la scuola media

pagella

Qualcuno, qui, nella blogosfera, mi rimprovera che ultimamente parlo troppo di scuola, ma come non parlarne se il mio lavoro, in questo periodo, mi concentra quasi totalmente? E’ tempo di esami.. ed è tempo di resoconti finali. E’ un caos perché siamo sempre lì con la calcolatrice in mano a calcolare le medie..e poi le medie delle medie.. e alla fine le medie delle medie delle medie!

 Già, perché prima di mettere un voto in pagella iniziamo a fare la media dei risultati ottenuti in ogni materia nel secondo quadrimestre da ogni alunno. Poi, per l’ammissione all’esame, facciamo la medie dei voti di tutte le materie. A questo punto, ai valori ottenuti, si aggiungono i voti delle varie prove scritte, delle prove ministeriali Invalsi e il voto del colloquio orale. ..e poi giù a capofitto, di nuovo con un’altra media!

Se vogliamo rendere ancora un po’ più frizzantina la situazione, diamo ad ogni prova un suo peso, calcolando così una media ponderata che darà maggior risalto ad una prova rispetto all’altra. Alla fine di tutti questi conti ragionieristici annientaneuroni, si arriva alla conclusione che quel voto sintetico finale ci sta un po’ stretto e che mal si addice al ragazzo e al suo andamento didattico nel triennio.. 

Beh, non so ancora come andrà a finire perché si fa e si disfa.. poi si rifà e si ridisfa.. Penelope era una principiante rispetto a noi!.. E mentre si disfa e si ridisfa, si litiga tra di noi e si urla..  

Mai assistito a tante litigate tra docenti, come quest’anno a scuola .. non vedo l’ora che finisca…  se non altro per riprendere fiato..