Erode..chi era costui?

(Prima di iniziare il raccontino vi dico che c’è un termine..come dire.. poco educato, ma se lo tolgo la storiella si snatura, quindi ..non scandalizzatevi e sappiate che l’alunno alla fine è stato brontolato perché certe parole non le deve usare))

erode

Ore sedici – gruppo del recupero di competenze matematiche: 12 alunni seduti intorno ad un tavolo e la prof in mezzo. Compiti da svolgere: problemi di geometria piana.
La lezione si svolge in modo frizzantino (tanto per minimizzare) e incalzante: “Tu disegna il triangolo.. ma non così.. scaleno non isoscele!”.. “Tu fai il conto del perimetro ..ma il perimetro ricorda che si calcola in centimetri e non in centimetri quadrati… hai capito?”.. “Tu hai finito di scrivere?.. Non vedi che ti manca la risposta?” ..alla fine la prof sbotta: “Ehi, ora basta, andiamo avanti tutti insieme perché qui ci si diventa matti se ognuno fa delle cose diverse… se mi fate arrabbiare rischiate che io faccia come Erode…la strage degli innocenti!.”. e li guarda scherzosamente in modo minaccioso..
A quel punto il bimbo biondo di provenienza albanese e che siede alla sua sinistra la guarda con occhi spalancati e esclama: “,, Perché … chi era Erode?… e che fece?”..e la prof.. “già, tu sei di un’altra religione e queste cose non le sai… “ e non fa in tempo a finire la frase che esordisce l’alunno più vivace di tutti, seduto alla sua destra, che si sporge in avanti a cercare lo sguardo del compagno e guardandolo ad occhi sgranati come chi dice una cosa incredibile … “Non sai chi è Erode? Erode era quel coglione che si era messo in testa di far uccidere tutti i bimbetti compreso Gesù!”..e l’altro.. “Ah.. ho capito!” .. e detto fatto tutti si son rimessi a testa bassa a svolgere i problemi mentre la prof apparentemente indifferente stava per esplodere in una sonora risata..
🙂

Annunci

13 comments

  1. Fresca fresca eh? Ero sulla piattaforma principale di Splinder e ho letto… Alidada. Eccomi.
    Molto divertente e veritiera. In certi casi è meglio che non facciamo i docenti e fingere di non sentire e/o capire è la soluzione più opportuna.
    Nessuno scandalo.
    🙂

    Mi piace

  2. …quante volte devo frenare una sonora risata per conservare un minimo di autorevolezza!

    Loro sanno sempre spiazzarti con una semplicità disarmante!

    un abbraccio forte forte

    Blue

    Mi piace

  3. Li adoro i ragazzi…
    e tu sei una prof speciale.. ho letto i post precedente e visto le tue foto splendide. Non cambiare cara Alidada
    un abbraccio affettuoso

    Mi piace

  4. per fortuna ci sono i ragazzi in classe a tirare su il morale!!! Hai descritto tutto perfettamente al punto da “vedere” la scena!!! Sei sempre grande e in gamba!!
    :-)))
    Sara

    Mi piace

  5. Quelle ore di recupero!! Menomale che c’è qualche momento un po’ così, altrimenti sarebbe l’insegnante a dover essere recuperata, alla fine…
    Buona domenica!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...