dubbi

 

Mi resta difficile superare il mio Ego per cercare di comprendere il perché di certi comportamenti di qualche amico. Comportamenti che a volte non sono in linea con le mie aspettative..Non so se questo è un mio grave difetto e quindi ho torto, oppure se gli strappi che si producono in un rapporto amichevole sono tanto grandi che non c’è proprio nulla da capire se non che l’amicizia è finita..e basta.Sicuramente io sono una persona impulsiva etendo a vedere le cose esclusivamente dal mio punto di vista.. ma a volte ci ripenso e allora mi dico: “ Caspita, ..ma perché non ci penso due volte prima di mandare a quel paese qualcuno…forse non se lo meritava..”.

 

Beh, dopo questa miniriflessione che mi stava passando per la testa pochi minuti fa, vi lascio la mia buonanotte qui.. Oggi per me è stata una giornata campale e ho corso come una forsennata tra una riunione e l’altra e non ho avuto un minuto libero per il blog.. mi rifarò domani pomeriggio..

 

Ho anche avuto un problema con la macchina fotografica digitale, perchè mentre scaricava le foto come sempre sul pc ha dato segni di cedimento e a quel punto il cavo usb si è riscaldato.. e dopo ha smesso di funzionare… la macchina fotografica è sempre ok ma non riesco più a trasferire le foto..forse si sarà rovinato il cavetto usb (e non saprei il perchè).. avete mica qualche suggerimento da darmi?

 

A domani.. buon mercoledì 🙂

 

Alidada

 

p.s. ho provato a cambiare la foto in alto.. ma ancora credo che non ci siamo.. quindi Lunella pazienta 🙂

 

Annunci

17 comments

  1. ;-)) Sai, pensavo la stessa cosa stanotte. Esprimo una cosa per me importante, e una persona commenta dimostrando non solo di essere lontano anni luce da quello che volevo dire, ma proprio di non aver recepito, e di giudicare e/o interpretare a modo suo incasellandomi in schemi che non mi appartengono…. allora cerco di ri-considerare quello che ho detto, ma proprio mi convinco di essere stata molto chiara…… la soluzione è semplice: vibrazioni diverse! Aspettative diverse, interpretazione della vita diversa. Ecco, è tutto qui. Affermare il proprio diritto di essere se stessi e difendere quello che si esprime (parole o verbo, è uguale) è solo riconoscere la vita dentro di se…. cosa c’è di male? Abbiamo tutti il diritto di “essere riconosciuti”, specie quando non parliamo per sotterfugi….. Poi certo, sulle questioni “logiche” ci sono tanti punti di vista, e crescere è confrontarsi… ma sulle questioni “psicologiche”, sul “sentire”, sull’essere “riconosciuti” o c’è feeling oppure c’è scontro se ci si vuole affermare, o superficialità se non ne vale la pena…. ecco le mie conclusioni notturne sulla questione… io tiro una riga e ricomincio da zero, capendo che il sangue da una rapa non lo spremerò mai, con tutto e l’assoluto rispetto per le persone che non vibrano alla mia stessa frequenza, ma che hanno assoluta ragione di essere alla loro frequenza !! un bacio, e vedo che la “striscia” si riempie di colori! Aspetto con ridanciana pazienza!! Lunella

    Mi piace

  2. non angosciarti per amicizie “ambigue” … babiobacio, amica mia dolce; ho tentato di mettere LA VELETTA in LIVE, ma poi l’ho lasciata nei commenti perché non mi veniva bene; la mia insipienza internet è inversamente proporzionale alla tua bravura, g.

    Mi piace

  3. Sto vivendo in questi giorni proprio gli stessi pensieri e gli stessi dubbi con una persona alla quale tengo moltissimo… e ci sto male… mi sono chiesta mille volte se avrei fatto bene o avrei fatto male a fargli notare un atteggiamento che non mi andava giù… beh, alla fine l’ho fatto, gli ho detto quel che pensavo, preferisco parlare con le persone piuttosto che “accantonare” le cose che ritengo siano importanti… essere chiari sulle cose importanti, ecco, è difficile e può far male, me ne rendo conto, ma è sempre inevitabile… non era quello il modo con cui avrei voluto chiarire con questa persona, avrei preferito farlo a quattr’occhi senza dover ricorrere a una mail, dagli occhi puoi “vedere” i pensieri di una persona, dalle parole scritte no, non puoi… l’ho fatto in un momento di delusione, non l’ho fatto come e quando avrei voluto… e forse questa persona non avrà più voglia di sentirmi, forse avrà colto solo la mia delusione, ma va bene così, non posso cambiare le idee degli altri, magari cambierò la mia, col tempo, non so, chi lo può dire? e credo che gli strappi, anche se profondi, non bastino a rovinare tutto…
    Ti abbraccio, Ali, e ti faccio un sorriso 🙂

    Woodstock

    Mi piace

  4. anch’io penso che le parole scritte, assumano a volte significati diversi dal senso che avrebbe voluto dar loro chi le ha spedite. E’ vero che gli occhi comunicano al di là di tutto e a volte basta un sorriso per venirsi incontro e superare le difficoltà.. è vero che la tecnologia come tende ad avvicinarsi facilmente.. altrettanto facilmente tende a separarci..
    Buona giornata Wood 🙂 smack

    Mi piace

  5. bhe x la macchina digitale non saprei x dire x l’altra cosa io direi che aldila’ delle parole dovrebbero prevalere i sentimenti un amicizia parliamo damicizia vera in genere supera le parole se sa apsettare di interpretarle non all’interno di una tensione poi come ben sai non tutti hanno la capacita o la volonta di perdere tempo x capire e si passa subito al tranciare ogni situazione xche costa meno fatica
    un bacio ali non so se mi so spiegata bene io con le parole ho sempre fatto confusione ma chi mi e mica/o sa che con i fatti mi spiego meglio
    un abbraccio 🙂

    Mi piace

  6. ma una risposta te la voglio dare xche’ ormai sono affezionata a te se forse invece di cercare a tutti i costi di capire l’altro/a cercassimo na volta tanto di accettarlo/a cosi com’e nonostante non lo comprendiamo??
    chisa’ dici che la ricetta e troppo facile x essere giusta??:-)

    Mi piace

  7. naturalmente io mi sto riferendo a situazioni eccezionali e non a rapporti superficiali. E’ facile accettare chi ha poco da spartire con i nostri affetti.. ben altra situazione è quando ci affezioniamo in modo forte a delle persone che stimiamo e che per noi sono al di sopra rispetto al livello standard di relazionalità.. (..non trovo altre parole..) è allora che il legame di amicizia diventa profondo al punto di sembrare indissolubile.. ma può succedere che qualcosa cambia all’improvviso e quella mano calda e amica diventa un dito puntato addosso ad indicare una colpa che non credi proprio di avere.. a quel punto parlare di accettazione è davvero fuori luogoe troppo semplicistico.. a quel punto l’unica cosa è capire il perchè..se un perchè esiste…
    Grazie Virgy :-))

    Mi piace

  8. Io penso che in amicizia la sincerità sia una cosa così importante. E se un rapporto è vero e forte, non saranno certo delle liti a scalfirlo.. se ci si vuole bene, ci si ritrova sempre.
    Non so se quello che ho scritto ha senso, ma le tue parole mi hanno fatto pensare a questo.
    Un abbraccio forte..
    Ele

    Mi piace

  9. ..è per questo caro Andrea che io non ho mai avuto amici veri. Perchè la gente la pensa come te.
    L’amicizia va nutrita, non è eterna ne’ infallibile ed è anche fatta di dare e avere..e stai sicuro che se una volta nella mia vita dico “punto”
    …vuol dire che davvero si sono superati tutti i limiti..
    Dolce notte a te

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...