Ciao scuola…

Inutile negarlo, mi manca un po’ la scuola. Non tantissimo, ma abbastanza. Non si può dimenticare quello che è stato il proprio lavoro per quasi 40 anni. Ci ho creduto molto nella professione di insegnante e l’ho portata avanti con passione.

Penso che, nonostante le giornate uggiose in cui vai al lavoro col mal di testa, le faticacce delle riunioni, le arrabbiature con i ragazzi, i mille problemi con le teste dei genitori e le migliaia di pacchi di compiti di matematica da correggere… nonostante tutto ciò, se potessi ricominciare da capo ripartirei, con tutto quell’entusiasmo che ho sempre avuto.

Non mi ci voleva di andare in pensione con il lockdown, mollare le classi e subito dopo privarmi della libertà di muovermi e non mi ci volevano tutti gli altri problemi che quest’inverno mi hanno massacrato la vita, ma è andata com’è andata ed è inutile fermarsi a riflettere su ciò che potrebbe essere e non è. E allora, oggi è terminato un altro anno scolastico e io voglio augurare una buona estate agli studenti e ai docenti e spero che questo che è appena trascorso, sia l’ultimo delle lezioni in dad e della paura del contagio. Auguro vivamente a tutti che da settembre prossimo si possa ripartire serenamente e che la scuola possa assolvere di nuovo e a pieno al proprio ruolo importantissimo della formazione dei futuri cittadini.

Lascio qui sotto, un pensiero di Rodari, una riflessione sempre attuale sul ruolo dell’insegnante in special modo della scuola primaria, che poi, a parer mio, forse è la più importante di tutte.

Bello, vero? A parer mio è magnifico.

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

40 pensieri su “Ciao scuola…”

  1. Bellissimo! Imparare ad imparare! E’ l’unica cosa che può servire per continuare ad apprendere. C’è anche un’altra massima che mi piace molto: ” Insegnare non è riempire un secchio, ma accendere un fuoco”. Se si accende il fuoco della curiosità, della voglia di conoscere, di comunicare, l’alunno continuerà ad attizzare quel fuoco e ad aver voglia di apprendere. Buona pensione da un’altra pensionata!
    https://viracconto1.blogspot.com

    Piace a 2 people

  2. Mah! Su Rodari ho molte riserve, nonostante abbia attinto a piene mani nei suoi testidi favole e filastrocche.
    Usandole probabilmente in modi a lui invisi: le favole per far scrivere riassunti, e le filastrocche per studiarle a memoria….
    Ah, il vecchio antididattico desueto anacronistico riassunto…. ma chissà com’è, i bambini così imparavano a scrivere, usare le congiunzioni subordinate, i tempi verbali della narrazione e a cogliere il senso del discorso, nonché distinguere i dettagli importanti da quelli non essenziali…. e non parliamo del dettato, per carità….. quell’antitesi orrenda dello spirito creativo…. anatema, anatema….

    Piace a 2 people

    1. 🙂 …beh, tu la sia lunga, sei un’esperta con la lettera maiuscola. Io ho solo attinto un pensiero di Rodari che si confà a meraviglia con la didattica della matematica e con l’ “imparare ad imparare” e non mi addentro in altro, …Di certo quello che hai detto è verissimo.

      Piace a 1 persona

      1. Grazie, cara Alidada…. insomma con le vecchie maestre come me, che iniziarono a insegnare prima dei Decreti Delegati, furono maestre uniche per almeno quindici anni e usarono le linee guida ( che allora non si chiamavano così) dei vecchi programmi del 1955…… c’è vo’ na cofana de pacienza a sopportalle… …..

        Piace a 1 persona

        1. ahahaha… mi fai morir dal ridere con il tuo dialetto 😀 I tempi delle maestre uniche sono i migliori in assoluto. Io avevo i miei genitori maestri tutti e due e quanti ex alunni li ricordano per aver ricevuto un insegnamento eccellente! ❤

          "Mi piace"

    2. Ho 35 anni, ho odiato i riassunti, ma sono convinta mi abbiano insegnato a sintetizzare e siano stati la mia base “logica” per studiare. Mentre studiavo facevo ripetizioni e, ai miei bimbi, perlomeno a quelli che non riuscivano a distinguere il succo (ed erano alle superiori), facevo fare i riassunti!

      Piace a 1 persona

      1. saper fare riassunti è una grande dote che pochi hanno. La sintesi è una capacità di alto livello che mette in moto tante categorie del sapere. Bravissima… Ma d’altra parte sei portata per le abilità matematiche, quindi ti viene naturale 🙂

        "Mi piace"

  3. PS: non si fosse capito, pure a me manca la scuola…. quella del 1973, in campagna, quando la corriera mi depositata al paese con mezz’ora di anticipo sull’orario e la custode mi faceva entrare nel suo alloggio annesso alla palestra e mi offriva il caffè….

    Piace a 1 persona

  4. Talvolta penso a cosa possa essere la mia vita senza la scuola e mi prende lo sconforto; capisco il tuo stato d’animo, perché chiudere con la scuola e chiudersi per la pandemia non è stata proprio una buona congiuntura. Speriamo bene! Intanto carpe diem! 🙂

    Piace a 2 people

    1. bentornato mel 🙂 Ora, con le vacanze, spero tanto che tu sia più assiduo nel blog. 🙂 Hai ragione su quanto affermi, non è stata per niente una buona congiuntura…poi, se aggiungi anche i problemi di salute che questo inverno mi hanno portata a più riprese a Milano, più che “buona congiuntura” la definirei “situazione disastrosa al limite della vivibilità” 😦

      "Mi piace"

  5. Ho ascoltato alla radio giorni fa delle interviste anonime fatte a bambini, durante la trasmissione la conduttrice ha mandato in onda la registrazione di un’intervista a De Luca che, a proposito di una bambina che lamentava la chiusura della scuola, affermava “ma a chi piace la scuola? quella è l’unica bambina al mondo a cui manca la scuola”.

    Piace a 1 persona

    1. Erri De Luca è un altro personaggio, uno dei tanti, che un tempo ammiravo.
      Questi intellettuali del…….. , come li definì perfettamente l’uomo che fu Panagulis, sono sempre una gran delusione e non mantengono mai quanto promettono.

      Piace a 1 persona

      1. Secondo me è una tecnica di comunicazione, molte pance sono sensibili a certe espressioni, d’altronde la Campania è una regione con un alto tasso di abbandono scolastico, probabilmente l’elettorato di De Luca è di questo tipo,

        Piace a 1 persona

  6. Ma forse era De Luca governatore della Campania???
    Pubblicato il commento mi sorse il sospetto di aver equivocato….😳😳😳😳😳🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

    Piace a 1 persona

  7. Sono tanto felice che mercoledì la scuola è terminata. E’ stato un anno faticoso, per i ragazzi, per i genitori ma soprattutto per i nonni. Aiutare Pietro a seguire la dad , non è stato semplice. Il prossimo anno inizierà le medie e mi auguro che la pandemia sia sconfitta, così i ragazzi potranno tornare a scuola in presenza e con serenità..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...