un sughetto niente male

15
Eccoci qua, il Natale anche quest’anno è passato e tutto il daffare che ha preceduto la festa adesso resta nel ricordo.  Qui è andato tutto a meraviglia 😉 ..da voi? Il cibo è stato abbondante e ben cucinato e io (che sono stata l’unica cuoca della situazione) sono molto soddisfatta di me stessa. 🙂 Se qualcuno mi chiedesse qual è stato il piatto forte non avrei dubbi a rispondere e direi che il ragù era una vera prelibatezza. Volete sapere come l’ho fatto? Per prima cosa direi che per cucinare un ragù come si deve, servono diverse cose indispensabili: per prima cosa il tegame che deve essere rigorosamente un coccio tipo questo:

poi servono dei buoni ingredienti (odori misti, carne macinata di vitello e maiale, salsiccia, aromi e spezie varie, olio extravergine di oliva, parmigiano grattugiato, vino, sale e pomodoro). Infine serve la pazienza,… una bella dose abbondante di pazienza.. oserei dire un’infinità di pazienza.  Preparare un ottimo ragù è un po’ per noi toscani come preparare la ribollita (che qui si chiama zuppa di pane o zuppa di cavolo).. è una ricetta che presuppone una certa “religiosità” nella sua elaborazione.

Intanto il trito di verdure (qui si chiama “battuto”) si fa con la mezzaluna e il tagliere di legno. Non è buono il battuto fatto nel mixer (orrore) dove le verdurine e gli odori vengono ridotti ad una poltiglia umida… nooo.. la cipolla rossa (tanta), la carota (abbastanza),la salvia(poca), il rosmarino (poco), il sedano e il prezzemolo devono apparire come una dadolata color arlecchino e il loro odore si deve ritrovare dappertutto in casa fino al giorno dopo 🙂 Dice che in paese stanno tutti a naso in su quando io cucino in quel modo.. ma credo che chi me lo dice lo fa per scherzare e prendermi in giro.. ma non ci giurerei 😉

Dicevamo della dadolata di verdurine, ebbene, queste vanno poi depositate nel fondo del tegame di coccio e messe a scaldare insieme alla salsiccia (toscana) con un po’ di olio toscano.. (scusate, ma un po’ di sano campanilismo qui ci vuole 🙂 ). Dopo qualche attimo di cottura (non si fa rosolare che sennò poi diventa indigesto)  si aggiunge il macinato, il sale, poi il pomodoro e le spezie (noce moscata e cannella..) una bella manciata di parmigiano grattugiato e alla fine ci vuole il tocco divino.. un bel bicchiere di Chianti ad innaffiare/ubriacare degnamente la squisitezza.

Il bollore deve essere leggero e il tegame semicoperto. Ogni tanto una rimestata con un mestolo rigorosamente di legno e così via per un paio di ore e poi …mmmmm…

Beh, io con questo sughetto ci ho condito le lasagne a pranzo e i ravioli a cena e ne ho ancora per le tagliatelle di Santo Stefano (che qui è festa del Santo Patrono).

Beh, vi volevo raccontare un sacco di cose (ad esempio dei regalini spassosi che ci siamo scambiati..) ma il post mi viene troppo lungo, mi sa che il resto ve lo dirò domani, intanto se vi interessa segnatevi la ricettina, vedrete che è una cosa da provare e che poi non dimenticherete 🙂

Buonanotte a tutti 😉

Advertisements

7 comments

  1. E lo credo che il tuo ragù è squisito! Uguale al mio 🙂 Unica differenza: il parmigiano e la cannella che non metto nel sugo (al posto della cannella uso i chiodi di garofano e aggiungo sempre una fogliolina di alloro). Se il ragù serve per le lasagne aggiungo prima del vino anche i piselli surgelati e i funghi.
    Al primo posto del mio pranzo di Natale di quest’anno metto anche io le lasagne e, visto che le lasagne sono un piatto unico, per me il pranzo poteva finire lì e invece è andato per le lunghe…

    Mi piace

  2. non molto diversamente da come lo preparo io a parte le spezie che non ho mai usato (noce moscata e cannella e di cui ho preso nota), la macinata ch’io uso di manzo ed il tegame in coccio che non ho. Buon pranzo.Ciao

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...