Festa mangereccia

Quando ero bambina, in certi periodi dell’anno aspettavo con ansia le giostre. In paese li chiamavamo “baracconi”, in realtà erano gli autoscontri, i calcinsella e poco di più, ed erano un appuntamento fisso ormai consolidato dalle tradizioni. Noi ragazzetti sapevamo bene che ci saremmo divertiti e contavamo i giorni che avremmo dovuto aspettare per giungere alla festa ed era un conto alla rovescia che ci faceva battere il cuore per l’entusiasmo e per l’emozione che provavamo.

E’ passato tanto tempo da allora e non avrei creduto di provare la stessa sensazione in questi giorni, sapendo che qualcuno al mio paese si accingeva a preparare una bella festa mangereccia. Ritrovarci in piazza, tutti insieme, segna un po’ una liberazione da ciò che abbiamo vissuto da più di un anno a questa parte. E quindi stasera è stata baldoria. Io non ho fotografato la situazione a cena, ma ho scattato qualche foto durante i preparativi e ve le ho portate:

Come vedete si tratta di Street food, che poi per noi che si vive in un borgo medievale, è una cosa desueta e alquanto curiosa.

La festa è riuscita alla grande, anche nel rispetto delle norme anti covid.

Cosa ho mangiato io? Beh, ecco qua, un magnifico panino al lampredotto! 😉 Sapete cos’è il lampredotto e da cosa deriva il suo nome, vero?

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

27 pensieri su “Festa mangereccia”

    1. in effetti no, niente musica..ma c’era una grande confusione lo stesso. Era come l’intervallo dei marmocchi a scuola… dopo tanto che stai in silenzio poi hai voglia di raccontare e chiacchierare

      "Mi piace"

  1. Qualche anno fa andai a una sorta di festival dello street food a Fontanellato – PR (non so se conosci, ma val la pena di visitarlo): un connubio che fa tornare bambini 😊

    Piace a 2 people

    1. ahhhh…che ricordi Fontanellato!| Anni fa ci andavamo sempre in gita. Scattavo sempre anche delle belle foto…chissà se le ho sempre da qualche parte. Un castello bellissimo e tante storie che lasciavano a bocca aperta 🙂

      Piace a 1 persona

        1. avevo una collega di lettere che ci si era fissata. Quando sento nominare Fontanellato mi viene in mente subito lei. Chissà che fine avrà fatto la cara l
          Loana. Era una persona profondamente sola e la sua cultura era immensa. Una vita dedicata alla scuola, tant’è che nemmeno si era mai fatta una famiglia e quando andò in pensione, per la troppa solitudine, tentò il suicidio 😦 Come vedi i miei ricordi si intrecciano sempre e mi portano a ripescare momenti del mio vissuto, lontani nel tempo..

          Piace a 1 persona

  2. I meccanismi di difesa dopo un periodo di restizioni riportano la gente in massa nelle piazze, c’è voglia di stare insieme, tornare a vivere all’aria aperta e, visto che è un bisogno primario, anche mangiare.
    Silone scriveva che compagno/a deriva da cum panis, ovvero che mangiano lo stesso pane (o che se lo guadagnano allo stesso modo, aggiungo io).
    In questo momento mi trovo a Vieste, nel decidere tra pensione completa o no abbiamo optato per il no, ben sapendo che al sud il cibo di strada (tavola calda, friggitoria e rosticceria) è un elemento portante della vita socio-economica. Mangiare all’aperto è già una gioia, spero si aggiunga qualche taranta 😉

    Piace a 2 people

    1. …a Vieste? ma daiiii… Ne hai fatta di strada! Hai mantenuto fede ai programmi di cui mi avevi parlato. Bravissimo. Sai…ti invidio un po’ 🙂 Speriamo anche noi che le cose ci vadano bene e di poter fare un po’ di ferie 🙂

      Piace a 2 people

      1. Comunque qui mi sembra un altro mondo, le mascherine sembrano già un ricordo. Ieri a Peschici ci sarebbe stata la processione di Sant’Antonio, han portato la statua sul sacrato tra la gente che ascoltava la messa all’aperto, alla fine c’è stata anche la banda e la statua seguata dagli sguardi è rientrata in chiesa.
        Non ho capito come mai il prete anziché cambiarsi d’abito in sacrestia lo abbia fatto all’aperto 😉

        Piace a 1 persona

    1. nei prossimi post lo spiegherò del lampredotto e sarà una bella storia curiosa.. vedrai 😉 Il post è già pronto ma ho sempre tante cose in testa e così certe idee mi restano nel cassetto in attesa di essere postate 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...