Shrinkflation

Su Rai3, la mattina, dalle 10 alle 11, Federico Ruffo e Lidia Galeazzo (in total black!) conducono il programma “Mi manda Rai3”.

La storica trasmissione di Rai3 continua a difendere e tutelare tutti i cittadini vittime di truffe, vessazioni e ingiustizie, nonché a occuparsi di temi come fisco, previdenza, consumi e lavoro.

Io penso che sia un bel programma che andrebbe mandato in onda nella fascia oraria serale, così che tutti possano seguirlo perché dà un sacco di informazioni che ci possono essere utili nella nostra vita quotidiana.

Stamattina parlavano della “shrinkflation” (che io non avevo mai sentito dire)

Si sa che sempre più spesso vengono usati termini inglesi per indicare nuove situazioni, vediamo di cosa si tratta: la shrinkflation riguarda un fenomeno che studia come i prodotti diminuiscano in quantità ma non nel prezzo. La parola parola nasce dalla fusione di due termini inglesi “shrinkage” “contrazione” e “inflation” “rincaro”.

Questa cosa qua capita per le confezioni di patatine, per le barrette al cioccolato ma anche e sempre più spesso in prodotti di largo consumo: sui fazzoletti, infatti, ad esempio nella confezione ne troviamo 9 invece di 10, nelle lattine con 25 ml di bevanda invece di 33, nei tubetti di dentifricio con 75 ml di prodotto invece di 100 ml, nei rotoli di carta igienica con meno strappi, nel riso in confezioni da 850 gr invece che 1 kg. Insomma meno prodotto ma allo stesso prezzo se non peggio perché a volte i prezzi sono addirittura più alti. capita spesso anche per bibite, succhi di frutta, latte, formaggi, creme e lozioni.

Le analisi degli esperti hanno confermato inoltre che si tratta di un aumento non in relazione ai costi delle materie prime o all’energia della produzione, si tratta effettivamente di un aumento dei costi camuffato, a danno del consumatore.

Pensiamoci un attimo, se uso lo stesso dentifricio e prima un tubetto mi durava 15 giorni, ora me ne durerà 10 quindi dovrò ricomprarlo prima e così per gli altri prodotti di cui ho bisogno, quindi mi chiedo quanto spenderò in più al mese rispetto a prima?

I dico che conviene guardare sempre il prezzo al chilo e, se necessario, alzarsi sulla punta dei piedi e prendere i prodotti posti più in alto (o in basso) negli scaffali, se questo può aiutarci a risparmiare.

Comunque sia di questa cosa non ne parla nessuno, perché?

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

20 pensieri su “Shrinkflation”

  1. Hai ragione, e’ un programma che dovrebbero guardare tutti, per la spesa bisogna stare un po’ attenti, le fregature sono tante, non conoscevo la parola specifica ma mi sono accorta da un bel po’ di tempo le confezioni sono “rimpicciolite” 😀 una vera truffa nei nostri confronti, baci cara, buona serata, ❤

    Piace a 2 people

    1. grazie a te mia cara Laura, …sono d’accordo che è davvero una truffa perché ci coglie impreparati. se ne approfittano della nostra buona fede. Bisognerà diventare cittadini più consapevoli 🙂 … Buona serata a te ❤

      "Mi piace"

    1. guarda, tutte le mattine io resto a bocca aperta… è diventato cosa comune truffare la gente nei modi più disparati..e non se ne sa mai abbastanza. C’è gente che ha perso tutti i risparmi in banca anche solo per aver risposto ad una mail…

      Piace a 1 persona

      1. Pazzesco … ecco io in questi casi ad esempio mi domando … ci chiedono “autorizzazioni” ovunque, penso ad esempio alla pioggia di disclaimer sulla privacy, e poi è ammissibile che la semplice risposta a una mail implichi una conseguenza così drammatica? Paradossale e soprattutto terribile.

        Piace a 1 persona

  2. Non sapevo che il programma di RAI3 fosse ancora attivo, chissà quali sono i conti che fanno in RAI, molto probabilmente alcune inserzioni pubblicitarie da fascia serale sarebbero in contrasto con gli argomenti trattati.
    Dello shrinkflation me ne ero accorto da tempo, nelle offerte civetta in particolare, come il caffè Hag o i prodotti Kellogs, ma anche in quelli che apparentemente vengono offerti a prezzi concorrenziali rispetto ad altri, ma in quest’ultimo caso il confronto è facile in quanto la GDO (Grande Distribuzione Organizzata) non so se per legge o per scelta, riporta sempre il prezzo al chilo o al litro, prezzo che ogni consumatore dovrebbe guardare.

    Piace a 2 people

    1. ti consiglio di guardare il programma … forse lo troverai anche su Rai Play… parlano di continuo di come ci raggirano e ci truffano. Io spesso poi mando i messaggi ai miei figli per ragguardarli un po’. Per il prezzo al chilo, è un ottimo accorgimento, basta ricordarsi quanto costa la roba.. Io a volte faccio le foto

      Piace a 1 persona

    1. in effetti sono un po’ “mosci” ma ci aprono gli occhi su tante questioni spinose in cui ci si potrebbe trovare coinvolti. (anche la Costamagna è più moscia della Bortone)

      "Mi piace"

            1. Beh, la Bortone non è certo una gran bellezza, ma anche lei, la Luisella, con quegli occhi sempre socchiusi da una sospetta miopia, quei capelli laccati colore del fieno con quel ciuffo appiccicato al sopracciglio, quel gesto lento della mano ad indicare a chi dà la parola.. e quell’intercalare monotono del tono della voce… Di sensuale non ha niente. Poi..ohhh.. tutti i gusti son gusti, a me piace di più pure l’Annunziata. 😂(A me per esempio non piace la Monica Bellucci e adoro la Meryl Streep che trovo bellissima 😊non so se rendo l’idea)

              "Mi piace"

  3. Ho imparato da tempo che quando trovi una parola “inglese” o pseudo tale è lì a infioccare una fregatura.
    Si è cominciato parecchio tempo fa con “welfare”, e vedi difatti come ha funzionato la Sanità in particolare qua in Lombardia, e adesso va di moda “cashless” dove paghi per poter pagare….
    A parte che ci sono articoli di giornale indecifrabili, dove ogni due parole italiane ce n’è una di pseudo-inglese, povero Dante!
    Hai voglia di celebrarlo e fare i “reading”… ops, pardon! volevo dire… rilettura.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...