tra ricordi e falsità

“.. Mi ha colpita la finestrella celeste…” dice Cabiria in uno dei commenti al post precedente. E io colgo il suo messaggio e penso..
Penso a quando ero bambina e al posto della finestrella-persianina celeste c’era una finestrina aperta, contornata da grossi buchi nell’intonaco. Mi incuriosivano tutti quei buchi nei mattoni che ricoprivano la facciata.. Chi ce li aveva fatti.. e perché? Li guardavo e la mia fantasia volava immaginando storie di fate e di orchi, di bruchi e di margherite.. Poi un giorno mio padre mi dette la spiegazione e mi disse che dei colpi di mortaio avevano squarciato quel muro durante la seconda guerra mondiale, quando il fronte era passato di qui lasciando morte e desolazione dietro di se’. Quell’intonaco rotto me lo vedevo sempre davanti agli occhi ogni volta che mi affacciavo dal terrazzo e mi inquietava. Mi sembrava quasi di sentire i colpi di cannone e le urla della gente che fuggiva nei rifugi ricavati nella collina di tufo sotto al centro abitato. Brutta impressione che avrei voluto cancellare insieme a quei buchi nel muro.
Poi è successo che un paio di anni fa hanno fatto dei lavori in quell’edificio e probabilmente quella finestrina era di troppo, così, i proprietari, per evitare permessi e storie varie con le “belle arti” che qui impongono il rispetto dell’ambiente fino nell’ultimo mattone di ogni casa, hanno pensato bene di coprire il muretto con cui chiusero l’apertura con una persianina celeste che evitava di vedere la muratura agli occhi curiosi dei paesani.. che poi direi che non sono altro che gli occhi miei e dei miei familiari, infatti quel lato dell’edificio è visibile solo dal mio giardino!

Una persianina “falsa” perché non adempie alla sua funzione, ma ha solo il compito estetico di “non far vedere cosa c’è dietro”. In realtà sarebbe nata come scurino da mettere all’interno e solo in considerazione del fatto che non serviva più, che poi è stata capovolta e messa fuori, alle intemperie. Per sincerarsi di questo basta  guardare l’immagine e notare il chiusino che in quella posizione è proprio inutilizzabile.
Strano che a colpire la vista di chi guarda la foto dell’arcobaleno sia ciò che è falso e strano che io mi fermi a riflettere su questo. Non è affatto strano però che la tematica mi attiri perché periodicamente e puntualmente ritorno su questo punto..e ci arrivo seguendo i fili più disparati del mio pensare.
Capita che quel che ci attira e affascina la nostra mente sia falso. E forse ora potrei scrivere enciclopedie approfondendo il discorso .. le vie da seguire come traccia del tema sarebbero disparate ma la meta sarebbe sempre lo stessa: la falsità nelle sue innumerevoli forme.
Persianine celesti.. false, come false verità.. e come persone false.. come false realtà e falsi valori..
Quanto di tutto ciò che ci circonda è vero? E chi può vantarsi di saperlo distinguere da ciò che non lo è? … Visto che la falsità si maschera sempre così bene!

 

Pubblicato da

Alidada

sono qui, nel mio spicchio di cielo

17 pensieri su “tra ricordi e falsità”

  1. Detesto la falsità in tutte le sue svariate manifestazioni…purtroppo mi accorgo che a volte non la riconosco…
    ciao Ali….buonanotte e buongiorno
    …^^

    "Mi piace"

  2. In un paese come il nostro, dove le falsità sono diventate il pane quotidiano, dalle più alte istituzioni fino al più basso grado della cittadinanza, cosa ci si può aspettare?
    Un saluto
    Nino

    "Mi piace"

  3. cara ali … leggere questo post mi fa sentire in “compagnia” … nell’ultimo mese ho improvvisamente aperto gli occhi alle falsità … io sono una che cerca sempre il perchè della falsità, la giustifica e la assolve perchè non ama dover dire è un falso … in questi giorni mi sono stancata di dare assoluzioni … ho deciso di guardarle in faccia le cose false, le persone false, le situazioni false e i sentimenti falsi … e ho scoperto quello che dici tu … ci infognamo nel falso non vedendo il vero …

    buon week end

    billa

    "Mi piace"

  4. magari bastasse una persianina colorata a nascondere le falsità e gli individui falsi che ci circondano…

    I falegnami diventerebbero tutti ricchissimi…

    "Mi piace"

  5. Per me la finestrella celeste invece rappresenta ciò che va oltre la semplice apparenza! La mia curiosità o il mio istinto mi portavano ad immaginare una storia dietro quell’apparente banalità.Infatti è una storia di emozioni,belle e meno belle,quelle che tu hai raccontato,intorno a quella semplice finestrella celeste.
    Ciao.

    "Mi piace"

  6. La falsità è un sentimento riprorevole, ambiguo e preso in considerazione da coloro che amano il buio, ma alla fine la luce smaschera tutte le falsità.
    Buon pomeriggio, un caro abbraccio.
    Annamaria

    "Mi piace"

  7. ciao!
    Nel ricordati che è ripartita la foto sfida, alla quale invito anche te a partecipare,
    ti lascio un carissimo saluto augurandoti buon fine settimana! 🙂

    "Mi piace"

  8. Credo che non ci sia cosa peggiore della falsita’ in tutte le sue forme..
    Bellissimo post..
    Un abbraccio e buon fine settimana
    Biby

    "Mi piace"

  9. già …si vive di falsità e di ipocrisie inimmaginabili….il peggio è far finta di niente e andare avanti…

    la solita storia..che ci facciamo tutti i fatti nostri quando non dovremmo…

    un abrbaccio
    bel post cmq

    "Mi piace"

  10. In effetti è strano che abbiano deciso di coprire la finestrina con quella finestra celeste inutile… il nostro paese è pieno di cose preziosissime e non ce ne rendiamo conto… Vorrei un giorno riuscire a entrare in uno di quei cunicoli che si trovano in campagna dove le nostre mamme e nonne andavano a rifugiarsi durante la guerra. Sarebbe bello riscoprire quei passaggi segreti, scoprire che sotto c’è una città nascosta. Strano che a nessuno sia venuto in mente di provarci.

    "Mi piace"

  11. Sicura che a nessuno sia venuto in mente di andare in quei cunicoli? .. Io penso di sì.. Negli ultimi anni c’è stato in perlustrazione anche il gruppo archeologico.. Mi informerò :-)..
    Ehi, Sil, se prendi un binocolo quella finestrina celeste la vedi anche tu da casa tua 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...