poesie di Alidada

Per te.

licheni e pietre

Devo chiudere gli occhi per immaginarti
così com’eri e poi come sei ora.
Forse se mi concentro riesco anche
a sfiorarti leggermente..
Potrei passare le mie dita sulla tua fronte
e poi seguire il tuo profilo
fino a sentire il contorno
delle tue labbra umide…
Sei tu.. sei lui.. sei un’idea..
Sei stato e sarai finchè io sarò.
Sei un profumo e sei un ricordo,
sei il fremito che mi scuote l’anima.
Dolcemente rompi i miei pensieri,
quando mi esplori dentro al cuore.
Sei un colore sconosciuto.
Sei come un ologramma argentato
nella tavolozza assurda
e intricata della mia vita.

.

Alidada

.

Terra fragile

 

.

.

.

Un argine di terra fragile
mi accoglie nel suo grembo
e placa i flutti del mio essere.
Non potrei vivere altrove
dove le rocce screziate di rosso
colorano le rive indomite
e dove ali bizzarre volteggiano
nei cieli alti e sconosciuti.
Non mi è dato esser lì
dove avrei voluto essere.
A te che cerchi il senso
non perdere il tuo tempo,
senso non c’è in ciò che vedi.
E’ solo terra fragile il manto
del mio io e va bene così
e durerà finchè ce n’è,
altro non conta per me
in questo momento.

Alidada

 

Note sfiziose

.

.

Non regalarmi rose
e nemmeno dolcetti.
Non desidero poemi
ne’ bauli di gemme preziose.
Tu mi conosci bene
e sai cosa apprezzo di più:
quindi regalami note sfiziose
e allieta il mio giorno.
Le note di una musica lieve.
Mandamele su una nuvola
che si arriccia con il vento
e si increspa giocosa
con la scia di un aereo.
Non esitare dunqua,
spediscimi il vascello virtuale
che si muove veloce
con la fretta dei tuoi giorni
tra i meandri del web.
Nessun dono è più bello
della musica che ti viene in mente
quando pensi a me.

Alidada

per chi non sente la musica cliccare qui

Buona domenica a tutti

..e grazie a colui che mi ha regalato questa bella musica..che sa un po’ di me 🙂

alla Torre Saracena

foto: Mara

Da qualche parte

C’è un tempo per giocare
e un altro per pensare.
C’è un tempo per correre
e uno per riposare.
C’è un tempo per sorridere
e poi per piangere
Un attimo per  stare insieme
e c’è l’amore e la passione,
c’è la tenerezza e anche altro.
C’è lo stupore e il rispetto.
Una porta si apre
mentre l’altra si chiude
e uno spiraglio di luce
illumina una nuova via.
C’è un tempo per tutto
e poi c’è l’oltre e ci sei tu.

Alidada

 

meme ricco mi ci ficco..

Mel mi invita a partecipare ad un meme poetico. Il regolamento è sul blog di Blue..

Anch’io come Mel non lo interpreto proprio alla lettera e colgo poesie intere e qualche stralcio.. diciamo che riscrivo qui sotto quello che mi ha fatto battere di più il cuore tante volte..

Invito tutti coloro che vogliono farlo, a continuare la catena..

 

E’ l’ora

È l’ora in cui s’ode tra i rami
La nota acuta dell’usignolo;
È l’ora in cui i voti degli amanti
Sembrano dolci in ogni parola sussurrata
E i venti miti e le acque vicine
Sono musica all’orecchio solitario.
Lieve rugiada ha bagnato ogni fiore
E in cielo sono spuntate le stelle
E c’è sull’onda un azzurro più profondo
E nei Cieli quella tenebra chiara,
Dolcemente oscura e oscuramente pura,
Che segue al declino del giorno mentre
Sotto la luna il crepuscolo si perde.

Lord Byron

Quella vita che fu tenuta a freno

Quella vita che fu tenuta a freno
Troppo stretta e si libera,
Correrà poi per sempre, con un cauto
Sguardo indietro e paura delle briglie.
Il cavallo che fiuta l’erba viva
E a cui sorride il pascolo
Sarà ripreso solo a fucilate,
Se si potrà riprenderlo.

Emily Dickinson

Notturno invernale

E domani saremo
soli
col nostro cuore
verso il nostro destino.
Ma ancora, nel profondo, tremerà
il palpito lontano delle ali sorelle
e si convertirà
in nuova ansia di volo.

Antonia Pozzi

Quasi in un album

Sentirai il tuono e mi rammenterai,
penserai: desiderava una bufera…
Sarà una striscia di cielo accesa di rosso,
e il cuore come allora in fiamme.

Anna Achmatova

Desideri

Voglio correre
oltre il buio
e smarrirmi nella luce.
Voglio bere
la rugiada dalle foglie
e bagnarmi
nell’ebrezza di un sorriso.
Voglio ascoltare Brahms
e danzare
con l’anima in delirio.
Voglio raccogliere
un grappolo di stelle
e appenderlo
alla porta del tempo.
Voglio scrivere
una canzone d’amore
e ascoltarla
nella voce del silenzio.
Voglio rimanere me stessa
nella folle corsa
dei miei giorni
pagine bianche
da riempire a matita.
.
Raffaella Cosentino

Olimpiade

Siam navi all’onde algenti
lasciate in abbandono:
impetuosi venti
i nostri affetti sono:
ogni diletto è scoglio:
tutta la vita è mar.

Metastasio

La musique

La musique souvent me prend comme une mer!
Vers ma pâle étoile,
Sous un plafond de brume ou dans un vaste éther,
Je mets à la voile;
La poitrine en avant et les poumons gonflés
Comme de la toile
J’escalade le dos des flots amoncelés
Que la nuit me voile;
Je sens vibrer en moi toutes les passions
D’un vaisseau qui souffre;
Le bon vent, la tempête et ses convulsions
Sur l’immense gouffre
Me bercent. D’autres fois, calme plat, grand miroir
De mon désespoir!

Charles Baudelaire

e poi i miei pensieri..
——————————————

Ad ascoltar le stelle

Ecco, puntuale giunge l’ora della sera

e inesorabile cala dall’alto il manto scuro.

Il buio sipario chiude la scena di un giorno come tanti.

La mia mente riconcorre ancora ciò che spera e vuole

ma poi indugia e infin si placa esausta ad ascoltar le stelle.

Alidada