fanta-blog

Sotto ad un mio post di qualche giorno fa Albrecht ha lasciato questo commento: “il problema dei blog,a mio avviso, è che sono limitati e combattuti dai SN. un SN può fare (quasi) tutto quello che si può fare in, e con un, blog più un altro casino di cose mentre un blog può fare solo determinate cose senza avere la velocità e la brillantezza del SN. ecco che i commenti iniziano a diradarsi, i post ancor di più, Più di una volta mi è capitato di pensare che il proprietario del blog, non postando più, avesse avuto un accidente. Ci sono inoltre altri applicativi che gli fanno concorrenza, flickr, per non fare nomi. Chi vuole essere sempre in movimento usa un SN mentre adopera il blog quando e se ne ha voglia per lasciare una traccia sdel suo passaggio, come a dire:”badate che io sono ancora vivo”. Salve fatte le dovute eccezioni. tutto questo IMHO, of course“..

Beh, siccome l’argomento mi interessa e mi incuriosisce discuterne, mi preme adesso dire come la penso.

Io penso che Facebook (tanto per fare un esempio di SN) , non c’entri proprio niente con il mondo del blog. Non è che siccome uno preferisce Facebook allora non ha tempo per il blog, è che tenere un blog è impegnativo e alla lunga può stancare allora è naturale che uno alla fine dirada i post o addirittura molla. Tanti blogger approdano sulle spiagge bianche della blogosfera e si entusiasmano (forse i verbi andrebbero messi al passato) e così girano senza sosta a destra e a manca per procurarsi lettori e visitatori, ma poi si accorgono che è una faticaccia che non si sa a che serva e così demordono. Il blog deve essere una cosa da vivere in modo parsimonioso, senza stress, soprattutto per se stessi… voglio dire che anche il solo fatto di scrivere e mostrare qualcosa dei proprio pensieri deve essere appagante.

Non si può paragonare un mordi e fuggi come Facebook al mondo eclettico e fantastico della Blogosfera, sono due cose profondamente diverse.   E’ un po’ come dire che il Tavernello è  meglio della Vernaccia di San Gimignano. ..  che poi la Vernaccia costi molto e se ne beva con parsimonia è un altro paio di maniche 🙂

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

33 pensieri su “fanta-blog”

  1. Concordo al 100%! Io poi ho fatto il giro inverso, pensa tu… Ero su FB da moltissimi anni (festeggio tra un po’ gli otto), perché nel mio lavoro universitario dell’altro mondo lo usavamo da tempo per restare in contatto coi colleghi stranieri. Proprio per questo io su FB sono in inglese, scrivo in inglese, vivo in inglese, da sempre. Pian piano iniziai a pensare che volevo uno spazio per scrivere più distesamente. E in italiano. E aprii il blog.
    Proprio per questo so, come tu dici, che le due cose sono diverse, e secondo rispondo a due esigenze non incompatibili, anzi.
    Però indubbiamente è vero che la comunicazione va verso una velocità che non è del blog. Ma noi lavoriamo con lentezza, come i giorni di radio Alice…

    "Mi piace"

  2. Per circa due anni ho avuto un blog senza sapere di averlo, nel senso lo tenevo come archivio di quanto pubblicavo su un SN che è un po’ blog un po’ portale. Pensavo fosse qualcosa più complicato, invece è come le parole crociate, puoi decidere se fare le semplificate o le crittografate, e tutti contenti.
    Stamattina sono andato a leggermi la definizione della parola blog sulla Treccani on line, eccola: blog Pagina internet personale, aperta ai commenti dei lettori, di norma organizzata in ordine cronologico e arricchita con link ad altri siti, articoli, immagini, video disponibili in rete. Il termine (contrazione da web log «diario di bordo della rete») è stato coniato nel 1997 dal blogger americano Jorn Barger. Da allora, i b. si sono rapidamente diffusi per la semplicità di realizzazione e l’immediatezza della comunicazione. Inizialmente il b. è stato utilizzato soprattutto come mezzo di espressione individuale o di organizzazione di propri hobbies, ma con il tempo è andato assumendo un’importanza sempre maggiore come mezzo di circolazione delle idee e di informazione. Alcuni blogger con il tempo sono diventati opinion maker in vari ambiti (politica, economia, giornalismo), costituendo una fonte analoga alle testate giornalistiche (con le quali talvolta collaborano, mantenendo però il carattere dialogico con i lettori).

    "Mi piace"

    1. Bel commento e interessantissima la documentazione. Io sentii parlare dei blog americani nel 2000 e nel 2001 cominciai a muovere i primi passi nella blogosfera .. penso (e sono convinta) che posso trascurare per un po’ il blog, ma non lo lascerò mai…
      Grazie Paolo.. buona domenica

      "Mi piace"

    2. mi lego all’amico Paolo per scrivere il commento a questo interessante post.
      dunque…comincio col dire che non sono iscritta si FB quindi non so in termini di tempo e di altro quanto impegni, ma posso dire che ho visto sparire blogger prima molto attivi nel momento in cui sono stati fagocitati da fb (detto anche su loro ammissione). Come tutti ho anche io qualche altro sito che visito e frequento e se una sera entro lì, non mi resta tempo per stare su wp. Il problema tempo-web c’è e non lo si può negare.
      Che i SN siano diversi dal blog, sì, certo: il blog è uno spazio personale, interattivo se lo vuoi, coinvolgente quanto e come vuoi e con quel meccanismo di , come dire…, di ricambio, nel senso che se sei attivo, se giri, visiti, commenti, saluti e lasci traccia in altri, il tuo blog lo è pure e a volte al di là dei contenuti scritti; non vuol essere una critica, anzi lo ritengo giusto perchè fondamentalmente chi scrive (e il blogger scrive), qualsiasi cosa scrive (saluto, citazione, barzelletta, pensiero, riflessione), scrive perchè qualcuno legga, perchè gli piace essere letto. E uqesto vale per tutti, anche per me. Quindi il meccanismo -leggimi che ti leggo- nei blog vale sempre e comporta la presenza. Altrimenti un blog pian piano si spegne. Non so nei social network, lì c’è più velocità ed immediatezza, dite,qui ci sono ritmi più lenti, più personalizzati,( io ad es sono spesso in ritardo…) ma il tempo al blog proprio ed altrui lo devi dare. E se il tempo è 10 e lo devi dividere con altro, ecco che si riduce per ciò che vuoi tu.
      Ultima cosa: il blog è impegnativo. Sì, lo è, lo è in termini di pensiero, di idee, di scrittura, di riflessione, di comunicazione interattiva, ma è un impegno piacevole, appagante, gradevole proprio perchè lo misuri su te stesso e lo è nella misura in cui senti apprezzamento attorno a te. Non mi riferisco al numero di visitatori e commenti, bensì alla qualità dei visitatori e dei commenti. Non so come è sui SN.
      Chi lascia traccia di sè nel proprio blog ogni tre mesi, ignorando gli altri, poi lo farà ogni cinque, dopo ogni sette mesi, ecc…perchè il carattere comunicativo e dialogico dei blog vale sempre. Altrimenti ti apri un sito statico e stai lì ad aaggiornarlo ogni due anni. ma un sito non è un blog.
      ciao e buona domenica.

      "Mi piace"

      1. bel commento, grazie Maria Rosaria. Io comunque penso che il motivo più frequente di chiusura dei blog sia la mancanza di fantasia e creatività.. quando si sente dire: “Ho la testa vuota.. guardo la tastiera e non so che scrivere..”.. beh, quando si arriva a quel punto è difficile tornare indietro e ritrovare l’entusiasmo dei primi tempi, quando si contavano i commenti e ci si esaltava per i numeri del contatore degli accessi. Quando si arriva a dire in quel modo il blog non è più un piacere ma un dovere e non resta altra scelta che mollarlo. Io sono convinta che tra tutti i SN e affini, il blog sia il più impegnativo da mantenere, ma anche (sicuramente) il più bello.. Buona domenica a te 🙂

        "Mi piace"

        1. scusami, non volevo allarmarti con la storia del tema del blog, solo giustificare perchè scrivo in replica. Controlla comunque la tua hom page: ci sono i post all’infinito e per me i problemi sono iniziati così.

          "Mi piace"

            1. se il problema con chrome si ferma a questo, non far nulla e chi come me non riesce a commentare correttamente, lo farà in replica. In fondo può èssere la stessa cosa. Ho deciso il cambio di tema quando non ho potuto più scrivere correttamente nel mio blog: era troppo!!

              Tornando al post…sì, ci può essere una forma di appiattimento di fantasia e creatività (a me capita periodicamente) ma mi chiedo? su fb, sui social network non si pubblicano pure post? Forse lì, con la possibilità di un contatto diretto, di una chat immediata, forse lì la fantasia galoppa meglio 😀

              Ti saluto e vado ad infilarmi in cucina, altrimenti il pranzo domenicale andrà a farsi benedire. Un abbraccio, ciaooooo

              "Mi piace"

              1. su Fb non sono post, sono discorsini di due o tre parole.. e cose copiate da altri..
                Ho scritto al supporto di wordpress per i commenti..per i post infiniti dice che loro pensano che sia meglio e che è per dare più visibilità..e che ci stanno lavorando.
                Buon lavoro in cucina, ora vado anch’io 🙂

                "Mi piace"

  3. Condivido pienamente.
    A mio avviso, finita la sbornia dei SN, i Blog ritorneranno in auge essendo mezzi di comunicazione personalizzati e personalizzabili che consentono di esprimere al meglio i propri pensieri e la propria creatività.

    "Mi piace"

  4. io ho iniziato a usare il blog, poi sono entrata su facebook e lì per un pò son stata fagocitata, preda dei vari giochini:-)), poi ho ripreso in mano il blog, , son mondi diversi ed è bello poterli frequentare tutti…a volte son più attiva qui, altre volte su facebook e twitter, certo che come modi di comunicare son totalmente diversi

    "Mi piace"

  5. condivido solo quello che hanno detto patrizia e ili6 che ha letto bene il mio pensiero scrivendo in altro modo quello che intendevo dire io. Forse gli altri sono stati un tantinello superficiali quando hanno letto. Il mio distinguo non è draconiano.Non è una questione di puro manicheismo; Io frequento due SN e mi diverto molto di più che leggere un (uno solo) blog. Frequento persone che hanno un blog ma scrivono su SN e non trovo nulla di antitetico. forse il paragone è questo: un SN è veloce molto più di un blog ma una auto veloce non è certo impossibilitta a procedere lentamente se il caso o il pilota lo richideono, l’ auto lenta non può andare veloce,anche se il pilota lo vuole. Che senso ha postare un commento o pubblicare un post e aspettare poi chissà quanto per avere replica o leggere pareri per sviluppare un discorso. Spesso il titolare del blog pubblica un altro post senza che il precedente argomento sia stato sviluppato. Un SN permette,volendolo, il multitasking che, se ben fatto, è molto più “eccitante” fra molte “virgolette” che un serioso post intriso di pensieri che spesso non sono condivisi o non sono per nulla interessanti. Non vi dico di quelli che pubblicano poesie di chissà chi, prese chissà dove o quelli che si reggono su aforismi. Una cosa è certa, sono (stati) molti di più i blog che si sono chiusi che quelli nati. Nei miei SN gli amici non sono mai diminuiti.
    Ho frequentato blog in passato dove (e alidada lo sa bene) molte volte i commenti sono arrivati anche a 800 e più, alla fine erano diventati delle chat vere e proprie e si perdeva il filo del discorso iniziale, anzi, spesso, il discorso iniziale non c’entrava una mazza con quanto poi postato dai partecipanti.
    leggo inoltre che secondo qualcuno sui SN sarebbe la lunghezza il tallone di Achille? non capisco, non vedo perchè uno non possa scrivere le stesse cose su un blog o su un SN e viceversa.
    Una volta mi è capitato di rimanere fino alle tre di notte discutendo contemporaneamente con una trentina di persone sviluppando un argomento caro a molti.

    @patrizia, puoi evitare che ti rompano le scatole con i vari giochini se vuoi. è facile.

    "Mi piace"

    1. beh, visto che ora sei qui e dici che ti diverti molto di più a frequentare SN invece che un blog (che suppongo essere il mio) mi fa pensare che il mio blog non è granchè… che poi a pensarci bene è anche vero perchè ricordo molto bene i tempi in cui il mio blog era molto più bello di ora …però non fa piacere sentirselo dire. A parte questa scemenza che ho detto ora, mi sembra di percepire una certa disapprovazione per aver messo in bella mostra il tuo commento e averlo messo in discussione interprentandolo a modo mio. Se così fosse mi scuso con te, non era mia intenzione provocarti ne’ provocare nessuno. E’ solo che mi era venuto in mente che tanti blog chiudevano perchè i blogger li disertavano preferendo i SN e volevo sentire cosa se ne pensa in giro…tutto qui. Io conosco molto parzialmente i SN in quanto mi limito a facebook che oltretutto nemmeno mi piace.. non ce la faccio nemmeno a mantenere vivo flickr..ergo… Che poi qualcuno posti le poesie o gli aforismi o cose copiate da altri sinceramente non mi interessa, io sono per la libertà di espressione (e credo si sia sempre visto) e se la cosa non mi aggrada giro al largo e amen 🙂

      "Mi piace"

      1. sai…o gni tanto mi càpita di andare a qualche riunione, qualche incontro, dove non mi diverto affatto ma ci vado volentieri perchè li trovo interessanti. non vedo perchè dovrei divertirmi a frequentare un blog, o almeno un determinato tipo di blog. Questo qui non è certo un blog nato per divertire tuttavia ci vengo volentieri. Almeno fino ad oggi. Non mi ha fatto nè caldo nè freddo vedere il mio commento riproposto, tranquilla. I problemi son ben altri.
        sì, certo, su questo hai ragionissima: ‘sto blog è lontano, lontano anni luce dal tuo precedente. Per tanti motivi.

        "Mi piace"

        1. grazie per il “ci vengo volentieri” 🙂 Io mio blo precedente era lontano anni luce …ma se non ricordo male tu non ci venivi quasi mai… Sai una cosa? Si cambia, ma siamo sempre gli stessi 😉

          "Mi piace"

        2. Per Albrecht
          ciao, credo di capire che tu non hai un blog ed io, così come detto in precedenza, non conosco i sn famosi, fb e tw, quindi non posso esprimere pareri su questi ultimi. Solo una volta sono entrata nella pagina fb di una mia amica su sua insistenza e con lei presente che ne diceva meraviglie su meraviglie. Era tutta una citazione di qua e di là, tutta una -buona notte, baciottini, stelline e tric trac e i commenti erano tutti sullo stesso tono. Ecco, sinceramente…se dovessi impostare un blog come quella pagina, impiegherei due secondi al giorno…Sicuramente ci saranno pagine diverse, più impegnate ed interessanti sui sn, ma non c’è minimamente paragone per quel che ho visto io nemmeno col più scarso blog che puoi trovare in giro. Nei blog le discussioni si instaurano e si continuano nel tempo e a volte senza interruzione.Proprio poco fa, per farti l’ultimo esempio, un amico ha commentato un mio post di ben due anni fa e la cosa mi ha fatto tanto piacere. Inoltre i post dei blog stanno tutti nei più famosi motori di ricerca e le statistiche ti dicono che vengono letti per anni ed anni da moltissime persone, anche se non commentano. Sai quali sono i miei post più letti degli ultimi anni? Wangari Maathai, Apocalisse, Tina Anselmi, Joumana Haddad. E scusa se è poco. Di sciocchezze e frivolezze ne ho postate pure io, naturalmente, ma ho anche pubblicato post che hanno determinato interessanti discussioni di tipo sociale, educativo, politico, ecc… E’ stato impegnativo, certo, ma piacevole ed appagante. C’è un certo mondo che (per fortuna) gradisce leggere ogni tanto anche qualcosa di diverso che non porti solo ad un’immediata risata come quella che ho fatto guardando la pagina fb della mia amica. Noi blogger non abbiamo fretta nè smania di grandi numeri. Detto questo lunga vita ai SN e ai BLOG e alla libertà di espressione e di frequentazione di ognuno.
          Cordialmente,
          Maria Rosaria

          "Mi piace"

          1. Cara M.R.
            collegarsi a un SN e leggere qualcosa non è molto illuminante, anzi non lo è per nulla. Sarebbe come se io giudicassi un professore scadente solo perchè su 30 alunni incontro proprio l’unico che prende 4 sistematicamente mentre gli altri sono bravissimi.
            Sarebbe molto utile creare una tabella comparativa SN-Blog del “questo si può fare – questo non si può fare” ma lo trovo oltremodo noioso, tuttavia questa tabella dimostrerebbe in modo asettico, impersonale, oggettivo, quante cose si possono (o non) fare con un SN e quante se ne possono (o non) fare con un blog.
            vince nettamente il SN.
            Solo questo volevo dire, non altro.
            e poi vuoi mettere? con un SN io ho rintracciato una marea di compagni (quasi tutte compagne per la verità) dalle elementari all’ Università. basterebbe solo questo per dimostrare le potenzialità del mezzo.
            sai una cosa? io e te potremmo partire con gli stessi ingredienti e preparare due piatti. il mio magari non lo mangerebbe nemmeno un cane affamato mentre il tuo sarebbe delizioso.
            IMHO, as usual.

            "Mi piace"

            1. hai perfettamente ragione sul fatto che ho “giudicato” fb con troppa poca esperienza. Che nella comparazione dei dati della ipotetica tabella un SN sarebbe in sicuro vantaggio, lo credo pure io anche per il sol fatto che, altrimenti non si giustificherebbe tale boom di adesioni. Qualcosa di bello e di accattivante ci dovrà pur essere…di solito sono fiducia nelle capacità del genere umano 🙂
              Che poi io non aderisca perchè non amo stare tra la folla, perchè non ho eccessiva propensione per la chat e perchè non sono interessata a ritrovare persone che nel tempo si sono perse (e se si sono perse un motivo ci sarà pur stato), è solo quisquiglia.
              Ti ringrazio per la fiducia sulle mie capacità culinarie e sono convinta che anche tu riusciresti a sfamare piacevolmente un affamato con stessi o differenti ingredienti.
              Ma sto fatto della noia che ripeti di continuo? Non è che ne sei un pò terrorizzato??
              Ignora queste mie ultime domande, sto andando un pò a ruota libera…(capita anche nei blog di scherzare e lasciarsi un attimo andare, eh…).
              Ohhh, ma guarda un pò che discussione che si è creata! E siamo in un blog!! 😉
              Saluti a te e ad Alidada,
              ciao

              "Mi piace"

              1. M.R., noia? terrorizzato? (mi hai fatto sorridere) ma no, anzi, ti confesso invece che ogni tanto la cerco, la desidero un po’ di noia.Ho scelto liberamente di vivere una vita movimentata. Non mi conosci altrimenti capiresti bene il perchè. questi momenti davanti al PC sono gli unici che mi vedono…fermo.Ogni tanto mi capita qualche giorno da trascorrere in poltrona. Noto però che tu non sei tanto esperta di SN altrimenti scopriresti le potenzialità che offre. Se vogliamo rimanere nell’ambito culinario, posso dire di preferire avere mille attrezzi diversi per cucinare ed usarli quando mi servono o non usarli affatto piuttosto che averne solo sette e privarmi di cucinare piatti elaborati solo perchè non dispongo dell’attrezzatura idonea e sufficiente.
                però ci hai preso perchè la cucina è una delle mie grandi passioni, almeno quando il tempo me lo permette.
                Non ti piace stare tra la folla?
                non hai intenzione di ritrovare persone che si sono perse (magari lo hanno fatto contro la loro volontà)? beh? che problema c’è? se frequenti un SN nessuno ti obbligherà a farlo.
                sei andata ruota libera? e allora? se non lo fai in un blog dove vuoi farlo?
                Saluti tanti.

                "Mi piace"

                1. uhmmm…
                  restiamo nell’ambito culinario, ok e immaginiamo di dover preparare un pasticcio di lasagne. Fermi restando gli ingredienti di base, vuoi mettere la grande soddisfazione di riuscire a preparare un ottimo pasticcio utilizzando solo due tegami, una forchetta, un coltello, una paletta ed un forno?? O necessariamente ci vogliono 15 vasellami di tipo diverso, una batteria da cucina e un intero servizio di posate da sporcare?? Tanto, poi, i piatti mica li lavate voi, eh?! Sti maschi….bravi cuochi, ma a che prezzo!! 😉
                  in quanto al ritrovamento dei dispersi…mi hai dato lo spunto per il mio prossimo post. thanks

                  "Mi piace"

                1. dato che le repliche so’ finite, potresti dire a M.R. di provare a servire una mezza dozzina di ostriche senza avere lo scalpellino-coltellino per aprirle? tanto varrebbe portare in tavola una loro fotografia.
                  Memento Gaudere Semper.
                  giusto!

                  ah, dimenticavo, puoi recapitare alla tua amica questo messaggio?
                  “M.R., per concludere il discorso su blog & SN basti dire che qui, in un blog, non è possibile chiedere la tua amicizia. Se fossimo stati in (su) un SN lo avrei già fatto”

                  "Mi piace"

  6. Io ho sempre preferito il blog ai famosi SN anche perchè oltre a FB che uso solo per i giochi non ho la curiosità di conoscerne altri,anche perchè non mi piace chattare,invece con il blog scrivo quando voglio a cosa voglio mentre con FB è un mordi e fuggi !!
    Ne ho conosciuti parecchi che hanno abbandonato i blog per Fb e anche per Twitter a cui mi sono iscritta per pura curiosità ma che non mi va di usare!
    Un caro abbraccio Licia,buon pomeriggio.Liù

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...