pensieri cupi

Non sono ai tropici e nemmeno poi molto lontano. Sono qui, dove sempre. Per me non è un gran bel periodo. Mi sono ritrovata a svolgere un altro lavoro oltre a quello solito e sto pensando di aver sbagliato ad accettarlo e che non ne valeva la pena. Ultimamente ho aggiunto troppi problemi alla mia vita incasinata.

Probabilmente è la stanchezza  che mi fa sentire così buia ..così cupa. Non riesco a liberare i pensieri nemmeno nel blog e li tengo per me aspettando che tutto sia passato e di tornare a sorridere come mio solito. Sto facendo nottate di lavoro al pc ma più  lavoro e meno mi sembra di essere produttiva. Lo stress poi mi rende irritabile e tesa.

Eppure mi dico sempre che è inutile inseguire gli alti ideali.. ha forse un senso cercare di far piacere e di far imparare di più la matematica?

A presto,

..un abbraccio,

Alidada

il sogno

” […] La realtà è un sogno.Se sogniamo 
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l’acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
“Io sono il sole, i cieli, l’amore”.
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola. […] “

Pedro Salinas



Pacata solitudine.

.
Pacata solitudine
sapessi quanto t’amo!
Come sto bene qui,
quando il mare generoso
 dona al cielo il suo calore
e  il farfugliar del vento
intorbida i pensieri.
E’ vero,  sto bene qui,
a distinguer le onde lievi
che si muovono lontano
come al ritmo di risacca .
Mi muovo piano
per non turbar la quiete
e cerco l’emozione.
Ecco, mi stupisco ancora
dell’odor del mare,
 mentre cede il cielo
 e di soppiatto
lentamente imbruna.
.
Alidada

..
.
.
grazie a Mara per la sua foto bellissima 🙂