sera d’estate

116872318_10216709742712454_2605457047649592769_o

 

O brezza di mare,

carezza dolce

del silenzio

sulla spiaggia,

eccoti qua,

arrivi a noi,

fin sulla collina

che sul far della sera

giace placida

volta a occidente.

O lieve frescura,

refrigerio delle membra,

emozione inebriante,

ecco che passi voluttuosa

accarezzi  le mura antiche

 penetri  negli anfratti

porti risonanze nuove

ipnotizzi con le tue magie.

Un attimo

 e la sera esplode

coi suoi rossi di fuoco,

foriera di un domani

di certo migliore.

 

Alidada

 

Tempus edax rerum

meridiana
[Chiesa della Collegiata a Fucecchio (Fi) – un particolare: la meridiana]
 

Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.”

 

Alda Merini

 

[versi tratti dalla poesia “Il mio passato”]

 

Mi dichiaro colpevole

 

Per cominciare bene la mattinata condivido una poesia stupenda, forse la conoscerete, ma credo faccia piacere anche rileggerla. La inserisco in lingua originale perché a me piace così, ma sotto c’è la traduzione. Buon venerdì a tutti 🙂

 

Me declaro culpable
de soñar en voz alta
de confiar en el otro
de buscar la poesía.
Me declaro culpable
de decir lo que siento
de apostar al sentido
de creer en lo dicho.
Me declaro culpable
de sentir que es posible
de llorar una ausencia
de pelear un encuentro.
Me declaro culpable
de vivir otro tiempo
de fiarme de un gesto
de insistir por verdad.
Me declaro culpable.
Sí.
Me declaro culpable.
No me arrepiento

[Araceli Mariel Arreche]

 

qui sotto la traduzione 

Continua a leggere Mi dichiaro colpevole

Ricerche interiori

Spazi di intricati chiaro scuri

si alternano sinuosi

tra silenzi assordanti

e fruscianti non so che.

Alidada

[nella mia foto su Flickr: Marc André Robinson, “Right of Return By Themselves and Of Themselves”, 2008-2010 – Museo Gam di Torino]

Rivoluzione

Rivoluzione

Ho visto una formica,
in un giorno freddo e triste,
donare alla cicala
metà delle sue provviste.

Tutto cambia: le nuvole,
le favole, le persone…
la formica si fa generosa…
è una rivoluzione!

Gianni Rodari

Secondo voi qual è la filosofia di questa poesia di Rodari? Secondo me la filosofia di fondo è questa:

Antico inverno

Desiderio delle tue mani chiare
nella penombra della fiamma:
sapevano di rovere e di rose;
di morte. Antico inverno.
Cercavano il miglio gli uccelli
ed erano subito di neve;
così le parole.
Un po’ di sole, una raggera d’angelo,
e poi la nebbia; e gli alberi,
e noi fatti d’aria al mattino.

Salvatore Quasimodo

 
 
 
 

Ti Auguro Tempo

Lele

foto @ Alidada
Non ti auguro un dono qualsiasi,

Ti auguro soltanto quello che i piu’ non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;

se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa.

Ti auguro tempo, per il tuo Fare e il tuo Pensare,
non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.

Ti auguro tempo, non per affrettarti e correre, 

ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perche’ te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti

e non soltanto per guardarlo sull’orologio.

Ti auguro tempo per toccare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo, per sperare nuovamente e per amare.
Non ha piu’ senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.
Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo,
tempo per la vita. 

ELLI  MICHLER

 

http://www.donbosco-medien.de/ti-auguro-tempo/b-1/103

www.ellimichler.de
© Don Bosco Medien GmbH (casa editrice), Monaco di Baviera

[si ringrazia la figlia dell’autrice per la gentile concessione alla pubblicazione]