lezione di vita

esami orali.JPG
Lorenzo era lì, seduto davanti a tutti e i suoi occhi si muovevano velocemente a cercare di capire che aria tirava tra i prof. che lo stavano per interrogare.
Nel suo viso sudato, un leggero sorriso d’imbarazzo mentre le sue mani andavano  per conto loro e accatastavano le sue cose su quel bancone esageratamente  grande, tanto da accogliere una decina di insegnanti e tutte le loro scartoffie.
Mentre sistemava la cartellina dei disegni davanti a se’, una mano grande la  prese e gliela tirò via. Era il presidente d’esame, un omaccione burbero che era lì per assistere e che, appena poteva, si intrometteva nelle interrogazioni, tirando fuori paroloni che non servivano proprio a nulla se non a mettere a disagio e quindi in difficoltà chi gli si trovava di fronte.
In un attimo la cartellina fu spalancata davanti a tutti e i disegni del povero malcapitato furono esaminati in modo molto critico dal presidente d’esami. “Qui non va… “, “ questo avresti dovuto farlo…”, “ che roba è questa?…”
Dall’altra parte del tavolo, il prof di artistica ascoltava silenziosamente e seguiva attentamente ogni singolo passo di quella scena. Quell’insegnante di disegno non aveva la stazza del vero prof. tant’è che molti ragazzini di 13 anni erano più alti di lui, ma c’è anche da dire che la corporatura non è tutto e che,  in quanto a carisma ne aveva davvero da vendere..
Beh, torniamo a noi, ad un certo punto il prof di artistica si alzò e si spostò accanto a Lorenzo, si sedette vicino a lui e lo circondò con un braccio sullo schienale della sedia, quasi fosse da quel momento in poi sotto la sua ala protettrice e, mentre con una mano, distrattamente, recuperava i disegni, cominciò a dire lentamente e con voce pacata: “ Vedi Lorenzo, questi disegni li hai fatti tu… è vero? (e aspettava che il ragazzo annuisse) ..stanno nella tua cartellina e ci hai lavorato un intero anno scolastico per poterceli portar a far vedere oggi.. e allora tu, Lorenzo, sei come un pittore che ha in mano la sua opera e che ancora non l’ha consegnata al mondo”. “Tu possiedi la tua opera e SOLO TU PUOI DIRE COME VA INTERPRETATA! Ricordati sempre Lorenzo, che le cose che farai saranno tue finchè non le cederai e se avranno una loro logica, TU dovrai spiegare quale essa sia, prima che gli altri lo facciano al posto tuo ma a modo loro..” .. “ e ora, dai Lorenzo, spiega ….”
E Lorenzo finalmente potette esporre quel che aveva da dire sui suoi disegni…
Bell’esame! Bell’esame davvero… Uno di quegli esami, in cui non solo si verifica
e si valuta, ma uno di quelli in cui si impara qualcosa… e questa è la cosa
importante.
Annunci

48 comments

  1. Ma il presidente …avrà imparato qualcosa?………..classico esempio di persona sbagliata nel posto sbagliato……..ci dovrebbe essere la possibilità di far cambiare mestiere a certe persone…..tipo operatore ecologico…spazzacammino….minatore… torero…ma insegnante no…proprio no!
    Buonanotte
    Nemo

    Mi piace

  2. Purtroppo l’intelligenza è dormai di pochi….e per intelligenza non intendo cultura.
    Sono ormai rari i professori che posseggono la dote di saper motivare i ragazzi, di farli appassionare alle materie.
    La maggior parte dei professori è preoccupato di rendere conto al preside,a fine anno scolastico, di aver portato a temine il programma.
    Se poi gli studenti non ne hanno capito una parte, poco importa……

    solare

    Mi piace

  3. Bellissimo sto post mia cara…

    p.s.: per quanto mi riguarda credo di aver esposto il mio punto di vista sulla faccenda “respiromare”. quando puoi passa da me…

    baci

    Mi piace

  4. Tanto m’è simpatico questo prof. di artistica! (e mi spiace per il Presidente che nella sua posizione e alla sua età non ha imparato granchè)
    Un abbraccio :*
    Ars

    Mi piace

  5. E così sappiamo che quella scuola annovera almeno DUE prof di eccellente qualità … perchè suppongo sia la tua, giusto? ^___^
    Un saluto.

    A.

    O.T.: Alid … chiedi e ti sarà dato … 😛 ^___*

    Mi piace

  6. Ciao.. risono Clau.. bellissimo.. mi sono riimmaginata il mio giorno d’esami (18 giugno 2003, per l’esattezza) e ho rivissuto tutti quei momenti.. quando ho portato la gita virtuale, il circuito elettrico, la proiezione dell’alfa 156, e i miei disegni su Frida Kahlo.. Non me ne scorderò mai!

    Mi piace

  7. Bellissimo.
    Anche io imparo sempre qualcosa ogni volta che leggo un tuo post.
    Un abbraccio.
    P.S. a proposito, che festa era quella del 30 novembre?

    Mi piace

  8. La mancanza di umanità è ciò che offende l’insegnante e l’insegnamento. Certi presidenti, falliti nel loro primo ruolo, credono di conquistare il mondo atteggiandosi ad arbitri.
    Che schifo!
    🙂
    Un abbraccio

    Mi piace

  9. Ciao Alidada, felice di conoscerti. Molto bello questo tuo post. In particolare mi ha parlato la frase:
    “Tu possiedi la tua opera e SOLO TU PUOI DIRE COME VA INTERPRETATA!…”.

    Inoltre volevo dirti (se ho ben interpretato il tuo commento)che non puoi sapere se Andrea avrebbe scritto qualcosa “per te” (io direi per lui) o meno, perché non hai provato a chiederglielo. Elementare Alidada.

    Al prossimo giro. Un salutone Baby

    Mi piace

  10. rispondo qui al commento precedente e poi lo dirò anche ad Andrea sul suo blog: Andrea come altri blogger (e nel tempo ce ne sono stati un tot..)si diverte a provocarmi.. Non so cosa ho di particolare che la gente si diverte a punzecchiarmi.. Forse è divertente assistere alle mie sbraitate immani.. non so.. comunque sia a volte mi diverto anch’io a rispondere ironicamente alle provocazioni quindi il gioco è ricambiato.. Fatto sta che capita che io resti stupita dalla dolcezza du questi blogger-uomini nei confronti di altre blogger-donne e mi dico: “possibile che da me viene a farmi arrabbiare e con le altre faccia così il tegame?”.. sai il significato di “tegame” vero?… direi… sdolcinato :-))
    Tutto qui.. buona serata 🙂
    Alidada

    Mi piace

  11. Ciao carissima Ali, come stai?
    Sono diventata pigra ultimamente e scrivo poco, ma ci tengo a dirti che i tuoi ultimi post mi piacciono moltissimo…La poesia “Il sogno” la trovo deliziosa. I miei complimenti e un abbraccio grandissimo:-)Mara

    ..ho voglia di una chiaccherata, uno di questi giorni ti chiamo;)

    Mi piace

  12. Buongioooooooooooorno.
    Fa freddo in Toscana, che hai bisogno di scaldarti? ^___^ E dire che stanotte avevo anche messo insieme un paio di versi (nda: ero al lavoro), ma sono ancora in gestazione ^__*
    Alid, io lo so che scherzavi ed ero convinto che dalla mia risposta si capisse …
    E, non so se la cosa possa farti piacere o meno, sappi che mi diverto a provocare (in genere sono provocazioni innocenti … ) solo le persone che mi sono simpatiche, di cui accetto volentieri le controbattute.
    (però, intanto, mi sono procurato un barattolo di miele da usare tutte le volte che passo a trovarti 😛 ^___^)
    Posso permettermi di lasciare un bacio ad una delle mie prof preferite del web, anche quando si infiamma? Mi permetto SMAAAAAAAAACK
    Buon fine settimana.

    A.

    Mi piace

  13. Che succede…..è partito il messaggio senza che avessi salutato!
    Buon fine settimana Alidada e una stretta di mano al tuo collega.

    Ciao ciao
    Linda

    Mi piace

  14. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  15. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  16. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  17. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  18. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  19. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  20. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  21. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  22. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  23. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  24. O racconto o parabola, anche stavolta hai lasciato il tuo segno per farci riflettere …ed io ti lascio un mazzolino di fiori profumati con il mio saluto di buon W.E.

    Mi piace

  25. E’ questa la giusta riforma della scuola! Una scuola in cui si vada oltre la sterilità ed il nozionismo e si impari a vivere, a creare, ad essere esseri pensanti. Una scuola che stimoli il senso critico di ognuno e appassioni gli studenti anziché allontanarli.
    Un abbraccio Ali ed un grosso in bocca al lupo per il tuo lavoro.

    Mi piace

  26. Bellissima questa lezione di vita educazione e rispetto sopratutto, in tanti dovrebbero rispecchiarsi in quel uomo piccolo ma pieno di carisma è umanità…Ahy.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...