Sull’Arno

Sabato scorso ho preso il battello e ho fatto un giro sull’Arno, a Pontedera.

E’ stata un’esperienza davvero entusiasmante. La prima cosa che ho notato è come, nel giro di qualche anno, il fiume sia diventato tanto più pulito. Prima spesso si vedevano dei sacchetti di plastica penzoloni ai rami degli alberi che si trovano sulle sponde e poi, capitava di trovare ogni genere di rifiuto a galleggiare sull’acqua. Adesso non è più così e meno male, vuol dire che cominciamo a comportarci civilmente e rispettiamo l’ambiente. Oltre a ciò, debbo dire che la vita lungo il corso d’acqua è davvero intensa: alberi e arbusti di ogni specie, piante pioniere, fiori…e poi gli aironi bianchi e quelli cinerini, le garzette, i martin pescatori, i guardabuoi… è stato fantastico osservare tutta quella meraviglia del creato.

Intanto la guida ci spiegava e ci raccontava gli avvenimenti della seconda guerra mondiale che si sono svolti proprio in quei posti, poi ci coinvolgeva dicendo le curiosità e ci narrava le storie che hanno visto l’Arno come protagonista indiscusso fin dall’antichità fino ai giorni nostri.

Insomma, proprio bello!!! … e pure gratis. Grazie Pontedera! Sai come accogliere i visitatori 🙂

escursione sull’Arno

In questi giorni, qui nella mia zona, ha fatto notizia un’ iniziativa del Sindaco (e dell’Amministrazione Comunale) di Pontedera (Pisa) che ha pensato bene di mettere a disposizione della cittadinanza, un battello fluviale per effettuare delle escursioni in Arno.

I giornali e la tv locale hanno dato ampio spazio alla notizia e così ci siamo tutti precipitati a vedere incuriositi lo stato di salute dell’Arno.

Abituati come siamo a limitarci a percorrere le strade limitrofe alle sponde non ci aspettacavo un gran bello spettacolo, pensavamo ad un corso d’acqua sporca e maleodorante. Nel mentre aspettavamo il barcone per salirci sopra,  si sentivano i più anziani ricordare di quando andavano a fare la stagione balneare sul fiume e quando sostavano sulle rive per la pesca. Tutti scuotevano il capo pensando ai tempi moderni, all’inquinamento.. alla sporcizia.. alla  noncuranza con cui la gente getta rifiuti da ogni parte..  Ebbene, una volta saliti sul battello e cominciato il viaggio ci siamo subito ricreduti e abbiamo ammirato il paesaggio a bocca aperta.

Incredibile! Una folta vegetazione ricopre gli argini che sono popolati da ogni sorta di animali: dalle garzette agli aironi cinerini, oltre al martin pescatore e a dei rapaci.. L’acqua poi è ricchissima di pesci di ogni tipo.. Insomma, eccovi un po’ di foto 🙂

—————————————

fiume Arno_7

————————–

fiume Arno_4

——————————-

sull’Arno

Arno_blu

Qui non nevica e non è  freddo ma è piovuto tantissimo. Se le piogge non cesseranno sarà un gran problema per noi che viviamo lungo la valle dell’Arno  perché il fiume è gonfio più di sempre ed è già straripato in qualche campagna limitrofa. Stasera sono scesa dalla collina dove vivo e avrei dovuto transitare con l’auto su un ponte per recarmi  in un paese dalla parte opposta rispetto alla mia, ma ho avuto paura di non poter tornare indietro e ci ho rinunciato. Speriamo che il mare di Marina di Pisa faccia il suo dovere e faccia defluire le acque torrentizie e che il pericolo di tracimazione rientri …

Ricordo ancora con terrore l’alluvione del 1966,   rimasi traumatizzata da quel che successe allora.

.

.

.

.

.

Buon inizio settimana a tutti (me compresa..)

Alidada

cominciamo dall’inizio…

abbraccio

Sul barcone in mezzo all’Arno, nella Pisa ventosa di due giorni fa, ecco la scena di un abbraccio tenero: la ragazzina toscana cercava di scacciare la malinconica nostalgia dell’amica sarda che appena arrivata in gita, già pensava alla sua mamma lontana… al di là del mare..

Mara adesso è tornata a casa e io ora avrei un sacco di cose belle da raccontarvi.. Piano piano ve le dirò e cercherò anche di farvi vedere le immagini.. ma sappiate che  le parole e le foto non mi saranno sufficienti per trasmettervi almeno un po’ delle emozioni che ho vissuto in questi giorni.

3 giornate intere trascorse con una quarantina di ragazzini entusiasti  che stamani, nel momento dei saluti non sono riusciti a reggere le lacrime e si sono ritrovati abbracciati l’uno all’altro in uno dei più calorosi abbracci che io abbia mai visto..

Fantastica esperienza.. fantastica Mara ..

Buona serata a tutti e grazie della vostra presenza qui

Alidada



gita sull’Arno (Pisa)

boccadarno

Eccoci là sul barcone in mezzo all’Arno. Siamo partiti da San Rossore e ci siamo diretti verso Pisa.

In pratica qui il fiume è quasi alla foce e si può vedere dalla sua grandezza. Poco distante, ma dalla parte opposta, si trova uno dei porti fluviali più grandi d’Italia.. Ma andiamo oltre e guardate la meraviglia….

Pisa

.. vedete? Si vede la Torre di Pisa sbucare sopra le punte degli alberi. Spettacolare!

E’ da poco che hanno iniziato questo servizio di trasporto con i barconi sull’Arno e per me  è ancora  tutto da scoprire..

Buona serata a tutti

Alidada