Fontanellato

Domani comincerà il mio periodo di gite. Ecco la prima tappa: il castello di Fontanellato  (Parma).

Domani sera vi racconterò e vi porterò le foto.. intanto vi auguro una buona giornata  

Alidada

Annunci

40 comments

  1. Adoro l’Emilia! ci vivrei 🙂
    Io invece sono di ritorno da una vacanzina fra Pisa, Volterra e Lucca… che meraviglia… credo anche di essere ingrassata… 🙂

    Mi piace

  2. bellissimo per i ragazzi …anche i miei non vedono l’ora
    la grande va in toscana….
    buon divertimento allora e tornerò a vederle……
    un abbraccio

    Mi piace

  3. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  4. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  5. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  6. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  7. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  8. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  9. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  10. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  11. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  12. splinder ha divorato parte del mio precedente commento, ti lascio questo:
    con un bacio

    Ti ho invocato così spesso Musa (Sonetto 78)
    -William Shakespeare

    Ti ho invocato così spesso Musa
    ottenendo tal favore alla mia poesia,
    che ogni altra penna ha seguito il mio costume
    e diffonde i suoi versi in tuo servigio.
    I tuoi occhi che erudiron il muto a spiegare il canto
    E alla crassa ignoranza a volar sublime,
    hanno aggiunto penne alle ali dei sapienti
    e conferito doppia maestà alla grazia.
    Però sii maggiormente fiero di quanto io compongo
    Perché tua è l’ispirazione e da te è nata:
    nei versi altrui tu non migliori che lo stile
    e l’arte loro è favorita dalle tue dolci grazie.
    Per me tu solo sei tutta la mia arte
    Ed elevi a sapienza la mia rude ignoranza.

    image by iperio

    ci terrei che leggessi una mia poesia su manualedimari
    e magari lasciassi un commento…

    seguimi anche su

    ImagoRomae

    666coseproibite

    Ipereye

    Mi piace

  13. Ho letto il post precedente sono contenta che la tua nipotina stia meglio,ma capita dopo le vaccinazioni.
    Buona gita, un abbraccio e un bacio alla nipotina.
    Franca

    Mi piace

  14. Rieccomi qui…tornata stasera tardi..stanca ma ho voluto passare a lasciare un saluto agli amici qui nei blog..aspetto foto..ciaoo..a presto..^^

    Mi piace

  15. la Rocca di Fontanellato senz’altro merita. E’ tenuta bene anche all’interno e, tra l’altro molte stanze sono arredate.
    Resto in attesa del resoconto con foto al seguito.
    Un abbraccio
    Ars

    Mi piace

  16. Intanto sono contenta che si sia risolto tutto per la bimba !!!
    Il castello, invece, è sorprendente. Pensa che l’ ho sempre sentito rammenatre e non è nemmeno tanto lontano da noi, eppure non fa parte del nostro abituale “giro”…Piuttosto si finisce in Val d’ Aosta a vedere Fenis, che penso sia puù lontano!
    Sarà il caso di provvedere…..;-)

    Mi piace

  17. Gli ultimi mesi scolastici sono i più impegnativi,ma anche i più belli.Qui in sicilia con questo sole e questo mare quasi magici..oggi mia figlia si trova in gita ad enna,pergusa e piazza armerina.Che bei ricordi..un abbraccio ali :))

    Mi piace

  18. Fontanellato … l’ho visitato in occasione della riabilitazione motoria di mio nipote e non dimenticherò mai la saletta di Diana e Atteone affrescata dal Parmigianino, quei colori splendenti nell’oscurità del luogo, costruito apposta per nascondersi dal mondo e per sognare e ricordare il fato e la vita … stupendo, spero che ti sia piaciuto anche a te.

    Mi piace

  19. Ho sbirciato il sito…Sono sempre più convinta di essermi persa qualche cosa, con questo castello!!

    Il prossimo anno rimedierò sicuramente…Anzi, andrò a visitarlo quest’ estate…
    Chissà mai che non si riesca a ripassare da Soragna, di cui ricordo una fantastica imbarcata di vino Fortana e culatello, fatta da me e dal consorte un quattro anni fa, insieme alla figlia minore estasiata dalle cantine zeppe di salami appesi! ;-DDD

    Mi piace

  20. Conosco il luogo, bellissimo! L’ho visitato alcuni anni fa e ho avuto la fortuna di capitare in mezzo alle bancarelle di un mercatino ricco di tantissime sorprese!!! Io vado pazza per i mercatini, così doppia soddisfazione!!! Aspetto le tue foto e…spero tu abbia reso onore anche alla splendida tavola della zona! Un saluto e buon w.e Claudia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...