le storie della prof


scuolaNella scuola Morattiana era necessario rimboccarsi le maniche e fare quel che c’era da fare senza tante storie. La prof (la solita prof ) in quei giorni era in prima linea .. per non dire in trincea.

L’influenza cominciava a far vittime sia tra i ragazzi che anche tra i prof (che frequentavano i ragazzi).

Fatto sta che chi era al lavoro doveva supplire anche gli assenti e così lei, oltre alle solite 4 ore di matematica in due classi se ne trovò a fare 7: quattro in una classe e tre in un’altra (no comment!)

Iniziò le sue lezioni alle 8 e gira e rigira alle 16,30 era ancora con quei ragazzi lì, che aveva visto di prima mattina e che durante la giornata ci era stata insieme non si sa più per quanto tempo.

Comunque verso le ore 16 lei era alla lavagna a scrivere le sue cose.. frecce che partivano da un lato di lavagna e finivano sul retro.. diagrammi di flusso che si ingarbugliavano nella descrizione di processi di riconoscimenti assurdi dei numeri periodici misti rispetto ai periodici semplici.. insomma .. il solito caos.

Alle spalle della prof qualcuno chiacchierava sottovoce e si sentiva.. bzz..bzz.. bzz… allora la prof fermò la mano a mezz’aria e le venne fatto di esclamare: “Zitti bimbi che a quest’ora sto per finire la pazienza e se mi toglierete anche quel minimo che me ne resta, potrei diventare Erode!“ .. Silenzio di tomba.. nessuno fiatava..allora la prof si girò e tutti erano fermi con il biro in mano e la guardavano esterrefatti.. ed ecco una voce di bimba esclamare: “…scusi prof.. sarebbe a dire?…” e la prof con la faccia serissima: “…farò la strage degli innocenti!” .. breve pausa …e giù tutti a ridere ..

E se c’è qualcosa di bello al mondo è l’ingenuità di un ragazzino che ride divertito con la “sua” prof dopo 4 ore che lei gli parla di matematica 

Annunci

13 comments

  1. Penso che sarebbero tanti i ragazzi che vorrebbero un’insegnante di matematica come te..da quello che leggo sai tenere la disciplina visto che basta una tua parola per zittirli ma sai anche fare battute per alleggerire la stanchezza di una giornata..insomma severa ma comprensiva…è così che dovrebbero essere le prof..ciao Ali..dolcenotte^^

    Mi piace

  2. :-))) Beh, stamattina ho riso anche io !! Un po’ impastata (mi sono addormentata rovinosamente sul divano….) ma la risata è stata di cuore !! …. Erode….. ;))) Te tu sei troppo forte !!! Un bacione Luna

    Mi piace

  3. verissimo Alp.. per questo sono rimasta a lavorare alle scuole medie e ho rifiutato il superiore.. mi piace moltissimo l’ingenuità e l’istintività dei ragazzini più piccoli 🙂

    Mi piace

  4. …bella testimonianza di vita vissuta, si nota che ami il tuo lavoro e i ragazzini che ti stanno a sentir prlare li matemetica e di diagrammi…,ma anche loro lo sanno…e per questo ridono con te…
    Bella matematica la tua!complimenti prof.:-))))))
    veradafne

    ( ma un tempo le prof di mate…non facevano terrore?:-))))

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...