Disarmante

Ieri pomeriggio questa vetrina era piena di cellulari in mostra, pronti per la vendita, con un sacco di promozioni. Fuori dal negozio 3 persone attendevano con pazienza il loro turno per entrare. Io ho pensato ingenuamente che a quel negoziante gli affari non andassero poi tanto male, visto il momento. Sì, l’ho pensato… ingenuamente…

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

25 pensieri su “Disarmante”

        1. vero. Vedessi nel mio paesino, nella primavera scorsa che file davanti ai negozietti.. sembrava di essere tornati alla vita di borgata degli anni sessanta. Tutti contenti di stare in fila ad aspettare per comprare il pane, scambiando quattro chiacchiere. Perché oltre agli acquisti online bisogna limitarsi anche con la grande distribuzione che di fatto contribuisce tanto alla chiusura di negozietti

          Piace a 1 persona

  1. Ma il negoziante stava effettuando una liquidazione di chiusura o praticando un Black Friday? (Black Friday: ormai guai a dire le cose in italiano)
    Vista con ottica sugli acquirenti: ma allora i soldi ci sono perchè suppongo che di gingilli in casa tutti ne abbiamo ormai a iosa. A cominciare da cellulari e smartphone… Ormai ci sono più cellulari in Italia che abitanti (e se continua così con il Covid ci saranno soltanto i cellulari, CRUNCH)

    Piace a 1 persona

    1. non so se c’era una liquidazione perché non sono aggiornata sui prezzi dei cellulari; l’unico cartello che era in bella mostra era “anticipo zero”. I prezzi sui cartellini non visualizzavano sconti. A parte questo, è proprio vero quello che dici, io conosco gente che non ce la fa ad arrivare a fine mese con i soldi dello stipendio e invece compra ogni volta lo smarcoso nuovo

      Piace a 2 people

  2. Un poco rifacendomi a una tua risposta ad un commento, ho notato anch’io una ripresa dei negozi tradizionali di vicinato nella cittadina in cui vivo. Certo mi riferisco ai negozi di beni di prima necessità. Hanno scoperto una vitalità nuova. Prima quando entravo dal macellaio o dal panettiere con le due o tre persone che c’erano all’interno non si scambiava parola, ora in coda fuori si finisce per parlare del più e del meno. Qui da noi è stato addirittura aperto un nuovo negozio di frutta e verdura. con consegna gratuita a domicilio, naturalmente-
    Va male a tanti altri come calzature, abbigliamento ed orologiai, chi resiste è perché è proprietario dei muri. Non avere l’affitto da pagare fa tanto.
    Ecco su quest’ultimo punto la mia critica sociale è accesa perché una moratoria volontaria dei padroni di casa sarebbe stata una buona cosa. Cosa se ne fa un locatore di quattro muri vuoti quando l’inquilino è sempre stato puntuale nei pagamenti? In alcuni casi saper perdere è un’arte da imparare.

    Piace a 3 people

    1. la penso esattamente come te Paolo, se non ci fossero affitti esosi da pagare, sopravviverebbero tanti negozi in più. Mi chiedo perché non ci mettono mano a livello statale imponendo della moratorie, A parte questo, qui in Toscana, come ben sai siamo di nuovo in lockdown e abbiamo ricominciato a frequentare i negozietti… Vedessi che vita che c’è! 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...