A beautiful mind

beautiful mind.JPG

Questo film racconta la storia romanzata di John Nash (Russell Crowe), vincitore nel 1994 del premio Nobel per l’economia nonostante la sua schizofrenia.

All’inizio del film noi facciamo la conoscenza di Nash, giovane studente a Princeton.

È un personaggio molto strano: apparentemente timido, parla spesso da solo e per questi suoi atteggiamenti viene ridicolizzato dai suoi compagni.

Nash è alla spasmodica ricerca di una idea straordinaria che gli permetta di essere ricordato come un ottimo matematico. E questo avviene per puro caso in un bar, mentre sta cercando la formula per attirare le ragazze. Scopre invece una teoria così rivoluzionaria da cambiare il mondo della economia. Anni dopo, grazie al successo della sua teoria, Nash lavora per una agenzia governativa e diventa professore al MIT; dove conosce una giovane allieva, Alicia (Jennifer Connelly) di cui si innamora perdutamente.

Ma la vita di Nash sprofonda nell’abisso della schizofrenia che lo porta ad una progressiva degenerazione sia della sua vita privata che quella accademica. Corre il rischio di perdere tutto. Ma l’amore di Alicia, che nel frattempo sposa, e la sua forza di volontà, che lo fa convivere con questa malattia, lo riportano a Princeton quando lui è già anziano. E mentre lui sta studiando nella biblioteca di questa prestigiosa università gli si avvicina un ragazzo che, riconoscendolo, gli chiede di potergli far vedere una sua teoria. Mentre incomincia a guardarla, Nash gli offre un sandwich, dicendogli che la moglie adora la maionese…

Sandwiches del Professore

Ingredienti

50 g di tonno sott’olio

1/2 uovo sodo

cetriolini sottaceto a fettine

2 cucchiai di maionese al limone

2 fette di pan carré bianco

Procedimento

Mescolate il tonno con l’uovo sodo tritato ed i cetriolini. Spalmate le fette di pan carrè, a cui avrete tolto i bordi, con abbondante maionese e su ciascuna mettete l’impasto di tonno.

Richiudete il vostro sandwich e buon appetito!

Beh, a me piace questo tramezzino, piace il film, piace la musica della colonna sonora, piace la matematica che movimenta la trama, ma soprattutto a me piace lui, Russell Crowe.. 

Annunci

36 comments

  1. Pensa che a me invece Crowe non piace per nulla, è uno di quegli attori che chiamo "ciocchi di legno" perché mi sembra abbiano sempre la stessa espressione… 
    Bel film, comunque, se non fosse per l’attore principale… 

    Mi piace

  2.  vediamo se prima che finiscano i commenti troverò uno a cui piace Russell Crowe.. magari quando faceva il gladiatore.. adesso è peggiorato assai.

    Mi piace

  3. io il film l’ho visto  Crowe fornisce la sua forse migliore interpretazione.
    Una cosa è interpretare un generale romano un’altra un matematico schizofrenico dato che già quelli "normali"  so’ pazzi per conto loro

    per i sandwiches,  fra l’altro molto gustosi, mi spiace ma mescolare proteine del pesce con quelle animali di altra origine è cosa assai sbagliata.

    Mi piace

  4. Non ho mai visto il film e la storia è davvero interessante. Lui è un bell’uomo ed anche un interprete valido. I tramezzini li adoro, senza l’uovo sarebbe più leggero.
    Buona giornata, cara Licia.
    un saluto affettuoso.

    annamaria

    Mi piace

  5. Bellissimo il film, mi piace il tramezzino, mi piace la colonna sonora amo la matematica…mi dicono che da giovane somigliavo a Russell Crowe…( bontà loro )…peccato che sono vecchio ormai…altrimenti potrei provarci con te 
    :- ))))))
    Un sorriso Nemo  

    P.S. Ti propongo un tramezzino : spalmare  le fette di pan carrè con burro mettere una fettina di prosciutto cotto due acciughe salate ancora una fetta di prosciutto cotto e coprire con la seconda fetta di pan carrè.

    Mi piace

  6. Il film che citi nel post non l’ho visto. Sarà che io la matematica la vivo come imposizione, quando devo far tornare i conti del mio budget altrimenti gli amministratori mi dicono che sono uno spendaccione.
    Però ne ho sentito parlare bene, a suo tempo e so che gira gira mi capiterà di vederlo, almeno su Sky.
    Di Russel Crowe ho visto i due films più spettacolari: Il gladiatore e Master and Commander.
    E’ il genere di films che piacciono a me, storici, con tanta azione e belle scenografie. Purtroppo poiché sono un esperto di storia romana non ho potuto fare a meno di notare le castronerie di cui è infarcito Il gladiatore ma mi è piaciuto, come mi è piaciuta l’interpretazione di Crowe (oltre alla voce del suo doppiatore italiano, come ha ricordato qualcuno qui).
    Il secondo mi è piaciuto ancora di più ed anzi resto meravigliato del fatto che non abbiano ancora prodotto il sequel, visto che il finale è chiaramente confezionato ad hoc.
    Cara prof., bello il venerdì pomeriggio, no?
    Qui fa ‘nu ‘azz ‘e fridd, per usare una colorita ma efficace espressione napoletana;) ma fino a poco fa c’era il sole, già si vede che il giorno è più lungo. Ed allora va tutto bene:)
    Bacetto a te:)

    Mi piace

  7. Il film è davvero bello e Crowe è assolutamente all’altezza, altre sue interpretazioni sono decisamente più scadenti, concordo con chi lo definisce ciocco di legno.
    Il tramezzino aumenta in maniera esagerata la mia salivazione, per il momento la maionese è assolutamente out!
    Con la matematica ho sempre avuto un rapporto gravemente conflittuale….

    Mi piace

  8. Il tramezzino del professore mi attira poco, confesso (di più quello di ZioNemo )…
    Crowe è un attore che conosco pochissimo, a vederlo in foto continuo a non capire che ci trovino le donne… ma io sono maschio e quindi non faccio testo …
    La storia di Nash (che non conoscevo, e il film non l’ho visto) è interessante… però il fatto che un cultore di matematica, scienza teorica e disinteressata quanto poche, riceva un premio per un’applicazione utilitaristica mi lascia un po’ di amaro di in bocca…
    Buona domenica e bacioni, tuo
    Cosimo

    Mi piace

  9. Va a finire che dalla matematica pura si arriva alle frazioni delle dosi che coinvolgono un gusto esponenziale, accompagnato da riflessioni sincere, quelle che non dovrebbero mai mancare ai professori 🙂
    Così di riflesso mi ricordo pure Jack Tripper in "tre cuori in affitto" che alla fine della sua prima lezione come chef disse ai suoi allievi:
    E se fate i bravi alla fine del mese vi spiego pure la maionese!
    Buona  settimana Ali !:-)

    Mi piace

  10. Ciao Alid!, l’ho visto ed è un gran bel film e lui, Crowe, davvero bravo (ma anche in altri film l’ho visto e non mi ha mai delusa)      Per il resto, non amo tanto la maionese e… nemmeno la matematica.. 
    Buone giornate, un abbraccio
    Ars

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...