Pin Pon Pan

MENO DELLA METÀ DEGLI STUDENTI ERANO RIUSCITI A OTTENERE IL TITOLO DI STUDIO

Alunni bocciati? Tutti gli insegnanti a casa

Una scuola di Central Falls, nel Rhode Island, manda via i 74 professori per incapacità.  Plauso di Washington

Se l’alunno non è bravo a scuola è colpa dell’insegnate: a questa conclusione è giunta l’autorità scolastica di un istituto americano di Rhode Island. Che ha licenziato tutti gli insegnati.
LICENZIATI – Alla fine dell’anno scolastico, previsto per inizio giugno, tutti i 74 insegnati della Central Falls Senior High School dovranno riordinare la loro cattedra e lasciare la scuola: il comitato scolastico dell’istituto nella cittadina di Central Falls ha infatti deciso rimedi estremi dopo che meno della metà degli studenti dell’unica scuola superiore del luogo erano riusciti a ottenere il titolo di studio in quattro anni. Una lettera blu di licenziamento verrà spedita anche al preside e ad altri 19 dipendenti della scuola.

DIRETTIVE – La mozione, votata a maggioranza dai membri del comitato della scuola, è arrivata dopo settimane di acceso dibattito: la sovrintendente scolastica, Frances Gallo, aveva presentato un piano agli insegnanti per migliorare la prestazione che, in sostanza, chiedeva ai professori di trascorrere più tempo con i loro allievi dopo la scuola, oltre a frequentare corsi di aggiornamento, riporta il Providence Journal. Gli insegnanti, tuttavia, pretendevano più retribuzione per le ore in più. Ne è nata un disputa. E il risultato è stato il licenziamento. «È stata la decisione più difficile di tutta la mia vita, ma dopotutto devo adempiere alle direttive federali» ha spiegato Gallo.

OBAMA – La decisione presa dal comitato scolastico trova  il plauso del segretario all’istruzione di Barack Obama, Arne Duncan: «Hanno mostrato coraggio e fatto la cosa giusta per i ragazzi». L’istruzione rimane infatti una priorità nell’agenda dell’amministrazione Obama che nei mesi scorsi ha deciso un investimento sulla scuola che non ha precedenti nella storia americana: oltre quattro miliardi di dollari. Tuttavia, il presidente Usa ha espressamente indicato fra gli obiettivi la valutazione degli insegnanti e l’aggancio delle loro retribuzioni alle performance degli alunni.

(fonte: qui)

Penso anch’io che dovrebbe finire l’era dell’autoreferenzialità della scuola. Gli insegnanti dovrebbero essere obbligati ad aggiornarsi e dovrebbero essere valutati e retribuiti per il lavoro che svolgono.  Sarebbe l’ora che ognuno si prendesse una volta per tutte le proprie responsabilità .. anche i dirigenti scolastici… ecc. ecc..