Alidada e il Guru livornese

mac-guru

Giorni fa sono stata a Livorno ad assistere ad un workshop dell’Apple, cioè ad un incontro tra esperti di fotografia per una presentazione dei nuovi prodotti Adobe.
Ora, dico io, .. è pur vero che ogni tanto bisogna togliersi qualche sfizio, ma non è che stavolta ci sono andata tanto di scartino.
.
Intanto io non sono affatto esperta in fotografia…e fin lì ci siamo! Poi sono pisana e per i pisani non è tanto salutare andare a intrufolarsi per le vie di Livorno… ma anche fin lì ci arrivavo a capire. Infatti da tempo avevo già provveduto a far togliere la sigla Pi dalla targa della mia auto dopo che mi ero resa conto che non appena un livornese mi riconosceva mi appellava urlando: “ Vai a Pisa ..pisana di m….a!”
.
 .. Ormai l’odio tra pisani e livornesi (..ma anche tra pisani e fiorentini…e tra pisani e lucchesi…. insomma, tra i pisani ed il resto del mondo) è risaputo da sempre e se non si sta attenti c’è da ritrovarsi la macchina rigata al primo parcheggio livorsene di cui si usufruisce. 
.
E ok, dicevo che due punti erano appurati, resta il terzo, infiltrarsi con disinvoltura in mezzo ai fanatici del Mac pur essendo un utente Windows.. Questa era la cosa più ardua. Non so se conoscete qualche utente Mac… a me sembra che abbiano un po’ la puzza sotto al naso e ti snobbino non poco.
.
Forse sarà perché i Mac costano un bendiddio e chi è disponibile a spendere tutti quegli euroni (euroni = tanti euro in una botta sola!) per forza deve sentire di avere una marcia in più.. oppure perché sono un gruppo sparuto rispetto agli altri (altri= quelli che mandano i soldi a Bill Gates perché lui ha avuto la bella idea di inventare il sistema windows con le finestrine). Fatto sta che in quel contesto stavo attenta a non fare brutte figure e me ne stavo calma e zitta più del solito.. come chi magari la sa lunga ma preferisce fare il modesto e lasciar parlare gli altri.
Bene.. Guru Adobe e fotografi professionisti livornesi a parte.. ad un certo punto annunciarono un break con tanto di banchetto con snakes dolci e salati e bibite di ogni tipo. Io aspettai che il tavolo si liberasse un po’ dal gruppo della gente e quando fui quasi certa che non c’era quasi più nessuno, mi avvicinai e cominciai ad adocchiare le bibite.
.
Alla fine scelsi una brocca contenente un succo denso e giallino chiaro. Dissi tra me e me che doveva essere pompelmo e cominciai a versarmene un bicchiere. Mentre ero tutta intenta in quella operazione, sentii qualcuno che mi toccava sulla spalla. –“Vai…. ci siamo!.” dissi tra me e me e mi girai dicendo: “Sì….?” e lui mi guardò sorridendomi: “ E’ succo di pera?” .. e io ..che nemmeno mi era balenato nell’anticamera del cervello che fosse pera… “ Aspetti che lo assaggio” e così dicendo lo assaggiai lentamente sorseggiandolo come si fa con le bevande preziose. Il sapore dolce e denso mi allappava un po’ la bocca… “ Sì, .. è pera” risposi gentilmente sorridendo e mi tolsi dall’occasione andandomene in un angolo lontano con il bicchiere in mano.
.
Come se non bastasse cercai una finestra e mi girai all’esterno come chi non vuole seccature né ha voglia di parlare. Dopo qualche attimo che guardavo fuori il panorama sentii di nuovo un tocco sulla spalla.. mi girai ed eccotelo di nuovo lì davanti a me, con il bicchiere in mano, era di nuovo il fotografo Mac-ista di prima… e sorridendo mi fa: “ …E’ succo di anans!” e mi sorride come per dire che avevo preso un abbaglio a dire che era di pera (e non sapeva che pensavo fosse di pompelmo!). 
.
A quel punto non sapevo più che fare, se ridere o piangere.. va bene che ero un pochino raffreddata e non sentivo gli odori, ma prendere un succo di ananas per pompelmo e dire poi che era succo di pera era proprio da imbranati fuori del mondo!
Pensai alla svelta ad una risposta che mi salvasse in corner e in un attimo bruciai i miei neuroni cercando nel database del mio cervello alla chiave di ricerca “risposte insensate ma brillanti” e dissi: “ Ananas? …. ancora più buono…no?” e accompagnai il tutto con il più smagliante dei miei sorrisi accattivanti … 
Poi mi spostai per posare il mio bicchiere vuoto sul tavolo… e mi eclissai per sempre.
La mia performance era terminata … 
Annunci

42 comments

  1. Ehehe…ceh buffo…un succo d’ananas che ha il colore del pompelmo e il gusto della pera!!! 😉
    Tranquilla, non sono le tue papille gustative che sono difettose…è che i succhi di frutta ultimamente contengono sempre meno frutta e finiscono per assomigliarsi tutti!!

    Un bacione
    Tata

    Mi piace

  2. Eheh.. forse un po’ difficile spiegare in due parole le dettagliate fazioni del mac e di windows (x non metterci dentro anche i linux-dipendenti!) e altrettanto difficile spiegare le lotte dei pisano vs il resto del mondo!!!! Cmq grande, ti sei salvata in corner!! (anche se, a dire la verita’, il tipo poteva tranquillamente farsi i cavoli propri.. oh uno puo’ anche sbagliare!!!)

    Mi piace

  3. ahah, sei fortissima! ma se ti consiôla a me a volta capita con i gusti delle caramelle…quando ho il raffreddore non li distinguo!

    e per quel che riguarda gli utenti Mac…mah, ti dirò, nella mia università ci sono Mac ovunque (sarà che li hanno sponsorizzati)…perô noi della sezione di informatica lavoriamo nell’aula PC 😀 (e i maniaci di Mac sono costretti ad adattarsi per una volta ;-))

    Mi piace

  4. Sei troppo forte!!!!!!!!!!!! Avresti pututo dire che ti sembrava succo di mela visto che eri ospite della Apple …
    Tornando al tuo post…io proprio non capisco il fatto che un pisano non sia libero d’andare a livorno o a Lucca e tantomeno a Firenze…ecchecaspita! Non siamo mica più ai tempi dei guelfi e ghibellini…per andare oltre al tema…vediamo quello che accade negli stadi, credi che i motivi sono gli stessi ci sono i gruppi di queste persone che vanno apposta per darsele di santa ragione…e magari in mezzo a padri di famiglia che hanno portato i ragazzini allo stadio per farli divertire…mi accorgo che la paranoia mi ha assalito e termino con un sorriso per il gustoso episodio che hai raccontato.
    Nemo

    Mi piace

  5. Mi sono scialato, leggendoti. La semplicità dei gesti, tua, contro l’idiozia di alcuni. Certo scambiare…ananas con pera.
    Giustificata. Il raffreddore.

    (Una nota linguistica: che bello il verbo allappare; da noi in Sicilia c’è la variante dialettale “Allippare”. Credo sia lo stesso verbo).
    🙂

    Mi piace

  6. anch’io quando abitavo a firenze ero stato educato a un sano odio contro i pisani, e il mio disinteresse per la cosa lasciava indispettiti i fiorentini.
    ma che avete di sbagliato?

    Mi piace

  7. secondo come matura la frutta è cosi è il colore, ho strizzato un pompelmo, ma sembra bere una limonata, il colore era lo stesso,
    io sono toscana acquisita, e conosco queste “tradizioni” contro tutti, anche tra le vicine paesettine cè questa cosa, come tra Campi e Fi.,, ma è “simpatica” sanno dire e prendere le battute dando giusto peso, Malaparte diceva “maledetti toscani”, amando di cuore loro,
    come faccio io, per la loro simpatia,
    un abbraccio e
    Buona Giornata!
    ma

    Mi piace

  8. —> premssa: io uso il mac!!!!
    come strumento di scrittura è meraviglioso, ma con internet … o meglio … con splinder è un disastro ed allora devo usare il dell 😀
    —> continuo:
    devo confessare che sono una frana “elettronica” ed ho cominciato la mia avventura col computer completamente digiuna di tutto ed il mac era la cosa più facile!!!
    —> finisco: con questo non mi voglio giustificare :-))), ma non vorrei perdere la tua amicizia … e poi, tutto sommato, i pisani mi stanno pure simpatici!!!

    ciao!

    giuliana

    p.s. comunque i succhi di frutta, ormai, sono tutti sintetici … e poi, quello che hai bevuto, non era forse succo di … mela e quindi non poteva sapere nè di pera nè di ananas ???:-)))

    Mi piace

  9. “Ahi Pisa, vituperio de le genti
    del bel paese là dove ‘l sì suona,
    poi che i vicini a te punir son lenti”
    ^
    Alidada ma non è che siete terribili voi Pisani? hehe. Un saluto, Caio:)

    Mi piace

  10. …Per i pisani c’è tutta una sotria, nel bene e nel male…
    Per queste ” ispezioni” negli spazi dell’informatica, occorre andarci con ” la pancia piena”, altrimenti ci si lascia una cifra…Meglio che le visite siano prevalentemente benedette dalla semplice curiosità…

    Mi piace

  11. Fuori tema)
    HABEMUM DEMOCRATIAM…
    … dal blog di beppe grillo perchè nessuno ne ha dato notiziaRicardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
    I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
    L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
    Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
    La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
    Il 99% chiuderebbe.

    Il Mio pensiero, oltre al titolo, naturalmente:
    …Cosa indecente ed inaccettabile. Appena c’è lesa majestatis ecco che viene fatta una legge ad hoc…legge ad personam…Peggio che nella Cina di Mao ( caspita! Questi sarebbero i grossi problemi che affliggono l’Italia vero?).Ok, cercheremo qualche sito straniero dove creare un blog, oppure ancor meglio, ci dedicheremo a dire la nostra nei forum…o meglio ancora, ci riverseremo nei siti di poesia dove oltre a poetare parleremo anche d’altro…Sarà fatta una legge con cui l’Italia chiuderà Internet? Evvivaaaa! Forza sinistrini!…Avete fatto GOAL…

    Mi piace

  12. Quello che mi ha divertito è stato l’ accenno al “gruppo di gente che si affolla “al tavolo del break…
    Quando vado al Convegno sul quotidiano, quellolo che mi devasta è l’ assalto al tavolo del catering…Roba da non credere: colleghi e colleghe ( spesso di una certa età) che sgomitano, si accalcano, passano avanti in modo abbietto …pur di arrivare per primi ad inforcare le lasagne al pesto o i cannelloni……
    Io, che notoriamente sono un’ abbuffina, vengo presa da una specie di disgusto malinconico.
    Guardo questi “docenti” e finché il tavolo non è libero, non riesco nemmeno a prendere un caffè!! >:-((

    Mi piace

  13. :)))))))))))))) rido
    magari quel poveretto era uno come te, uno dalle “finestre aperte” e tu gliel’hai chiusa in faccia!!! sorrido!

    Ma poi, alla fine, il programma come era? Sarà che sento meraviglie di questi programmi, ma le mie foto (e sono sicura anche le tue, lo sento a naso e lo vedo con gli occhi) così sono e così restano! Se sono buone, bene, altrimenti, o si scartano o si postano così!
    Un abbraccio! Will

    Mi piace

  14. Sono passato a lasciarti un saluto…ho letto quello che scrive Baronerosso ( che ho l’impressione di aver incontrato in Affinity) e non posso fare a meno di condividere… a prescindere dalle idee politiche di ognuno, al fatto di condividere o no quelle di Grillo…resta il fatto che la limitazione della libertà di espressione è una cosa odiosa simbolo della più indecente dittatura di qualsiasi colore…Certo che se davvero decidessero di chiudere i blog anzichè migliorarsi sarebbe veramente il colmo!
    Scusa se ho portato questo argomento ma ritengo sia interessante per tutti i blogghers ( speriamo si scriva così!)
    Un sorriso stentato Nemo

    Mi piace

  15. …Abbi sempre cura di te..
    …quando tutto scorre tra il colore dei fiori e quando il tempo sfiora la gelida piana ricolma di stroppe di salice…
    Sopra di te c’è il libro del destino,
    con le pagine in bianco di cui sei tu
    il custode della penna per scriverlo…
    ( fuori tema…per tutti voi amici miei)…

    Mi piace

  16. Sbaglio o stai battendo la fiacca? Non puoi lasciarci all’asciutto in questo modo… spero sia solo mancanza di tempo e non disaffezione verso di noi.
    Un abbraccio Nemo

    Mi piace

  17. Che bel post Ali.Ho riso :)pera,pompelmo,ananas.. Leggo che tutto il mondo è paese :odio tra città anche qui da me,pure tra paese e paese,ma il colmo per me fu quando arrivata a Cefalù,qualche anno fa, i cefaludesi mi misero in guardia contro se stessi :))
    Un abbraccio cara
    daphnee

    Mi piace

  18. Con questo raffreddore non sento piu’ sapori, che tristezza!!!!
    un caro saluto e
    una felice fine settimana,
    con il profumo del pranzo di domenica!
    ciao!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...