Metodi educativi

Eppure prima eravamo più lenti in tutto quello che facevamo.  Per fare un brodino ci mettevamo un paio d’ore, lessavi le verdure con la carne e riempivi la casa di vapore… perché non c’erano quelli in scatola o i liofilizzati; per il bucato dovevi mettere a mollo i panni e poi usare il bruschino per togliere le macchie ed era un massacro per le nostre povere ossa;  per chiedere qualcosa a qualcuno non prendevi il cellulare, ma la bicicletta e pedalavi fino a casa sua, poi suonavi il campanello e se ti andava bene qualcuno ti rispondeva affacciandosi alla finestra; per documentarti negli studi andavi in biblioteca oppure prendevi il treno per recarti nella città più vicina per trovare i libri giusti, non usavi Google;  per comprarti qualcosa dovevi rompere il salvadanaio e usare quei pochi spiccioli, non chiedere a babbo che ha la carta di credito e ti acquista le cose online.. Insomma, ci voleva sempre un sacco di tempo per ogni faccenda, ma in una cosa le donne come me erano molto più veloci rispetto ad oggi: nell’educare i figli! Io avevo un metodo super-veloce, il metodo della “ciabattata” e funzionava così:

IMG-20180329-WA0004_resized_20180902_105350267.jpg

Oddio, a dirla tutta i miei figli non stavano mai lì a prendersi la ciabattata in testa e mi scappavano, cosicché io credo non essere mai riuscita a beccarli! Ma vuoi mettere la  velocità nel  farsi capire? Già la minaccia di prendersi una ciabattata era molto esplicativa. Non immaginate oggigiorno in famiglia quanto ci ridiamo su quando ripensiamo a quei tempi Loro mi dicono: ” …e tu continuavi imperterrita anche se sapevi che non ci avresti mai beccati!” 49

Buona domenica a tutti

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

18 pensieri su “Metodi educativi”

      1. E queste sono le cose che mi portano a disamorarmi un pochino del mio lavoro , ci sono state lo scorso anno delle cose ( in altre classi) che mi hanno veramente fatto pensare se ne vale la pena , sinceramente non so se provare irritazione o invidia verso chi è entusiasta di ricominciare ……..trovo che sia sempre più DIFFICILE !!!!!!

        Piace a 1 persona

  1. Spero ore vada a buon fine, cara Licia in questa società manca la buona educazione e il rispetto, bastone e carota è il giusto metodo e insegnare i valori fondamentali per il vivere civile. Purtroppo i genitori attuali sono dei pessimi modelli! Buona domenica!

    Piace a 2 people

    1. Che bello ritrovarti Annamaria, perdonami se non ti ho risposto prima, il tuo commento mi era sfuggito.. Hai ragione su quanto dici, tante volte le famiglie moderne non offrono buoni modelli. Buon giovedì

      "Mi piace"

  2. che ricordi! Anch’io ho fatto quasi tutto quello che hai scritto, compreso essere una mano veloce (niente ciabatta) e così ogni tanto mi trovavo a rincorre qualcuno e spesso non lo acchiappavo 😬 ma hai ragione su tutta la linea! Si sta diventando persone troppo”riflessive/molli” a discapito dell’esucazione e della preparazione alla vita reale. Buona settimana Licia! (ho scoperto il tuo nome!!!! ✌🏻✌🏻✌🏻)

    Piace a 1 persona

  3. Noi sardi per dire “faccia da schiaffi” diciamo “facci de sola”, “faccia da suola”, come a dire proprio “meriti un colpo di ciabatta in faccia”. Mio padre (mai picchiato i figli) accennava a “su cintu”, tocccava la sua cintura e diceva “ah, du bi custu? Una cadra de cintu la’, si non fasi a bonu” (lo vedi questo? Dei colpi (cadra= insieme di colpi di vario tipo) di cintura, guarda, se non fai da bravo..”. Ma oltre quello non andava. Forte la mamma, quando facevamo da monelli e babbo era assente (al lavoro o che): “la ca babbu tu ti onad’ una cadra..”(guarda che tuo padre ti picchia..”). Ciao 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...