i rospi sapevano..

I rospi del lago di San Ruffino di Amandola “sapevano” cinque giorni prima che L’Aquila sarebbe stata devastata dal terremoto del 6 aprile 2009.
Lo rivela uno studio della Open University di Milton Keynes, pubblicato sul Journal of Zoology. Il 96% dei rospi (Bufo Bufo), all’epoca in piena ‘stagione dell’amore’, scappo’ in tutta fretta dal sito di accoppiamento.
Il rospo puo’ sentire un terremoto imminente, avvertendo mutamenti geomagnetici della ionosfera per le onde gravitazionali o cambiamenti nella concentrazione di certi gas radon.
Come avvenne in Cina prima del sisma del 2008 nello Sichuan, preceduto dalla fuga in massa di migliaia di rospi.

Tra il 27 marzo e il 24 aprile scorsi gli studiosi monitoravano i rospi del lago, di-stante 74 km dall’Aquila, contando ogni sera il numero di rospi maschi e accoppiati. Improvvisamente, a 5 giorni dalla catastrofe, fuggirono via quasi tutti per non tornare fino a quando l’ultima scossa di assestamento si è fatta sentire..

(la notizia è ANSA – la foto è presa dalla rete).