curiosità su Alidada

Cosimo mi ha invitata a dire come la penso su alcune questioni e io raccolgo l’invito. Ecco qua le mie risposte:

Perché un blog? quali sono state le tue motivazioni nell’affacciarti per la prima volta in blogosfera?
Avere un blog è come aprire una finestra sul mondo e io lo uso per comunicare.. niente di più 🙂
Quando? da quanto tempo gestisci un blog?
Credo che il mio primo blog (si chiamava Live) risalga al 2001, fu uno dei primi blog di splinder.
Quante volte? quante piattaforme hai cambiate? quali? perché? quali ti sono piaciute di più e quali meno?
Io sono stata solo su Splinder e poi su wordpress, ma credo di aver avuto 4 blog, ovvero lo stesso blog è stato distrutto e poi ricominciato da capo. Il cambiamento è stato forzato e credo che mi piacciano allo stesso modo.
Più delusioni o piacevoli sorprese nella tua vita in blogosfera?
Più delusioni. Molte delusioni. Gente da dimenticare. Ma… pazienza..
Quante volte hai pensato di rinunciare e hai cambiata idea?
Negli ultimi inverni mi sono ritrovata a trascurare il blog a tal punto da pensarlo morto. Ma a questo punto penso di essere come l’araba fenice 🙂
Descrivi il perché del tuo nickname (e del tuo avatar, se vuoi);
L’Alidada è una parte dell’astrolabio e serve per orientarsi nel cielo.. nel mio blog c’è spiegato in un post apposito 🙂  Ecco qua il link del post 
Hai mai cancellato un commento o bloccato un utente? se sì, perché?
Non credo di averlo mai fatto.. forse solo con gli spam
Scrivi più per te stesso/a o per gli altri?
Tutte e due le cose. Se scrivessi solo per me stessa scriverei cose più “intime” e se scrivessi solo per gli altri sarei meno “onesta” in quel che scrivo.
Che cosa pensi dei blog privati?
Che problema c’è?
Racconta un aneddoto (o due, o tre…) particolarmente significativo della tua vita in blogosfera.
Ci sarebbe da scrivere romanzi sulla mia vita nelle blogosfera, sarà per questo che ho dedicato un sacco di tempo a sistemare gli archivi del blog. Come si fa a sintetizzare in poche righe il vissuto di 10 anni? 🙂

 

E ora potete fare quello che volete, ossia proseguire il gioco, oppure farmi delle domande su cose che mi riguardano e che vi hanno incuriosito oppure semplicemente lasciare un “ciao Alidada” come traccia del vostro passaggio 🙂 L’unica cosa che non potete fare è rimanere in silenzio, perchè alidada vive se ci siete voi a farmi compagnia, solo per questo! Ecco… GRAZIE 🙂

un blog come si deve

Ho dedicato tempo al blog; molto tempo! Ho rimesso a posto gli archivi del blog dal 2004 ad oggi. Un lavoro enorme di cui sono soddisfatta.  Tante immagini non si vedevano più e nemmeno le emoticon e così ho rovistato nei miei archivi e ho ripristinato ciò che mancava. Voi non avete idea della mole di cose che ho e del caos che c’è … questa, ad esempio è una emoticon del vecchio splinder, riesumata ad hoc 

 Mi sono riletta la mia vita piano piano, a volte ho riso e altre volte ho pianto. Ci sono io qui dentro ad Alidada ed è una cosa molto bella. Nei miei archivi ci sono anche tutte le cose dal 2000 al 2004, ovvero dei blog precedenti, che distrussi. Cose anche molto belle, che nessuno può più vedere se non io.  Beh, non tutto si può avere … pazienza.

Qualcosa non lo trovo più e devo fare una ricerca molto più approfondita perché non è possibile che abbia perso roba… e con qualche post ho dei problemi e non ho capito come procedere: sono i post che contengono file di flash che ho creato io. Come si mette flash su wordpress? Devo studiare e vedere…  non gliela do vinta!

Ora se una persona cerca qualcosa dovrebbe riuscire a trovarla… ci sono tanti che arrivano qui dai motori di ricerca, come vedete in quella finestrina qui a lato che indica i post più cliccati.

Ho intenzione di fare ancora qualche altra miglioria.. e spero che tutto questo mi porti la voglia di tornare ad essere la  blogger che ero nel 2006 quando qui si contavano 350 visitatori l giorno

Per avere un blog vivo non c’è altro da fare che viverlo… e questo per ora è tutto 

Vi mando il mio saluto, da una Toscana calda arroventata dove non si fa altro che parlare del tempo e asciugarsi il sudore.  

fanta-blog

Sotto ad un mio post di qualche giorno fa Albrecht ha lasciato questo commento: “il problema dei blog,a mio avviso, è che sono limitati e combattuti dai SN. un SN può fare (quasi) tutto quello che si può fare in, e con un, blog più un altro casino di cose mentre un blog può fare solo determinate cose senza avere la velocità e la brillantezza del SN. ecco che i commenti iniziano a diradarsi, i post ancor di più, Più di una volta mi è capitato di pensare che il proprietario del blog, non postando più, avesse avuto un accidente. Ci sono inoltre altri applicativi che gli fanno concorrenza, flickr, per non fare nomi. Chi vuole essere sempre in movimento usa un SN mentre adopera il blog quando e se ne ha voglia per lasciare una traccia sdel suo passaggio, come a dire:”badate che io sono ancora vivo”. Salve fatte le dovute eccezioni. tutto questo IMHO, of course“..

Beh, siccome l’argomento mi interessa e mi incuriosisce discuterne, mi preme adesso dire come la penso.

Io penso che Facebook (tanto per fare un esempio di SN) , non c’entri proprio niente con il mondo del blog. Non è che siccome uno preferisce Facebook allora non ha tempo per il blog, è che tenere un blog è impegnativo e alla lunga può stancare allora è naturale che uno alla fine dirada i post o addirittura molla. Tanti blogger approdano sulle spiagge bianche della blogosfera e si entusiasmano (forse i verbi andrebbero messi al passato) e così girano senza sosta a destra e a manca per procurarsi lettori e visitatori, ma poi si accorgono che è una faticaccia che non si sa a che serva e così demordono. Il blog deve essere una cosa da vivere in modo parsimonioso, senza stress, soprattutto per se stessi… voglio dire che anche il solo fatto di scrivere e mostrare qualcosa dei proprio pensieri deve essere appagante.

Non si può paragonare un mordi e fuggi come Facebook al mondo eclettico e fantastico della Blogosfera, sono due cose profondamente diverse.   E’ un po’ come dire che il Tavernello è  meglio della Vernaccia di San Gimignano. ..  che poi la Vernaccia costi molto e se ne beva con parsimonia è un altro paio di maniche 🙂

fanta-blog

E’ stato un mordi e fuggi, un attimo lieve in un mare di impegni-sanguisuga. E’ stato fantastico rientrare nella blogosfera  in cui da tempo non mettevo più piede. Ho visto che tanti hanno chiuso e che il mondo-blog stenta un po’ a trovare la sua identità. Ho visto anche tante altre cose, alcune belle e altre meno, ma è così che va il mondo, tra alti e bassi …ed è con questo andirivieni di positività/negatività che dobbiamo convivere, quindi non ci meravigliamo. 

Strano destino il mio che mi riempie la testa di cose da raccontare e non mi fa trovare due minuti per scriverle. Forse sarà che sto invecchiando e far tardi la sera non mi si confà più come gli anni passati. Ma trovo che è ancora proprio  divertente star qui con voi… troppo divertente e non va bene che io mi privi di un divertimento così piacevole.

In questi due giorni di vacanza ho seguito tracce lievi che mi hanno veicolato su nuovi blog e ho ritrovato anche gli amici di sempre: quelli veri! Come forse di amici veri non ce ne sono nella realtà. Qui nel web le amicizie forti sono disinteressate e si fanno sentire nell’etere come nuvole di pensieri. Fino a qualche giorno fa  ero troppo distratta dalle vicissitudini della mia vita e i vostri pensieri non li percepivo più e così è arrivara Mara a farsi da portavoce. Dice: “Che fai? Guarda che sul blog siamo tutti preoccupati! Vedi di tornare e farti sentire prima che qualcuno si strappi i capelli!” (si fa per dire )  Mi fa sempre sorridere Mara . E allora eccomi qui! .. e siccome stavolta non voglio che i silenzi piombino  di nuovo su Alidada, mi prendo l’impegno di inserire almeno un post al giorno  per un mese!  Scriverò pensieri .. inserirò nuove foto.. vi racconterò le mie vicissitudini e anche le mie ricette.. insomma.. giorno per giorno qualcosa inventerò ..per tornare com’ero.. per tornare con voi

Vi voglio bene .. grazie della vostra pazienza.. domattina tornerò al lavoro ma domani sera sarò di nuovo qui! 

uffa..

Splinder è anarchico! Mi modifica i tag come vuole e non ne vuole sapere di eseguire i comandi che gli do…  Non mi fa vedere le modifiche che effettuo ogni volta che provo a cambiare qualcosa e come browser mi costringe ad usare explorer.. non ne vuol sapere di firefox o di Google Chrome. Questo mi innervosisce non poco
E’ una lotta!
Ho approfittato di una giornata fredda e piovosa per rimanere in casa a sbrigare dei lavori arretrati e ho sfruttato questa occasione per ripulire anche il blog .. Ho eliminato la categoria dei vecchi link ai blog dei tempi passati, quelli che ora sono abbandonati o comunque sia di gente che da qui non passa più..o che semplicemente nemmeno si sogna di ricambiare il mio link (si sa che sono permalosa ..quindi….).
Ho anche tolto ogni traccia della musica..per vari motivi.. mi sembra che la musica dia ai frequentatori vari problemi e poi ho notato che spesso i link dei siti musicali si portano dietro sempre della robaccia..e allora.. blog minimalista.. e amen! 
..e come si suol dire… chi mi ama mi segua ..  buon pomeriggio domenicale a tutti, ..qui intanto sembra sia sbucato il sole

 

a che gioco si gioca

Mai passato un periodo di “bassa” così “bassa” nel blog. Nel senso che la sera mi ritrovo stanca e trascuro internet per cedere alla tentazione indegna di guardare la tv.  

Figuriamoci a che punto sono!  

I programmi televisivi sono un insulto all’intelligenza umana. Credo che si mettano proprio tanto d’impegno per sceglierli così idioti.. diciamo che sono giusti giusti per dormirci sopra. Telefilm cruenti e volgari si alternano a reality di bassa lega dove l’unica cosa movimentata è il litigio tra i concorrenti. Qualcuno prova anche a parlare di politica.. come se la politica esistesse ancora! Il tutto pixelato di pubblicità martellanti che sortiscono come unico effetto quello di provocare il mal di mare con relativo voltastomaco.

“Trasgredire” sembra sia diventato un obbligo al punto in cui anche gli omicidi sono cose normali. E poi c’è chi dice che i dodicenni violentano compagne in classe, durante le normali lezioni di ignari professori e chi rinviene i cadaveri nel sottotetto delle chiese, mentre i parroci devoti dimenticano per anni di far rimuovere quei poveri resti dai luoghi sacri. Maestrine sorridenti e scrupolose fanno denudare i bambini più discoli per sottoporli alla berlina dei compagni mentre chi compie stragi uccidendo gli altri senza pietà e confessa pubblicamente le proprie nefandezze, ci ripensa e dice che non è vero nulla..e che magari è colpa nostra se prima aveva confessato.. abbiamo il torto di averli ascoltati così si sono sentiti importanti.
Ma questi non sono reality.. ma sono fatti incredibili che succedono in questa società “in evoluzione”. .. Mi chiedo.. ma l’ “evoluzione” non dovrebbe farci migliorare? ..
Mah, forse mi sfugge qualcosa.. o forse mi sono persa qualche passaggio e adesso non capisco più a che gioco si gioca.
Beh, forse è meglio che lasci perdere la tv e mi dedichi di nuovo al blog, ..credo proprio che Alidada mi si addica di più almeno lì sono io a gestire le cose e se non altro capisco bene a che gioco si gioca.
 

imprevedibilità

 

Questa me la segno perchè me la voglio ricordare: oggi, 14 febbraio 2010 – numero visitatori del blog: 757 per un totale di pagine viste: 1108 (e ancora non è mezzanotte), 

Non è mai successo di vedere passare tanta gente di qui come è successo oggi e anche nei giorni scorsi..

Mi chiedo quale sia il motivo di tale folla. 

 Imprevedibilità del web!

Buon inizio settimana a tutti,

Alidada