ricordo

Stamattina ho aperto Live ed ho trovato le foto che gli amici hanno pubblicato ieri sera. Tre foto bellissime e diverse tra loro..
Mi sono fermata su quella di Claudio e mi sono deliziata dei ricordi che sono apparsi all’istante, come un flash nella mia mente.
A quel tempo andavo a Siena il lunedì mattina e tornavo il venerdì sera. Frequentavo l’università e durante la settimana avevo a disposizione un appartamentino che dividevo con una mia amica di Grosseto.  Il lunedì mattina partivo presto da casa.
Erano circa le 5,30 quando mi recavo a prendere il treno. In pratica era sempre buio. Poi piano piano quando ero a Empoli il cielo cominciava a rischiarare, ma ce ne voleva che il Sole illuminasse a giorno il cielo. Il viaggio era lungo, ma non tanto per i chilometri, che più o meno sono un’ottantina, quanto per le soste interminabili che quel treno doveva fare per aspettare gli scambi con il treno che proveniva in senso opposto,  perché  il binario era unico. Il treno era sempre lo stesso, una littorina elettrica che si muoveva a sbalzi finchè non aveva raggiunto la velocità di marcia. Ricordo che dentro non c’erano scompartimenti e i sedili ricoperti di una plastica verde scuro, erano disposti uno di fronte all’altro così che noi viaggiatori ci guardavamo sempre in faccia. Io puntualmente studiavo, avevo sempre in mano qualche quaderno con gli appunti delle lezioni di matematica. Studiavo e guardavo fuori dal finestrino..
 La campagna era sempre la stessa ma cambiavano i colori. A luglio era tutto giallo-scuro, poi qua e là comparivano i covoni e poi a settembre si vedeva la nuda terra.. terra color terra di siena.. e fino a dicembre rimaneva di quel colore.. Poi a dicembre tutto cambiava e sembrava tornasse alla vita e le dolci colline senesi si coprivano di un verdino spettacolare.. il verdino delle piantine di grano appena nato. Era in quel periodo che io mi distraevo di più e mi trovavo incantata a guardare fuori dal finestrino..Mi sentivo bene a guardare quel paesaggio. Era come un miracolo della natura che puntualmente si ripresentava davanti ai miei occhi. Come avrei voluto avere un pennello e dei colori per dipingerlo all’istante. Mi piaceva così tanto…
Quel paesaggio della foto di Claudio stamani.. eccolo lì..
Buona domenica a tutti
Alidada
p.s. grazie Claudio per il prestito della foto e ..del ricordo
… e poi volevo dirvi che dopo un anno è tornato Muji con i suoi bei racconti.. ve lo raccomando.. il suo blog deve rivivere

Annunci

22 comments

  1. ricordi molto simili…il verdino dell’erba appena nata , del grano appena germogliato…ci sono colori che non si possono dimenticare , e ce ne sono tanti.. per fortuna…infatti parlo ad una pittrice .. no?un sorriso ed un abbraccio veradafne

    Mi piace

  2. grazie per la visita!purtroppo non ho tempo di leggere il tuo post, ma ti saluto!ciao!davide(ho ricopiato il commento di staseratroverolamore perchè il suo nick troppo lungo mi sballa il template)

    Mi piace

  3. Tu parli di Empoli e a me tornano in mente tanti viaggi fra Milano e Capraia, gli amici, le risate… io non amo viaggiare in macchina, ma quando sono sulla Fi-Pi-Li in direzione Firenze, poco prima che la strada scenda verso sinistra e arrivi la città là in fondo, mi emoziono sempre… per i colori di quelle colline al tramonto, per le file di cipressi e per gli ulivi sulle colline… ci passo spesso, per quella strada, e ogni volta mi parla di casa…
    Wood

    Mi piace

  4. Malikalima, non solo a Milano è tutto grigio !!! ;-)) I commenti FUNZIONANO! Scusa l’urlo, ma è di felicità! Dopo un digiuno pazzesco e una rabbia nociva finalmente riesco a “parlare”!! Hanno tolto “gli orpelli”!! ;-)) Belli questi ricordi…. io ne ho tanti dei miei viaggi, ma c’è un dolore dietro a ognuno di loro, a parte la Bimba gli ultimi anni di ferie! Indietro non ci vado volentieri! Che bello essere qui, che bello essere viva nei commenti !! Vado a trovare il tuo amico! Un bacio enormeeeeee !! (sonofelice sonofelice sonofelice sonofelice!!!!)

    Mi piace

  5. Ciao Alì.Belli i tuoi ricordi e pieni dei colori della nascita del giorno.Mi fai venire in mente di quando insegnavo in Veneto e mi vedevo l’alba sulle campagne venete.Che bello.Io sono sempre in un Internet point,finchè reggo la spesa…Un abbraccione.

    Mi piace

  6. Il paesaggio senese, le sue crete… uno dei luoghi più belli del mondo, Alidada… io vado spesso, essendo non molto distante… non è geografia, è un luogo dell’anima… uno dei ricordi più belli della mia vita è legato alla piazza/vasca di Bagno Vignoni, non so che conosci…
    Un caro abbraccio.

    Mi piace

  7. cara ali ieri e stata na bella domenica all’insegna del divertimento poi ne scrivero per quanto le foto su live non so ne abbiamo fatte poche e sono raffigurati piu noi che facciamo i pagliacci che il presepe che e stato na rivelazione nonche il motivo del diverttimento piu che vivente era statuario direi hahhahapoi ti spiego

    bacio e dolcegiorno vado a vedermi le foto su live bacio

    Mi piace

  8. Purtroppo non conosco i paesaggi senesi, che posso quindi apprezzare solo tramite questa fotografia. Il link a Live che c’è nel post è errato, c’è due volte l’http, per fortuna c’è anche il link a lato. Sono stata anche nel blog di Muji, grazie per la segnalazione. Ciao

    Mi piace

  9. Chiudi gli occhi: le immagini ed i ricordi e piu’ belli li hai dipinti nei pensieri ad essi legati.
    E nessuno mai potrà cancellarli. Li puoi tirare fuori quando vuoi, sono sempre lì.

    E grazie per la segnalazione. Troppo gentile.
    Buoni gironi.
    Muji

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...