riflessioni ..

Anche il blog ha una sua vita. Nasce, si sviluppa, cresce e muore. Credo non possa succedere diversamente, o almeno la mia esperienza mi porta a pensare che accada così.

Ricordo vagamente i miei inizi nel gennaio del 2003. Dopo aver ricevuto una newsletter di Libero che pubblicizzava Splinder, volli provare anch’io a creare un blog. All’inizio pensavo di pubblicare online delle storie scritte da qualche amico, ma poi decisi di scrivere qualcosa di mio e incredibilmente scoprii che non era poi tanto difficile buttar giù nero su bianco le proprie idee.

Più difficoltoso era mettere in rete immagini e musiche perché le funzionalità della neo-piattaforma Splinder erano molto poche e noi blogger non potevamo far altro che imparare a spese nostre e trasmetterci le informazioni in una sorta di tam tam virtuale. A quel tempo eravamo molto attenti a non dire i nostri nomi e a non divulgare nulla della nostra vita privata… io mi sentivo come inserita in una specie di setta Carbonara . Ma il batticuore dei primi commenti è indimenticabile e la frenesia ad accendere il pc per vedere se qualcuno ti aveva fatto visita è una cosa che non dimenticherò mai. E’ stato bellissimo in quei primi periodi.. poi… poi ne è passata tanta di acqua sotto i ponti e gli amici di un tempo piano piano hanno abbandonato le loro postazioni non trovando più alcun motivo per star lì a scrivere in rete e divulgare a tutti i propri pensieri.

Di quel piccolo gruppo che eravamo all’inizio credo siamo rimasti solo 3, gli altri sono spariti. Se ne sono andati in modi diverso:  qualcuno ha detto “ciao”, altri non hanno detto nulla, qualcuno ha distrutto il blog e altri lo hanno congelato.

Qualcuno ogni tanto si fa vivo e lascia un saluto, altri provano a tornare ma poi inevitabilmente spariscono di nuovo. Le prime volte rimanevo molto male quando assistevo al silenzio di un blog…o meglio..di un blogger, poi, con il tempo, ci ho fatto un po’ l’abitudine e mi limito con tristezza a cancellare il link dalla mia lista di amici.

Credo che prima o poi toccherà anche a me, è inevitabile che anche Alidada prima o poi taccia .

Per il momento reggo.. ma quando sentirò il peso di “dover” ricambiare le visite (perchè quando il blog ci annoia …ci annoia anche andare a trovare gli amici… e così le visite non vengono ricambiate e tutto tace.) saprò che è il momento di andare, senza voltarsi indietro.

Comunque sia, come dice il proverbio: “Chi vivrà vedrà”… per ora sono qui e mi piace molto esserci  🙂

Buon w.e. a tutti

Alidada

Annunci

32 comments

  1. caspita io ci sono dal settembre 2003, non mi ero accorta che erano trascorsi già due anni dal primo messaggio… come vola il tempo… c’è stata una volta (almeno per quello che mi ricordo io) che tu congelasti il tuo blog… meno male che poi hai cambiato idea!!! Come avrei fatto senza la mia prof e le sue splendide storie???
    è proprio il caso di distrarsi un po’, approfittiamo di questo week end???baciotti :*

    Mi piace

  2. Il blog è un pò come un porto di mare… c’è chi arriva e chi và … come le tante persone che ogni giorno attraversano la vita in mille occasioni… io credo che la cosa più importante sia la traccia di emozioni che lasciamo nel cuore di chi ci legge e se l’amicizia diventa importante… non saranno le pagine di un blog chiuso a darci l’ oblio.

    Ciao Gio

    Mi piace

  3. Per il momento cerchiamo di resistere qui, se poi un giorno accadesse che qualcuno va via, per qualsiasi motivo, ed è riuscito a lasciare il sentimento di amicizia a chi rimane ridcordiamo quello che dice Richard Bach:- Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici? Se desideri essere accanto a qualcuno che ami, non ci sei forse già?
    Ma spero che rimarremo per molto tempo ancora magari con gli alti e bassi che distinguono la vita di tutti ….. nessuno escluso.
    Buonanotte cara amica, a te e a tutte le persone simpatiche che entrano nel tuo salotto ( si può dire salotto?)
    Una cordiale stretta di mano a tutte/i
    Nemo

    Mi piace

  4. Io ho aperto il 1 luglio 2003…. :)) come era tutto diverso, si! Basta guardare i template, il mio ha resistito ben 2 anni e 5 mesi, ma ora nemmeno si caricava più! Ora ci sono un sacco di accessori, e tanti blog, e contenuti pochi…. :)) Però sai, Alidada, quando racconto di questi anni lo faccio ancora con il primo entusiasmo… non so, hai ragione, è vero, a volte ho pensato di fermarmi, ho preso delle pause, ho scritto senza leggere, però gli amici sono tornati sempre… quelli che lasciano commenti, e quelli silenziosi, che non ho mai sottovalutato…. quelli che nn dicono nulla, ma tornano, tornano, tornano… e ti scelgono, in silenzio. Anche questo, è blog… anche questo è amicizia… :)) fermarsi…. non so. Postare è come racchiudere una parte di se in un sasso e lanciarlo lontano. Non importa che arrivi, l’importante è “liberarsene”…. :)) e dai, un riscontro ce l’hai sempre! ;))
    E comunque, tu sei diversa, tanto diversa da allora…. e se devo essere sincera, Minestrone mio, mi mancano le tue poesie, che univi a foto meravigliose, e che mi piacevano un’infinità! :)) Ecco, quello sì, le tue lunghe note, come un respiro che si perde in un tramonto…. magari come il mio del post di oggi! Ma chissà, magari torneranno!!!!! ;)))) Un abbraccio immenso! Luna

    Mi piace

  5. Bel post e anche i commenti..quello di Zio è dolce..quello di Lunella realistico e vero…sai Ali anche a me mancano le tue belle poesie..
    Sono qui in Splinder dal settembre 2003..tanto..tantissimo tempo..ricordo il passaparola e tu mi hai aiutata tanto all’inizio…forse ora siamo tutti un po’ stanchi..io lo sono ma mi sono affezionata al mio boh..agli amici…
    mamma mia..quanto ho scritto..sorry…..^^

    Mi piace

  6. Cara Ali, ricordi come ho iniziato io?
    Avevi postato una mia foto, quella degli alberi di Natale a Milano: “per l’amica di blog che un blog non ha“… e poi da lì ho iniziato a scrivere anche io! o meglio, ho iniziato a pubblicare le mie parole, perché ho sempre scritto ma lo facevo solo per me. Quante soddisfazioni da allora! Quante persone conosciute! e non solo attraverso il pc: persone da guardare e da abbracciare e da ascoltare… Soddisfazioni, sì, ma adesso scrivere è molto più difficile, non mi sento più la Wood spontanea di 11 mesi fa che scriveva tutto quello che le passava per la testa: continuo a scrivere tutto quello che mi sento dentro ma maschero i post per far sì che solo quella o quell’altra persona capisca, senza lasciar trasparire nulla ad altri, per non causare gelosie (quante!! non immaginavo!!) o incomprensioni inutili, come un “post in codice”… però adesso questa cosa mi pesa, mi fa sentire ancora più sola di quanto non sia già… so che se non scrivo perderò il contatto con alcune di loro, a cui tengo molto… non so più cosa devo fare… mi sento così confusa…

    Mi piace

  7. Hai proprio ragione, cara Alidada…piace molto anche a me che tu ci sia e che tu abbia tanta voglia di comunicare….grazie!!!!!!!!
    Serena giornata 🙂

    Mi piace

  8. Ti prego cortesemente di non sparire,con te ci si sta bene. 🙂

    A proposito di cervello in movimento….vieni a leggere quello che fa il mio!!

    Buona domenica
    Linda

    Mi piace

  9. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  10. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  11. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  12. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  13. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  14. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  15. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  16. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  17. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  18. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  19. Con la tua ormai proverbiale pacatezza hai affrontato il tema della nascita, vita e morte dei blog e ti ho letto con particolare partecipazione dal momento che ho già “fatto fuori” qualche mio blog,sono stato ad un passo dal chiudere questo di hyeronimus e ho assistito nelle ultime settimane a dipartite, temporanee o definitive non so, che mi hanno colpito e rattristato ( vera.stazioncina, Aspassonelcuore, Xandria, Nuova) naturalmente non posso che concordare con quanto hai scritto…

    Mi piace

  20. Ali, e’ bello sapere che ci sei, e’ bello che tu resista da cosi’ tanto tempo e un po’ ti invidio anche per la costanza. Io come sai ho “congelato” il blog un anno fa, dapprima decidendo di chiuderlo tout court perche’ il gioco incrociato dei commenti e delle visite si era tramutato – come tu dici – in un dovere quasi compulsivo; poi ho deciso che almeno quel poco che ero riuscita a lasciare di me meritava comunque un posto tra le tante esperienze della blogosfera e andava lasciato online come una sorta di testimonianza e di diario del passato.
    Ultimemente vorrei ricominciare a scriverci, ma mi rendo conto di non avere argomenti…Forse come in ogni esperienza viene il momento in cui il senso si easaurisce da se’ e io in genere non amo gli strascichi e i “brodini riscaldati” 🙂 Comunque mi trovi, occasionalmente, ospite di un nostro comune amico blogger (indovina? ;)) ) Ti abbraccio.

    Mi piace

  21. Dispiace quando qualcuno che apprezzi, anche se lo conosci virtualmente, decide di chiudere il Blog. Splinder su questo è cinica, se decidi di andar via, freddamente ti rimpiazza con un nuovo Blogger e questo nuovo Blogger potenzialmente può diventare un tuo nuovo amico/amica. Se non fosse stato così, anche io, preso dalla sconforto, avrei chiuso il mio Blog, perché da quando sono su Splinder (dicembre 2002 con l’apertura del primo Blog), un numero considerevole di amici/amiche Bloggers, conosciuti in tutti questi anni, ha chiuso il suo Blog.
    La forza che ti spinge a continuare è proprio quella di trovare nuovi amici come te :-).
    Baciotto e buona domenica*

    Mi piace

  22. Io ho iniziato i primi di luglio del 2003, ed ho provato le stesse emozioni di cui parli tu.
    Poi, per un periodo, la realtà virtuale aveva cominciato ad essere troppo pressante ed a richiedere troppo impegno, e così ho allentato un poco: anche io sono una di quelle persone che non ama fare le cose per forza…del resto il mio lavoro in questi ultimi tempi ha subito un incremento notevole ed ho pochissimo tempo libero.
    Come Cica però non riesco ad abbandonare, perchè mi sono affezionata al blog ed agli amici.
    Chiudere mi sembrerebbe un tradimento, preferisco allentare e non sentirmi costretta a fare un post al giorno come facevo agli inizi. Scrivo quando ho tempo ed anche i commenti che faccio, solitamente, non si limitano a semplici saluti.
    Ciao dolce Alidada.

    Mi piace

  23. se ci fosse da qualche parte un’enciclopedia del blog, proporrei di mettere questo post negli annali di quelli con i commenti più belli.. Sono più belli i commenti del post stesso. Mi entusiasma questa cosa… Grazie.
    p.s. per Daffodil.. sembra a volte di non aver più nulla da dire.. a quel punto basta rompere il ghiaccio e tutto torna alla svelta ad essere com’era.. di ricomincia a scrivere piano piano.. basta aver pazienza e non calcare la mano.. basta lasciar fluire i pensieri,..

    Mi piace

  24. Un velo di malinconia suscita il tuo post, ma anche alcune riflessioni di chi da qualche mese fa l’esperienza del blog.
    – Non necessariamente e a tutti i costi bisogna trasformare l’interesse per gli amici bloggari in un’abitudine. Bisogna avere anche il coraggio di non commentare, se non ci va o non ci interessa il post.
    – Ciò che ho affermato è subordinato, chiaramente, all’idea personale che si ha del blog.
    – Tutto ha una vita. CONCORDO. Implicherebbe morte permanente il non morire.
    – Il cambiamento è dentro, evitata ogni valenza retorica.
    – NON SPARIRE… o almeno dimmelo.
    Con apprezzamento. Ago

    Mi piace

  25. Un velo di malinconia suscita il tuo post, ma anche alcune riflessioni di chi da qualche mese fa l’esperienza del blog.
    – Non necessariamente e a tutti i costi bisogna trasformare l’interesse per gli amici bloggari in un’abitudine. Bisogna avere anche il coraggio di non commentare, se non ci va o non ci interessa il post.
    – Ciò che ho affermato è subordinato, chiaramente, all’idea personale che si ha del blog.
    – Tutto ha una vita. CONCORDO. Implicherebbe morte permanente il non morire.
    – Il cambiamento è dentro, evitata ogni valenza retorica.
    – Il verbo “resistere” mi fa pensare ad una sorta di sofferenza.
    – Ogni tanto è meglio allargare il giro, esplorando tanti altri che hanno da dire. Confrontarsi, superando quell’attaccamento avido alle persone, seppure virtuale, che può far star male.
    – NON SPARIRE… o almeno dimmelo.
    Con apprezzamento. Ago

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...