Con un po’ di buona volontà

Ormai lo avrete capito, perché spesso ne parlo, il mio paese è un vecchio borgo toscano e porta con sé i pregi e i difetti di questa sua connotazione e cioè di essere così vecchio che per certi aspetti è molto bello, ma per altri necessita di continua manutenzione che spesso non viene fatta, per cui a tratti l’arredo urbano è addirittura fatiscente.

Il discorso sarebbe lungo e anche noioso e io non voglio di certo mettermi a parlare di Amministrazioni Comunali, né tanto meno di politica per cui bypasso e vado al punto.

Il punto è questo;

vecchia panchina

cioè, uno dei punti è questo, ma sapeste quanti ce ne sono qui di questi residuati lasciati lì a marcire dal secolo scorso! Peccato perché il camminamento sotto le vecchie mura sarebbe bello

camminamento sotto le mura

e allora ci siamo messi insieme, un gruppo di paesani volenterosi e abbiamo dato una bella ripulita

sistemazione del telaio

Abbiamo smontato la panchina, abbiamo scartavetrato il telaio e lo abbiamo riverniciato, poi abbiamo ripulito/sostituito e verniciato le assi (anche quelle del cestino dei rifiuti), poi abbiamo rimontato la panchina, abbiamo tagliato il fogliame lungo il muro, infine abbiamo rastrellato e raccolto gli sfalci che sono stati portati all’isola ecologica…

Il risultato è questo:

panchina restaurata

Non ci vuole molto ed è anche divertente ritrovarsi insieme tra paesani a fare questi lavoretti.

Io penso che se tutti dessero il proprio contributo, anche se piccolo, vivremmo in un mondo decisamente migliore.

Buona domenica a tutti 🙂