Pasta alle verdure

pasta-alle-verdurine

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 carote,
  • un porro,
  • uno zucchino, (detto in toscano, altrimenti una zucchina 🙂 )
  • mezza cipolla
  • due uova,
  • un pochino di burro,
  • salsa di soia
  • 300 gr (circa) di pasta
  • olio piccante (oppure olio evo + peperoncino)

Procedimento:

Per prima cosa si tagliano tutte le verdure alla julienne. In un padella  si  mette l’olio e il porro e si fa stufare circa 5 minuti, finché non si è intenerito, poi si aggiunge la cipolla, sempre mescolando a fuoco dolce. Dopo qualche minuto si inseriscono tutte le restanti verdure, si sala, si aggiunge il peperoncino e si lascia cuocere lentamente per un’altra decina di miniti (se sono verdure tenere e fresche il tempo di cottura si riduce). Ne frattempo, in un padellino si cuociono le uova con un pochino l’olio, si aggiunge sale e si gira con un mestolo per  ottenere una specie di stracciatella.  Quando la pasta è cotta, si scola e si aggiunge alla verdura insieme alle uova strapazzate e alla salsa di soia, un paio di minuti di mantecatura a fuoco alto e il piatto è pronto!

Buon appetito 🙂

Ravioli cinesi

ravioli3

Ingredienti per la pasta:
400 gr di farina
200 ml di acqua
Un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
Due ciuffi di cipollotto (la parte verde)
Mezzo cavolo verza (piccolo)
180 gr di carne macinata di maiale
Un cucchiaino di zenzero (o curry )
Due cucchiai di salsa di soia
Un pizzico di sale

Procedimento.

Iniziare impastando la farina con l’acqua e il sale fino a formare un panetto che lascerete riposare sotto un panno.
Tagliare finemente i ciuffi di cipollotto e il cavolo verza e metterli in una terrina abbastanza capiente con il macinato ed iniziare a mischiare bene il tutto. Aggiungere poi lo zenzero  (se non lo avete ho scoperto che va benissimo anche sostituirlo con un cucchiaino di curry), la salsa di soia, il sale e mescolare bene.
Poi passare il mixer nel composto per ridurlo più omogeneo (n.b. il mixer serve per evitare che rimangano pezzi grossi di cavolo, ma il composto non deve diventare una poltiglia troppo fluida altrimenti si perderanno in parte i singoli sapori).
Appena finito, riprendere il panetto di pasta e staccare delle piccole dosi di pasta grandi quanto noci, posizionarle su un piano leggermente infarinato e stenderle con un mattarello fino a creare la forma di un cerchio (meglio se la forma è leggermente ovale). Mettere una piccola quantità di composto sul cerchietto di pasta e chiuderlo in modo da creare il raviolo. Fare lo stesso procedimento con tutti gli altri ravioli.
Mettere a scaldare l’acqua e non appena bolle inserire i ravioli, un po’ alla volta. A quel punto, lasciarli cuocere finché non tornano a galla per qualche minuto.

Poi, prendere i ravioli e servirli accompagnati o con un filo di salsa di soia o un pochino di burro, a piacimento.
Buon appetito!

Buon mercoledì a tutti. 🙂