Milanitá

Guardo questi palazzi enormi con gli occhi della provincialotta proveniente da un minuscolo borgo medievale adagiato sulle colline toscane.

Cerco di capirne il senso. Non sono abituata a tutto questo e mi incuriosisce. Guardo i balconcini e le particolarità che li contraddistinguono, che li rendono riconoscibili l’uno dall’altro e mi rendo conto che mi atteggio come quando faccio “aguzzate la vista” sulla settimana enigmistica…

Non so se è meglio vivere qui oppure in un borgo che piano piano è diventato un dormitorio… con i negozi chiusi e tante case disabitate. Non so se è meglio vivere il questo caos o nel silenzio della campagna toscana dove oramai anche i passerotti tacciono. Non so tante cose e non sono in grado di fare confronti. Probabilmente ad ognuno piace di più l’ambiente dove è nato e vissuto. Ma sono incerta anche su questo.

Cammino, vado oltre e smetto di pensare, mi limito ad osservare.

Qualche giorno di Milanitá e poi torno ehhhh