marzo maledetto

 
Il 19 e il 20 marzo sono stati i giorni più brutti della mia vita. Sono passati diversi anni ma la tristezza è la stessa. Non vorrei buttarvi addosso la malinconia ma sappiate che oggi mi si addice solo il silenzio.
Del  19 marzo 1990  ricordo quelle parole: “Non piangere per me.. io la mia vita l’ho vissuta ed ora è giunto il momento di andare…Pensa a tua madre. Te l’affido..”  Mio padre era lì sul letto d’ospedale con il suo cuore matto che lo stava tradendo. Dopo due anni di corse forsennate dietro alle ambulanze a sirene spiegate.. un infarto dopo  l’altro.. sempre in bilico tra la vita e la morte… dopo i pacchetti di ms che mi ero fumata a raffica per smaltire il nervosismo,.. ecco,  tutto finì lì,  nel giorno della festa del babbo lui se ne andò. Mio padre era il mio idolo..
 Del 20 marzo 2002 ricordo bene lo squillo del telefono e ricordo quella voce che mi diceva che mio fratello aveva avuto un terribile incidente..  e in quel momento seppi che tutto era già stato segnato dal destino e non c’era nulla da fare.  Ad anni di distanza una strana sorte legò due giorni successivi.

…. maledetti giorni di marzo!

Annunci

17 comments

  1. Ali, che dire? Ti abbraccio forte e basta… Iniziamo la vita per finirla, il cammino è sempre quello e la méta ci aspetta tutti, quello che tradisce è sempre il “come”…. una volta avevo letto un libro, diceva: tutto tornerà come era stato prima… un tubo! Un padre ce l’hai da sempre, un fratello ti accompagna da sempre… sono “memorie storiche”, sono tu come eri prima di adesso, tu e loro sanno chi eri e sanno chi sei, e perché sei così e così tu sai chi erano… Ma, Alidada, non tenerli dentro di te con rabbia, con la rabbia della morte. Fa male anche a loro. Io non ho perso mio padre, anche lui è il mio idolo, oltre il mio idolo se è possibile, ma mi sono ripromessa di una cosa: di tenere a mente che soffrirò tanto per quanto ho ricevuto, e per soffrire di meno avrei dovuto avere di meno… e non sono disposta, ora che è qui, a non averlo per non soffrire… ricorda le cose belle, nonl’assenza. Se puoi. Per te, e per lui, che non abbia solo il tuo dolore che non può lenire…. Ti voglio un gran bene! La tua Lunella

    Mi piace

  2. Tesoro caro.Ho sistemato un’amica e poi sono venuta da te.Credo che Lunella abbia ragione.Viviamole con tenerezza le nostre memorie più care.E tu ne hai tanta dentro di te.Con affetto sincero.

    Mi piace

  3. Luna ha trovato nel suo grande cuore le parole giuste…Ricorda le cose belle e gioisci per averle avute.Un abbraccio fortissimo,cara e preziosa Amica.Ti voglio bene.Mara

    Mi piace

  4. Che dire…
    meglio stare in silenzio…
    meditare sul senso della vita e del dolore di viverla, e della gioia di viverla.
    Hai già pagato il dolore,
    spero per te solo gioia,
    ma alcuni vuoti sono incolmabili e bisogna solo conviverci in modo
    più sereno possibile.
    Un megabacio

    Mi piace

  5. ali, mi lasci senza parole: come oggi, era domenica anche allora, 11 anni fa ho perso la mia mamma. Il più crudele dei giorni, titola il film su Ilaria Alpi: lo stesso giorno, mese e anno della mia mamma. Una morte annunciata quella della mamma, che aveva fumato per cinquant’anni..e alla fine ha pagato il conto.

    Mi piace

  6. ti abbraccio stretta
    conosco le emozioni che vivi per averle vissute prima di te
    sono momenti davvero dolorosi, ma come dicono Luna e Fiordiloto devi viverle con tutta la tenerezza che puoi…
    un bacio
    Blue

    Mi piace

  7. Ali, per te e la tua necessità di silenzio in questi giorni ho una grande comprensione…….sì, comprendo bene. E anche questa cosa delle date che coincidono, è un destino terribile, ognuno di noi ha delle date di dolore che si sovrappongono come in una grande beffa.

    Mi piace

  8. che dire…..se non che e’ vero….tutto e’ segnato e niente neanche la nostra buona volontà puo’ modificare la linea del destino noi possiamo solo cercare di vivere al meglio con fatica si ma con tanta forza che solo la ricchezza interiore ci può dare e continuare a gioire di ogni momento anche in ricordo di chi tanto amiamo ma non c’è più
    ti sono vicina
    un bacio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...