malintesi tecnologici..

Lui seduto davanti al monitor del pc a scaricare un programma:

“Mamma, mi passi una penna?”

“Non ho la penna..”

“Come sarebbe a dire che non hai una penna?!”

“Ohhhh… lo sai che ho dovuto prendere un pc nuovo e ho già speso un tot.. la penna per la porta USB me la comprerò per Natale, con il mese doppio..”

” Ehm… mamma,… ma che hai capito, volevo un biro!”

“Un biro?… E che te ne fai? Credevo stessi scaricando un programma da internet!”

” Veramente dovrei scrivere un appunto… ma che la tecnologia ti ha forse dato alla testa????”

 ….

Buona domenica,

Alidada

 

Annunci

31 comments

  1. Ciao Prof. I miei due nipotini sono qui, da me, stasera e stavo giusto chiedendomi quale sia il confine, ad oggi, tra penne e tastiere, tra pellicole e schedine flash, tra orsacchiotti di pezza e gameboy.

    Sento di essere piuttosto fortunato a vivere in quest’epoca storica nella quale ho il privilegio di trovarmi a cavallo della più grande trasformazione che il genere umano ricordi. Ed anche la più veloce.

    E poco mi interessa se tra 2 o 3 anni gli appunti li scriveremo col solo pensiero. Se ci sposteremo con il teletrasporto. Tanto le carezze, quelle si, esisteranno ancora. Di sicuro.

    Mi piace

  2. 1° questi due post sono straordinari! :)) 2° bellissima l’immagine del “quadratino”, ammiro totalmente la fantasia e l’eleganza! Sei TU !!! 3° grazie per i commenti al terzo post qui da te, però (rispondo qui in ritardo) comunque la parte più importante è la prima: il senso di insoddisfazione ci porta a cercare ciò che non abbiamo… sia l’amore, sia un ordigno come il cellulare :))) non c’è altra molla dentro di noi! Ci manca ciò che non abbiamo, non ci accorgiamo di cio che ci è accanto…. 4° ti adoro! Un abbraccio stretto stretto, e mannaggia al commento fagocitato da splinder…. grrrrrrrr!!!! Smack Luna

    Mi piace

  3. Ecco.
    Mi sono letta tutti i post che avevo perso nel frattempo. Non riesco a commentarli tutti ,come vorrei, perchè ho ancora una mano sola utilizzabile ed è tutto molto complicato…anche scrivere con i tasti del pc.
    Un abbraccio di buona domenica.

    Mi piace

  4. Effettivamente siamo su una linea di confine tra vecchio e nuovo.. ma ci sono cose che cambieranno mai … come l’amicizia e gli affetti.
    Buona domenica!!!

    Mi piace

  5. ahah, che bello non succede solo in casa mia! tra penne stilografiche, biro, penna in fibra ottica al posto del mouse , penne usb e penne d’oca non si capisce più niente :-P!
    un abbraccio,
    Giu

    Mi piace

  6. Che mamma tecnologica!! 🙂

    Ho letto solo ora la storia dei lucchetti sul Ponte Vecchio, non la conoscevo… peccato che non vogliano più permetterla, perché è una cosa molto bella e mi ha fatto sognare!!

    Mi piace

  7. USB…sembra una nazione
    o la sigla di una sindrome…
    invece è una cosa piccola piccola
    che si può tenere al collo come un
    gioiello e che contiene tante tante
    cose, scritte, musicali, visive,filmate.
    Tutte queste cose, noi evoluti le chiamiamo “dati” e fanno parte di un pezzo della nostra memoria.
    Mah….la TENNNNNOLOGGGGIA ….

    Mi piace

  8. Il bello è che spesso critichiamo i bambini per il fatto che sono incollati al pc! E poi noi… assorbiti dal linguaggio informatico! C’è da ridere!
    Un buon inizio di settimana!
    🙂

    Mi piace

  9. E’ davvero un bell’aneddoto. L’informatica e la sua terminologia è entrata così profondamente nel linguaggio comune e nella nostra vita che, forse, tra un po’ non sapremo neanche più cosa “era” una penna!
    Buona serata Ali.

    Mi piace

  10. questa tecnologia per noi è come un’arrampicata faticosa ma piena di soddisfazioni e quando arriviamo sulla vetta pensiamo che non esista niente altro di utilizzabile… quindi quando i nostri figli ci chiedono cose semplici che ormai diamo per scontato non interessino più nessuno ci lasciano nello sgomento
    buona notte e un bacio

    Mi piace

  11. …tu hai la chiavetta ? -mi ha chiesto mia nipote di 8 anni
    -io non ho neppure la patente -risponde zia mosca
    ??????????????? Chissà perché ho pensato alle chiavi dell’auto:-)
    -Ma ziaaaaaa!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  12. vero Antonella, cambiavo il post :-).. sto lavorando e non ho tempo per passare a salutarvi.. passerò domani.
    Un abbraccio e buonanotte 🙂
    Alidada

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...