei pisano se salsa è sinonimo di ragu’

sei pisano se… mi lasci du’ PEI?

sei pisano se… ti sente la vita….

sei pisano se… a quello che tira i numeri della tombola ni urli RIMUGINA!!!

sei pisano se… le mosche le ammazzavi cor FRITTE

sei pisano se… il re lo chiami regio e il settebello lo chiami geppetto

sei pisano se… vai a DESINA’ rigorosamente ar TOCCO

sei pisano se… se almeno una volta in preda a fame chimica se rifinito alle 3 di notte dal Rossi

sei pisano se… quando ti metti l’abito (stesso completo di giacca e pantaloni) lo chiami ir vestito

sei pisano se… pigli troppo sole al mare hai preso la FOATA

sei pisano se… un oggetto non funziona… “un fà”

sei pisano se… arzandoti la mattina presto d’inverno nei ‘ampi vedi la GUAZZA

sei pisano se… le mollette dei panni li chiami NASINI

sei pisano se… quando sei raffreddato c’hai il MOCCIO

sei pisano se… se la mollica del pane la chiami MIDOLLA

……. è proprio ‘osì….

a proposito di vie..

(Ore 13,15 di mercoledì 15 Aprile: ho aggiunto qualche foto al post originale, così è più completo.)

La prima foto l’ho scattata a Siena. Mi fa sorridere quel "diacceto"    Non so di preciso se il significato di quel vocabolo è quello che noi toscani gli si dà di solito, ma penserei che sì, è proprio quello: "diaccio" sta per "ghiaccio" e "diacceto" sta per "ghiacciaia".

Spesso d’inverno ci si saluta dicendo: "Ehi, hai sentito stamani che diaccio marmato?" volendo dire: " Hai sentito che freddo stamattina? … ghiaccio come il marmo"

diacceto

 

Anche questa seconda foto l’ho scattata a Siena e anche qui.. "coltellinaio".. direi che è bellissimo

coltellinaio

 

questa terza foto invece l’ho scattata ad Anghiari (Arezzo)…  e anche il nome di quella strada  direi che è molto originale 

maestre_pie

.

  questa foto qui sotto invece è scattata dalle mie parti. Via "dell’inferno" ..come nome di strada mette un po’ a disagio.. ma poi, sotto alla scritta del nome del paese, si può leggere un’altra indicazione, in un cartello più chiaro e carino: "Madonna del Soccorso".. beh.. che dire di più?

via_inferno

 


Chiedo scusa a chi ha già commentato se nel frattempo ho modificato il post, ma come ho già detto, l’idea che volevo trasmettere era questa.  Come avete capito i nomi delle strade e i cartelloni con le scritte mi incuriosiscono.. ve ne mostrerò degli altri..

Buona giornata a tutti 

 

sei toscano se..

Sei Toscano se.. sei stanco della ‘coha hola con la hannuccia horta horta’…
Sei Toscano se.. ti scappa detto un: ‘maremma maiala!’ anche quando non dovresti..
Sei Toscano se.. hai sempre la battuta pronta…
Sei Toscano se.. mangi i crostini neri fatti con i fegatini…
Sei Toscano se.. oltre alla C strascicata, basta muoversi di qualche chilometro per sentire l’accento che cambia: si passa da un ‘boia deh!’ di Livorno, ad un ‘icchè tu vvoi, icchè tu dici…’ di Firenze, ad un ‘maiala!’di Siena..ad un ‘Alò’ di Arezzo e chi più ne ha, più ne metta!..
Sei Toscano se.. sai fare le imitazioni degli accenti della tua regione..
Sei Toscano se.. riesci a sdrammatizzare tutte le peggio situazioni con una battuta…
Sei Toscano se.. alla fiera mangi i brigidini…
Sei Toscano se.. a Natale mangi cantuccini e li inzuppi nel vin santo..
Sei Toscano se.. pensi ‘noi in toscana abbiamo tutto, mare montagne colline’…
Sei Toscano se.. ti senti orgoglioso del tuo accento, anche quando ti prendono in giro…
Sei Toscano se.. pensi ‘eh, ma noi si!!! noi parliamo l’italiano, l’italiano puro!!!’
Sei Toscano se.. sai che tra livornesi e pisani c’è l’odio…
Sei Toscano se.. tutti ti fanno i complimenti per l’accento…
Sei Toscano se.. dici A ME MI…
Sei Toscano se.. ti vanti di esser della stessa regione di Ceccherini, Nuti, Pieraccioni, Benigni, Dante e Leonardo…
Sei Toscano se.. quando ti dicono ‘Voi toscani non avete un dialetto’, tu rispondi in dialetto stretto e loro ‘un’intendano nulla’!
Sei Toscano se.. quando ti imitano nel modo di parlare, rispondi con un sorriso: ‘E un ti riesce, gnamo, t’insegno io..’
Sei Toscano se.. almeno una volta da piccolo sei andato al Carnevale di Viareggio…
Sei Toscano se.. dici ‘ma che ssei grullo?’…
Sei Toscano se.. mangi i cenci…
Sei Toscano se.. esclami ‘SIE!’ quando qualcuno spara una cazzata..
Sei Toscano se.. i verbi li dici a metà o li abbrevi: FO, VO, VEDE´, ANDA´, VENI´ ecc ecc…
Sei Toscano se.. dici ‘I su fratello’, ‘Mi mà’, ‘I mi babbo’ o ‘Mi pà’, ‘I mi amico’…
Sei Toscano se.. dici ‘CHETATI!’ parecchio convinto invece di ‘stai zitto!’…
Sei Toscano se.. chiami la sigaretta ‘CICCHINO’…
Sei Toscano se.. mangi le Pappardelle Al Sugo di Cinghiale o di Lepre…
Sei Toscano se… invece di dire “Che freddo!” dici “Maremma che Diaccio marmato!!”…
Sei Toscano se… per ingrandire le cose urli “GIUE!!” o “BORDA!!” …
Sei Toscano se.. sai fare sempre casino, metti allegria e sei molto accogliente con le persone…
Sei Toscano se.. chiami ‘CENCIO’ lo straccio per pulire…
Sei Toscano se.. chiami ‘GRANATA’ la scopa…
Sei Toscano quando dici; COSTI’, COSTA’, COSTASSU’ e COSTAGGIU’..
Sei Toscano se.. quando non te ne importa nulla di una cosa dici: ‘MA M’IMPORTA UNA SEGA’…
Sei fiorentino se… invece di salutare con un semplice CIAO dici “BONA!”…
Sei Pisano se quando ti dicono:”meglio un morto in casa che un pisano all’uscio” tu rispondi: “Che Dio t’accontenti!”

…..

per ora mi fermo qui  🙂

Buon giovedì a tutti