Milanitá 2

Seduta al tavolino di questo terrazzino di un palazzo milanese, inganno il tempo tra parole crociate e occhiate ai social. C’è un po’ di solicchio ma non c’è troppo caldo; a tratti arriva qualche folata d’aria più fresca proveniente da ovest e si respira meglio. Dai piani più bassi proviene profumo di sugo di pesce, penso sia odore di soffritto di aglio e prezzemolo e poi molluschi a gogò. Strano che alle 17:30 stiano preparando la cena. Evidentemente stanno passando il tempo in armonia, in famiglia, hanno messo un canale alla radio che trasmette canzonette e si sentono voci di bambini che giocano. Più in là, in strada, è un continuo susseguirsi di auto in transito… Che vita in questa città! È bello viverla così, da infiltrata, senza essere turista… mi sento un po’ milanese e mi piace. La gente è molto gentile quassù; in Toscana non esiste tutta questa accoglienza, siamo più rudi… o almeno, a me sembra così.

PS scusate se non contraccambio le visite, ma senza il mio PC , con il cellulare riesco solo a pubblicare qualcosa, appena tornerò a casa riprenderò il tempo perso. Buona domenica.