l’autunno del 2006

L’aria umida e tersa
di un autunno inquieto
si sparge in insolite canicole.
Ogni sera, all’imbrunire,
il paesaggio si ammanta
di tinte come a giugno
e strie rosate s’increspano
tra gli azzurri cupi del tramonto.
Ditemi voi che stagione è questa
che rende più avidi gli insetti
e che costringe i roseti
a sbocciare ancora.
Ho un vago sentore
di calma totale ma precaria
e un certo disorientamento
mi sprofonda addosso.
Eppure io vivo come sempre,
né più e né meno.

Alidada

Annunci

19 comments

  1. Eccomi qua! 🙂 Pensa te che combinazione! Dopo tanto tempo ritorni qui e metti la stessa musica che ho io da un paio di giorni! Telepatia ?
    Non sparire di nuovo, mi raccomando!
    Dolcenotte 🙂

    Mi piace

  2. Bentornata Alidada :)))
    Non so se queste parole dedicate all’autunno siano state scritte per “questo autunno” ma certo che mi sembra di leggere, scritte come non avrei saputo fare, parole a cui pensavo da ieri. Mi guardavo intorno, seduta vicino alla mia passiflora, e notavo una immobilità irreale e anche un po’ inquietante. Tutto immobile mentre la terra altrove stava per tremare ancora. Questo Autunno più di altri mi lascia interdetta.
    Ti auguro una serena notte e spero di rileggerti prestissimo

    Mi piace

  3. Esitono persone, alidada, (film “La Sconosciuta”) cui sembrano negati, dalle circostanze crude della vita, una normale maternità, o il normale possesso di una madre. Queste persone dovranno lottare in mezzo ad angosce indicibili per tutta la vita, per raggiungere (se mai lo raggiungeranno) ciò che per altri è un normale dato di base.

    Mi piace

  4. Sfreud:
    il normale possesso di una madre!!!!
    che malinconia, sta’ frase e come mi si attaglia!!

    @alidada

    ben riletta!!!!
    tra poco rivedo il “nostro” cielo! spero di vedere le magnificenze che hai descritto!
    giuliana

    Mi piace

  5. Bentornata Alidada !
    E’ vero siamo in Ottobre e sembra estate : non è per niente normale…
    Ti auguro un buon fine settimana.
    Un abbraccio
    Franca

    Mi piace

  6. non so di dove sei, ma qui a roma (e dintorni) l’estate si tiene ben stretta a questo tardo ottobre e non vuole andar via. io ne sono felice, amo il calore del sole sulla pelle, e poterlo tenere ancora un po’ accanto a me mi dà serenità e gioia.
    grazie di essere passata da me.

    Mi piace

  7. Splendida notazione poetica, Alidada! Gli insetti avidi e i roseti costretti a sbocciare. Sono stranezze rispetto ai nostri schemi mentali, alle immagini che giustamente abbiamo delle stagioni, ma la natura ha il suo ritmo, i suoi tempi, anche di canicola inverosimile. Da me di giorno siamo sui 30!
    Bentrovata.
    Un abbraccio e grazie per le divagazioni. Le tue sempre gradite.

    Mi piace

  8. sei tornata!!!!!!!!!!!!
    per me l’autunno e’ una stagione meravigliosa. Frenesia nei preparativi per l’inverno; c’e’ chi parte per le terre calde e chi come me resta affascinata dai colori.
    E poi…ci sono grandi cambiamenti, te li scrivo in privato.
    ‘notte conterranea 🙂

    Mi piace

  9. la tua poesia è bellissima perchè descrive efficacemente il momento climatico che stiamo vivendo nel quale al fine si possono anche rispecchiare gli animi..

    un saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...