L’ impertinente

La storia cominciò un anno fa, all’imbrunire di una sera di fine agosto, quando all’improvviso, mentre guardavamo la televisione, un suono forte ed acuto squarciò l’aria. Era una specie di scricchiolio intermittente, un suono particolare che faceva pensare ad un allarme.  In tutta fretta mi alzai dal divano e corsi alla finestra per cercare di capire da dove provenisse.  Pensai che ad agosto la gente spesso è in vacanza e magari qualche intruso si stava intrufolando in qualche casa vicina. Ma non vidi nulla, nella strada non c’era nessuno e il suono proveniva proprio da lì sotto, vicino al mio portone d’ingresso.  Aspettai che cessasse ma fu un’attesa inutile perché fino all’alba successiva, smetteva e ricominciava imperterrito. Il giorno dopo uscii e chiesi ai vicini, ma quei pochi che non erano in vacanza, avevano dormito a finestra chiusa e nemmeno si erano accorti di quel rumore. La sera successiva pensavo che ormai fosse tutto passato, infatti durante il giorno non si era sentito più nulla; invece mi illudevo, verso la mezzanotte il suono fastidioso riattaccò e si protrasse fino al mattino svegliandomi a più riprese per il fastidio.  Dopo 4 o 5 giorni, quando non ne potevo più dell’insonnia notturna e quando ormai mi ero decisa di telefonare ai vigili per farli intervenire per far cessare il rumore molesto,  mi decisi di scendere a fare una perlustrazione più accurata, giù, vicino al portone di casa, dove tengo anche due grossi vasi con delle piante e fu lì, con somma sorpresa che trovai un bel grillo che evidentemente non aveva niente di meglio da fare che soggiornare nei pressi di casa mia! Io tentai in tutti i modi di farlo andare via ma lui prendendosi gioco di me con un salto sparì dalla mia vista, entrando in casa mia, passando da una fessura minuscola al lato della porta del mio garage. Terribile! O MIO DIO!  Il garage, si sa com’è, è pieno di roba e di scaffali,  chissà il malandrino dove se n’era andato. La notte seguente fu un vero e proprio delirio! Il canto del grillo echeggiava da ogni parte della casa e la rampa delle scale amplificava la sua intensità a mo’ di cassa acustica… insopportabile… giuro!

Oddio, dico la verità, da una parte mi dispiaceva pensare a quel povero grullo grillo che sarebbe morto di stenti proprio in casa mia, ma dall’altra parte non vedevo l’ora di liberarmene perché mi mandava fuori di testa! Comunque sia la storia continuò altre 4 o 5 giorni e poi terminò ..e amen.

E veniamo a 4 giorni fa, ossia a quando lo stesso dannatissimo canto del grillo è ricominciato da capo! Incredibile, proprio dallo stesso vaso posto sul marciapiede di casa mia, …identico allo scorso anno! Io stavolta non sono nemmeno scesa e lo lascio stare, non fosse mai che gli torni in mente di rientrarmi in garage e rendermi isterica la notte!  La sera guardo la tv e la lascio accesa su “Law & order” a volume alto, fino all’alba, cercando di coprire tutto quel casino baccano che fa quel grillo impertinente. pauroso

Ma tra voi non c’è un entomologo … un allevatore di grilli,… o un  buon samaritano che mi spiega questa cosa: ma quanto diamine campano queste bestiole? al passo coi tempi

E se non sapete rispondermi alla domanda passiamo al piano B: c’è mica qualcuno che ha una grilla femminina che me la presta per fargli compagnia così quel deficiente magari si cheta zittisce!

grillo.JPG

[immagine presa dal web]

Annunci

43 comments

  1. ahahah 😀
    Se non erro i grilli vivono due.tre mesi, necessitano di caldo, quindi porta pazienza che l’autunno sta arrivando 😉
    Comunque ti capisco alla perfezione: da me, per un non meglio specificato desiderio di natura, di antico, di salute, sta andando di moda allevare galli e galline (nella mia zona ci sono tante case con cortili e verde attorno). Ora io comprendo tutto, uova fresche, polletti ruspanti, ritorno al passato, etc etc.. ma i galli, i galli sono insopportabili! in estate si sta e si dorme con le porte aperte e i galli, te lo assicuro, cantano a tutte le ore del giorno e della notte! E non fanno un melodioso chicchirichì, ma un roco e stonato crucruiieee! Almeno ‘sti vicini ogni tanto mi regalassero un ovetto!

    Liked by 1 persona

    1. ahahahaha… Mariròp..mi fai morì 😀 .. Hai ragione sui galli, prima abitavo in campagna (più campagno di dove sto adesso che sono in un paese di campagna) ed era uno strazio 🙂 Per tornare al grillo…ma che allora ci ha lasciato un erede al suo posto? 😦

      Mi piace

  2. 😀

    mi piace che segni alcune parole e giocosamente fingi di censurarle mentre restano a vista

    per il grillo… se fossimo capaci di capire cosa si canta lì da solo potremmo farne un testo… il canto del grillo… si si…

    Notte bella

    posso mandarti un pipistrellino, qualche formica, al massimo qualche topino, ma grilli da queste parti non ne ho ancora sentiti… o fan troppo baccano gli umani perché si possa sentir la voce degli altri abitanti…

    Liked by 1 persona

    1. penso che il grillo stia facendo una sua bella serenata 🙂 ..e poi mi sto chiedendo (curiosa-mente) dove sei tu, bella Dora 🙂 che senti gli umani far baccano… penso tu sia in una città, in pianura visto che vai sempre in bici. Qui in bici non si va mai, siamo sulle colline toscane, piene di discese e salite 😦

      Liked by 1 persona

      1. io sono a Napoli, quindi città, anche se in zona più periferica
        qui mi tocca lo slalom con le buche, i rialzi del manto stradale, varie ed eventuali… un bel zompettare sullo sconnesso 🙂

        si, un po’ di fracasso ogni tanto qua si sente, ma devo dire che dove abito è abbastanza tranquillo. Ora si sente solo la pioggia, qualche passaggio d’auto, e rara qualche voce in lontananza 🙂

        Tu, vedo, ti godi la natura delle colline a tempo pieno 🙂
        Notte a te e al piccolo amico grillo 😀

        Liked by 1 persona

  3. Se credessi nella metempsicosi ti direi che si tratta di un’amante di tue passate vite che, in qualche modo , ti ha ritrovata e, a modo suo, ti canta il suo ritorno…:D… Non ti incazzare, ma a me il canto del grillo concilia il sonno.

    Liked by 1 persona

    1. ahahaha… questa sì che mi fa ridere 😀 Un amante di vite passate che torna nelle vesti di grillo canterino a rovinar le mie notti rischiando di essere ucciso a ciabattate 🙂 Allora ho fatto bene a non coltivar quell’amorazzo da poco conto, di certo, non ne valeva la pena 😉

      Liked by 1 persona

              1. Io mi son un…dai Ali vivo di scrittura, si, ma qui non la vendo perché la poesia si regala e da qui l’avatar che non corrisponde al mio reale …anche se l’anima e le nani che battono sulla tastiere son più vere del vero

                Liked by 1 persona

                1. ahhh… il sì, dai era riferito al sentire il grillo, credevo che fosse una esortazione a schiacciarlo con una ciabattata 😀 Mi son detta, o dov’è andata a finire l’anima nobile del poeta Franz? …ahahahaah… Dai, buonanotte amico mio, a domani (grillo permettendo, altrimenti potrei anche arrivare al suicidio!)

                  Liked by 1 persona

  4. Oh 😦 A me piacciono così tanto i grilli: anch’io li ho in terrazza e mi fanno compagnia, come le cicale durante il giorno, ma io, l’avrai capito, sono “strana”. In inverno vengono a svernare da me le cavallette, vanno in letargo e con i primi soli si mettono ogni giorno al caldo così io corro a posizionare il vaso di melissa perché ne vanno ghiotte. Mangiano e quando sono pronte che sentono che la primavera ormai è arrivata, volano via… Beh, te l’ho detto che sono strana.

    Liked by 1 persona

                1. Amori ❤ Io avevo un pesce rosso che avevo chiamato Gullit perchè aveva delle strisce nere e veniva col naso sulla parete di vetro: anch'io sono convinta che "sentano", in fondo l'istinto cosè? E' "sentire" sia il bene che il male.

                  Liked by 1 persona

                2. proprio così, loro sentono e capiscono, io ne sono convinta. Su su ne parlerò di questo mio rapporto con gli animali 🙂 Ora ti lascio, domattina mi dovrò alzare presto. Buonanotte mia cara Libera e un abbraccione grande 🙂

                  Liked by 1 persona

                3. Eccomi, buongiorno, ieri ero già tra le braccia di Morfeo. Io, a proposito di “animali”, sono una bestiolina diurna e spesso compaio a ore tarde perché mi sveglio e faccio una capatina “accantoalcamino” ❤ Ti auguro una splendida giornata.

                  Mi piace

  5. Guarda, sei una martire e santa, io al tuo posto sarei impazzita. Un paio d’anni fa, un grillo si piazzò sotto la porta della cucina e non la smetteva mai di starnazzare, alla fine sono riuscita a cacciarlo fuori a colpi di scopa che sembravo la strega cattivissima delle favole 🙂 )

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...