blog e dintorni

  Qualche volta mi attardo a leggere i blog e allargo il giro delle visite, anche al di là di dove abitualmente mi reco. Capita che torni a ritrovare vecchi amici che hanno lasciato bene o male la blogosfera e mi soffermi a leggere le lunghe liste dei  commenti che in certi casi diventano innumerevoli e particolarmente intensi a livello affettivo.

  Stasera sono rimasta stupita di fronte ad un blog chiuso da circa un anno per volontà del blogger.. Mi è sembrato di essere in visita ad un santuario dove la gente si reca ad accendere ogni giorno candele votive davanti ad una immagine sacra. Ad un certo punto ho avuto anche la sensazione di udire sommessamente preghiere e suppliche: “Ti prego, torna!” .. “Spero che tu stia bene e ti penso con immutato affetto..”! “Passi mai da noi,  ci pensi mai?”  fino ad arrivare al massimo: “sono sempre quelli chiusi i blog più belli!” ..e che diamine….  Dico io .. Non sarebbe forse meglio che si aspettasse nei propri blog che quella persona lì si ripresenti magari con una maschera nuova?..

So che molti di voi non capiranno un’acca di quel che sto dicendo.. ok.. ok.. lasciate perdere questo post amaro e se ne avete voglia guardate la foto sotto.. che non è poi tanto male..

Buon lunedì a tutti..

Alidada

(per chiarire meglio quello che volevo dire, estrapolo qualche frase da un autocommento che ho aggiunto sotto:

“Al di là del fatto che uno è libero di andarsene dal mondoblog, io non capisco questa sorta di venerazione che molti indirizzano a coloro che se ne vanno. L’ho notato in varie situazioni, molte persone tendono per natura alla dietrologia e cioè ad incensare oltre misura qualcuno o qualcosa che ora non c’è più.. il “si stava meglio anche quando si stava peggio”! Gente che si guarda sempre dietro con nostalgia anche se quel che sta dietro è di dubbio valore. L’incapacità di alzare lo sguardo e andare avanti.. L’incapacità di darci un taglio e cercare qualcosa di nuovo e forse anche di più bello altrove. E’ una questione di atteggiamento mentale e non vale solo per il blog.. purtroppo vale in generale.. “)

Annunci

21 comments

  1. Ti capisco..a me dispiace molto quando un blogger sparisce senza spiegazioni e non si fa’ risentire dagli amici che, anche se virtuali,hanno condiviso emozioni attraverso post e commenti..ma ognuno è fatto a modo suo…
    Notte Ali..buona settimana..^^

    Mi piace

  2. Ci sono persone che lasciano un segno. Poco importa che il mondo sia quello reale o questo, così virtuale. In ogni post, in ogni commento, si condividono emozioni, sentimenti, passioni e non è facile lasciarsi. Credo sia come perdere un “amico”, una persona che arriva la sera a consigliarti.
    Buon lunedì Ali.

    Mi piace

  3. sei stata chiarissima… e sono d’accordo con te. Mi sono capitate situazioni simili: ho semplicemente mandato un messaggio privato e nello stesso modo ho ricevuto una risposta.
    Se qualcuno manca da poco… allora forse un messaggio lo lascio… ma diciamo che non persevero ;))

    Mi piace

  4. quella persona – a modo suo – ha tentato di darla una spiegazione, alid: il mondo virtuale lo avrebbe estraniato da un amore reale che, di conseguenza, lo ha congedato… bacio del lunedì, amica mia troppo sensibile e generosa, g***

    Mi piace

  5. Gardenia, il mondo virtuale non toglie mai nulla al mondo reale se ci sono delle basi su cui si fondano dei veri sentimenti. Nessuno di noi ha mollato il marito o il fidanzato per cercarci storie virtuali se alla base c’è stato l’amore.. Chi tenta di colpevolizzare gli altri dicendo che magari hanno contribuito a distogliere l’attenzione dal loro vero Amore non ha fatto altro che cercare degli alibi per se stesso.. evitando di additare in modo responsabile le cause effettive di un fallimento affettivo. In realtà forse non si trattava proprio per nulla di un grande Amore ma uno pseuduamore tanto incrinato e mal ridotto da esser relegato allo stato terminale.
    Ognuno dovrebbe prendersi le proprie responsabilità ..e se è vero che non siamo bimbetti dovremmo avere anche il sacrosanto coraggio di smetterla di additarsi gli uni con gli altri dicendo: “è colpa sua!” ..
    Comunque sia io volevo dire un’altra cosa che è ben diversa. Al di là del fatto che uno è libero di andarsene dal mondoblog, io non capisco questa sorta di venerazione che molti indirizzano a coloro che se ne vanno. Non ho parlato di un caso specifico, l’ho notato in varie situazioni, molte persone tendono per natura alla dietrologia e cioè ad incensare oltre misura qualcuno o qualcosa che ora non c’è più.. il “si stava meglio anche quando si stava peggio”! Gente che si guarda sempre dietro con nostalgia anche se quel che sta dietro è di dubbio valore. L’incapacità di alzare lo sguardo e andare avanti.. L’incapacità di darci un taglio e cercare qualcosa di nuovo e forse anche di più bello altrove. E’ una questione di atteggiamento mentale e non vale solo per il blog.. purtroppo vale in generale..

    Mi piace

  6. Mah… allora facciamo che fingo di chiudere e poi in realtà non chiudo. Mi limito a minacciare di chiudere 🙂
    Che strana la mente umana…
    Molto perplesso :)))
    Ciao a presto!

    Mi piace

  7. sì, alid, hai pienmente ragione e ancor più penso che persone simili siano bisognose di compatimento, proprio e soprattutto perchè inclini a non assumersi le loro responsabilità; il fatto poi del mitizzare chi è morto realmente o virtualmente, non è cosa nuova; abbraccio grande.

    Mi piace

  8. Concordo con te e condivido il commento N°12 della nostra amica Gardenia.
    Vorrei dirti di non amareggiarti più di tanto. Nel reale o nel virtuale le persone mantengono le loro caratteristiche, anzi, forse le esasperano: così chi fugge nel reale lo fa anche nel virtuale…chi è coerente nella realtà lo è anche nel mondo blog.
    Un abbraccio.

    Mi piace

  9. Esserci o meno nella bloggosfera dipende da una scelta. Quanto agli abbandoni, è anche vero che ci si affeziona al modo di scrivere di qualcuno che ti “piace”, forse alla persona…virtualmente.
    Buon inizio!

    Mi piace

  10. Sono d’accordo con te ed in più dico che è come nella vita: a volte si tratta male qualcuno o non lo si vede neppure per poi osannarlo se se ne va o se muore.
    P.S. Vieni da me a fare un test? Ciao, abbracci, Vera
    P.S.II Che poi dimmi, questi che se ne vanno e lasciano il blog aperto non sono dei sadichetti? Loro se la ridono, magari e gli altri a pregare che tornino. No, io non agirei così.

    Mi piace

  11. Eccome vale in generale, cara Alidada…!!!!!!! Mi trovi pienamente d’accordo ed è un atteggiamento mentale che dovremmo tutti avere sempre e di fronte a molte cose della vita. Tutto sarebbe molto più lieve e dunque migliore. Anche noi stessi…!!!

    A presto
    ooohopla

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...