e voi che fate?

Allora, che stavamo dicendo? Ahhh… sì, dicevo che non ho votato! ..e non me ne vergogno affatto.  Vi chiederete il perché.. Beh, nemmeno il conterraneo Matteino è riuscito a schiodarmi dal mio diniego. Sinceramente negli ultimi tempi sono proprio nauseata di tutto quello che succede nella politica italiana e come lavoratrice (per di più donna!) della scuola mi ritengo offesa da come vengo trattata. Lungi da me voler parlare qui dei miei diritti lavorativi (che vengono disattesi), ma almeno lasciatemi la libertà di mandare tutto e tutti a quel paese.. almeno per un po’.. ovvero fino a che questa solenne arrabbiatura non mi passa.

Ma lasciamo perdere la politica e parliamo di cose più frivole (che è meglio!) Qui in Toscana si sta congelando dal freddo e il tempo è impazzito (accidenti alle frivolezze direte voi.. e avete ragione 😦  ).  A tratti arriva lo scroscio di qualche bomba d’acqua e dopo due secondi il cielo diventa di mille colori per via di qualche arcobaleno fantastico (a proposito, ma perché ultimamente gli arcobaleni sono sempre doppi?). Poi parte qualche raffica di vento a mille all’ora, roba da prendersi qualche cipresso sul capo! ..e dopo un attimo è il turno della grandine, che se non si chiudono le persiane alla svelta i chicchi grossi come mandorle ci spaccano pure i vetri delle finestre.

Le mie tartarughe hanno pensato bene di passare al loro rifugio invernale e si sono interrate chissà dove! I miei fiori da ieri sera sono a riparo nella serra, al tepore sotto il terrazzo. La mia stufa a pellets spara aria calda a tutto spiano.. 🙂 ebbene sì, che dite.. mi metto a decorare il blog per prepararlo al Natale? 🙂