incredibile ma vero

 Voi come vi trovate alle prese con le porte delle banche? Io male. Prima di entrare sono sempre un po’ in apprensione e studio tutti i minimi particolari per non fare figuracce.

C’è chi appena superi la prima porta di sbarramento ti accoglie con una voce registrata che ti proviene da sopra la testa e dice: “Per piacere posi la sua borsetta nel box apposito che si trova alla sua destra!” E così  poi son cavoli tuoi se il box non si chiude oppure se qualche ladro lo scassina nel lasso di tempo che sei dentro. 

Altre volte mi sono trovata rinchiusa nel micro-vano di una porta ruotante per il semplice fatto che avevo le chiavi dell’auto in tasca o qualche spicciolo nel borsellino.. mamma mia che vergogna..con tutte quelle lucine dell’allarme! 

Insomma, tutte le volte è un’impresa. Ma venerdì scorso ho superato ogni umana aspettativa.  

Di prima mattina mi sono dovuta recare alla piccola banca del mio paese per cambiare un assegno di poco più di 100 euro. Una volta superata la prima porta d’ingresso sono rimasta intrappolata in un piccolissimo corridoio di circa un metro e mezzo per un metro che terminava con la porta a vetri che una volta aperta avrebbe dato libero accesso alla banca. Sì, avrebbe dato libero accesso.. se si fosse aperta! Invece no, luce rossa e porta bloccata. Busso al vetro e vedo il musino vispo dell’unico impiegato, ossia dell’unica persona presente all’interno, affacciarsi da dietro il bancone in pratica ad un passo da me. Dico.. anzi, urlo perché con il vetro antoiproiettile quel tizio nemmeno mi sentiva: “Mi apreeeeeeeee..??? Non ho armi ne’ metalli.. devo solo cambiare questo assegno!” (e glielo mostro spiaccicato al vetro)  e lui: “provi a fare un passo indietro” e io ubbidisco ma non serve..la porta non accenna ad aprirsi. Quasi quasi mi stava per prendere una crisi di claustrofobia…  dico” Cavolo.. non si apre la porta dietro di me e nemmeno quella davanti a me.. allora.. MI APREEEEE?” e lui con un sorrisetto un po’ impacciato: “ provi a spogliarsi!” ..e io: “CHE è AMMATTITO?.. COL CAVOLO CHE MI SPOGLIO!” e lui: “si tolga almeno il cappotto!”.. e io: “ SEEEEEEEE… NEMMENO CI PENSO! MI APRA E LA FACCIA FINITA!”   Fatto sta che dopo cinque minuti ero ancora lì dentro a trafficare avanti e indietro (ma col cappotto!) quando alla fine, miracolosamente la porta si apre e con un sospiro di sollievo riesco ad entrare.. lo guardo.. anzi, lo fulmino con uno sguardo infuriato ..nel mentre lui mi fa: “ Sa, è vestita tutta di nero ed il sensore non riusciva a riconoscerla…”. “dico io: “COSAAA?.. GUARDI, LASCIAMO PERDERE E MI CAMBI L’ASSEGNO ALLA SVELTA SENZA DIRE ALTRO!” .. E così finisce la storia.

 Mi è rimasto il dubbio che mi prendesse in giro..  oppure non volesse più come cliente.. ma mi è rimasto anche il dubbio che ci abbia provato.. 

..

 

Annunci

29 comments

  1. Per me si è preso 5 minuti di libertà, nel vero senso della parola, scherzi di un impiegato di banca annoiato che ha trovato il modo per divertirsi :-).
    Baciotto*

    Mi piace

  2. Credo proprio che ci abbia provato…
    probabilmente si annoiava ed ha fatto il cretino per un poco, giusto per vedere come andava…
    Con un’altra, magari, ci sarebbe riuscito…
    Buona notte Ali dai capelli pieni di stelle (o sono i riflessi dei tuoi occhi?)…

    Mi piace

  3. in effetti Pro io ho una stella nell’iride del mio occhio destro.. è una piccola macchia chiara che cambia di intensità a seconda del tempo 🙂
    Buonanotte …scappo a nanna..

    Mi piace

  4. bella questa di “spogliarsi” nel sandwich tra le due porte. bè, bisogna dire che se l’intenzione era questa davvero, l’omino mi sembra messo male!
    ma questo conferma quello che noi,… tuoi lettori pensiamo di te. sicuramente sei una donna piacente… 🙂
    grazie per… uno.pensiero 😉
    bel proseguimento

    Mi piace

  5. eheh esilarante 😛 anche io al tuo posto mi sarei sentita in imbarazzo! Certo che sto tizio non aveva proprio nulla da fare :-S che scherzo idiota!

    Mi piace

  6. A dimenticavo…
    Buon inizio settimana,un bacione!Grazie per le bellissime parole ;-)mi pare di capire che tua figlia compie gli anni in questo stesso periodo vero? Se sì, auguri!

    Mi piace

  7. Cara Alidada….che bellissimo post!!! anche se non ti conosco di persona…behhh!!!, leggendoti mi è proprio sembrato di vederti incagliata in quella porticina…e poi quando sei uscita per cantargliele all’impiegato…insomma grazieeee!!!!!!!!!!

    Mi piace

  8. io bancaria in pensione sono sempre terrorizzata perchè la mia sarebbe una doppia figuraccia… per fortuna mi faccio forte del fatto che nella mia agenzia c’è ancora qualche ex collega che mi riconosce… finchè dura…..
    posso far suonare qualsiasi campanello che tanto la porta si apre….. almeno i 25 anni di lavoro non sono andati persi
    un bacio

    Mi piace

  9. ehehehehehe
    ne ho sentite e provate di tutti i colori ma questa del nero è favolosa!

    mmmm mi sa che il tipo voleva farti la corte – hai ragione –

    Mi piace

  10. Certo che il tizio della banca ha fantasia eh o non sapendo cosa risponderti ha buttato sul colore, e poi lui ci ha provato se eri claustrofobica sul serio ti saresti spogliata di sicuro pur di vedere la porta aprirsi! Un bacione Alidada, Ahy.

    Mi piace

  11. Ti ho letto in una commistione di apprensione ( immedesimandomi nel tuo disorientamento) e divertimento, un po’ invidioso del bancario coprotagonista che sicuramente se l’è spassata.
    Un abbraccio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...