le riflessioni della prof

La prof ogni giorno ne vede di tutti i colori, tra quei ragazzotti dodicenni chiassoni, esagerati in tutto. Lei pensa agli adolescenti come ad una “specie” particolarmente strana; incomprensibili ai più, anche a loro stessi.  I dodicenni, ridono troppo, piangono troppo, urlano troppo o stanno troppo zitti, hanno troppi foruncoli e si sentono troppo grassi, troppo magri, troppo brutti, troppo belli, troppo poveri o semplicemente troppo incompresi… Per la prof gli adolescenti dodicenni sono una grossa incognita X … punto e basta. E’ inutile cercare di capirli a fondo, è meglio aspettare che il tempo faccia il suo corso e loro trovino la loro forma definitiva, cosa che comincia ad avvenire verso i 15 anni.   Se ti metti a cercare di capirli, nel mentre ci lavori loro mutano, sono un po’ come Pikachu dei Pokemon che si evolve 🙂 e cambiano vanificando ogni sforzo. E allora tanto vale prenderli come sono senza sforzarsi troppo di comprenderli.

Anche i genitori alle prese con i rispettivi figli dodicenni periodicamente passano dei momenti di sconforto e spesso brancolano alla ricerca disperata di qualcuno che li aiuti a capire.    “Prof. ma mi dica lei, fino a due giorni fa mia figlia veniva a dormire nel lettone e ora se ne sta chiusa in camera sua e risponde male se si chiama. Non ci si ragiona più.. Lei che dice,  la portiamo dalla psicologa?”… La seduta dalla psicologa è diventata quasi un must e tanti si aspettano che lei risolva di tutto, nemmeno fosse una maga con la sfera di cristallo e la bacchetta magica.

La verità e che  in un periodo della vita in cui tutto cambia, forse niente cambia e anche gli psicologi non possono farci granché.

La prof a volte pensa che in vita sua avrebbe dovuto fare altro, qualcosa di più semplice invece di insegnare ai dodicenni, … la psicologa?

Annunci

10 comments

  1. ahahah io da poco sono entrata nel mondo dei dodicenni, diciano, per lavoro, abituata da trentanni o a più piccoli o a più grandi. . Ora siamo diventati “comprensivi” (e ce ne vuole di comprensione, dico io, perdona il gioco di parole) e mi sono trovata immersa in problemi strani e pazzeschi

    Mi piace

  2. riflessioni argute quanto interessanti. La psicologa forse è diventata di moda come l’ultimo modello di cellulare….
    Una volta si usava anche un salutare scappellotto!!
    ciao e….buon lavoro

    Mi piace

  3. L’adolescenza è un periodo difficile, c’è tutto uno scombussolamento interiore, proliferano gli ormoni. Ricordo di me stessa a dodici anni, smisi di farmi vedere nuda da mia madre, lei era solita farmi il bagno e da quel momento non mi mostrai più. Ho cresciuto tre figli e il ciclo si è ripetuto, non soltanto per il bagno, ma per tante altre situazioni. La madre soffre perché si stacca quel cordone ombelicale. L’insegnante e il genitore che hanno già passato quel periodo devono solo comprendere ed essere dalla loro parte, magari consigliando senza che loro se ne accorgano: credono di essere adulti. La psicologa non serve in età così giovanile, se poi persistono problemi gravi…

    Buona giornata, carissima.
    un abbraccio
    annamaria

    Mi piace

    1. hai capito a fondo quel che volevo dire, … non ne avevo dubbi perché hai una grandissima sensibilità che ci dimostri ogni giorno con i tuoi scritti. Buona giornata ate mia cara Annamaria

      Mi piace

  4. oh, di cose strane e fuor di luogo ne vedo anche io che sto un po’ più giù, 6-10 e stento sempre più a riconoscere questi bambini sempre più chiassosi e prepotenti.Iperattivi, tutti che non riescono a stare fermi per più di 5 minuti consecutivi e tutti innamorati! Non ti dico che bigliettini che girano in classe… e lotte di gelosie e predomini
    Restano però bambini che sanno sempre strapparmi dolci sorrisi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...